IngForum il forum di Ingegneri.info
Visita le sezioni:

Oggi è martedì 11 dicembre 2018, 1:54

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 6 messaggi ] 
Autore Messaggio
MessaggioInviato: sabato 19 dicembre 2009, 16:22 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 29 ottobre 2007, 22:36
Messaggi: 466
Devo fare l'ACE di un edificio SENZA impianto, riporto la normativa in proposito in cui ricado:

LINNE GUIDA CERTIFICAZIONE ENERGETICA (allegato I)
a) Climatizzazione invernale
i. In presenza di edifici che hanno un indice di prestazione dell’involucro edilizio maggiore del valore limite riportato nelle seguenti tabelle 1 e 2, in funzione della fascia climatica, rispettivamente per edifici ad uso residenziale e non residenziale, con l’esclusione degli edifici industriali (categoria E.8), in considerazione del concetto di certificazione della prestazione basato sull’ipotesi di utilizzo convenzionale e standard dell’edificio in esame, si presume che le condizioni di comfort invernale siano raggiunte grazie ad apparecchi alimentati dalla rete elettrica. Il valore di riferimento per la conversione tra kWh elettrici e MJ è definito con apposito provvedimento dell’Autorità per l’energia elettrica e il gas, al fine di tener conto dell’efficienza media di produzione del parco termoelettrico, e suoi successivi aggiornamenti.



Mi chiedo:
1) ok che utilizzo generatori a energia elettrica... ma posso usare delle pompe di calore con COP 4 o quello che voglio io?
2) che rendimenti utilizzo per distribuzione, emissione e regolazione?
3) io metterei tutti i rendimenti di impianto pari a 100%, sbaglio? Voglio dire... se la certificazione serve per confrontare vari edifici sarebbe bene che gli edifici non riscaldati avessero un loro impianto standard... se ognuno mette la pompa di calore che preferisce (o altro) a cosa sertve il certificato? Genera solo più confusione!
4) ne avete fatti di ACE per NON riscaldato con la nuova normativa?
5) se 4)= "si"... come avete fatto?

MeA DubbiositY


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: lunedì 21 dicembre 2009, 15:02 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 31 maggio 2007, 0:23
Messaggi: 6878
Località: Roma
Io penso che devi considerare rendimenti pari al 100% e poi quello termoelettrico nazionale cioè 46%, cioè come se aveesi stufe. Non devi usare PdC altrimenti li fai tutti in classe A! Non vale. In pratica penso che il senso, e mi pare qualche regione dice proprio così e lo spiega meglio come fare, è di andare in senso conservativo e quindi rendimento medio globale pari a quello elttrico nazionale, e vai in classe G.

_________________
il riscaldamento centralizzato più ti scalda più conviene
niente carbone mai più metano
R. G.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: lunedì 21 dicembre 2009, 15:13 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 29 ottobre 2007, 22:36
Messaggi: 466
marcoaroma ha scritto:
Io penso che devi considerare rendimenti pari al 100% e poi quello termoelettrico nazionale cioè 46%, cioè come se aveesi stufe. Non devi usare PdC altrimenti li fai tutti in classe A! Non vale. In pratica penso che il senso, e mi pare qualche regione dice proprio così e lo spiega meglio come fare, è di andare in senso conservativo e quindi rendimento medio globale pari a quello elttrico nazionale, e vai in classe G.


Concordo con te, è così che sto facendo... potevano spiegarlo anche meglio però, non credi?

MeA


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: lunedì 21 dicembre 2009, 18:20 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 31 maggio 2007, 0:23
Messaggi: 6878
Località: Roma
Copione. :biggrin:

_________________
il riscaldamento centralizzato più ti scalda più conviene
niente carbone mai più metano
R. G.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: martedì 2 ottobre 2012, 8:29 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 16 aprile 2010, 10:30
Messaggi: 29
Buongiorno a tutti. riprendo questo post perchè mi ritrovo con un problema: nel caso di ACE di una stalla (naturalmente non riscaldata) posso considerarla come un edificio industriale oppure non è possibile realizzare il documento? L'ace serve per il fotovoltaico che installeranno sul tetto! Grazie a chiunque risponda.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: domenica 7 ottobre 2012, 20:27 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 31 maggio 2007, 0:23
Messaggi: 6878
Località: Roma
tabiagio ha scritto:
Buongiorno a tutti. riprendo questo post perchè mi ritrovo con un problema: nel caso di ACE di una stalla (naturalmente non riscaldata) posso considerarla come un edificio industriale oppure non è possibile realizzare il documento? L'ace serve per il fotovoltaico che installeranno sul tetto! Grazie a chiunque risponda.

Forse rientra in questa esclusione "i fabbricati industriali, artigianali e agricoli non residenziali quando gli ambienti sono riscaldati per esigenze
del processo produttivo o utilizzando reflui energetici del processo produttivo non altrimenti utilizzabili" anche se non c'è l'impianto.

_________________
il riscaldamento centralizzato più ti scalda più conviene
niente carbone mai più metano
R. G.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 6 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  




Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010