IngForum il forum di Ingegneri.info
Oggi è giovedì 5 dicembre 2019, 16:55

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 32 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: tiraggio forzato o aria soffiata?
MessaggioInviato: venerdì 26 marzo 2010, 11:32 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: martedì 17 luglio 2007, 9:50
Messaggi: 1725
Località: Florida
Campanellino ha scritto:
...Mi è stato risposto che se c'è lo scarico a parete è quella la condizione che più delle altre determina le perdite al camino a bruciatore spento quindi, nel caso la caldaia scarichi a parete, quella è la scelta che "vince" sovrapponendosi alle altre :)


...cioè spiegami: TU hai pagato per sentirti dare queste risposte!????
Per scrupolo sono andato velocemente a leggermi la parte impianti nel manuale cened: vedendo la schermata che appare e le scelte, c'è da restare a dir poco allibiti e l'unica giustificazione che potevo dare è che il programma fosse fatto da (ripeto) softueristi!
Sei sicura che chi ti stava dando risposte avesse mai visto come fosse fatta (e/o come funzionasse) una caldaia murale): io penso di NO, perchè la risposta è una autentica scemata!

Buon Lavoro.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: tiraggio forzato o aria soffiata?
MessaggioInviato: venerdì 26 marzo 2010, 11:56 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 29 maggio 2006, 14:04
Messaggi: 131
Località: Milano
Ragazzi sono riuscita a contattare l'ing che ha tenuto il corso sugli impianti e mi ha riassunto le tipologie di caldaie così:

tipo A = non collegate a condotto di evacuazione fumi
tipo B = con condotto di evacuazione fumi ma senza condotto per portare aria comburente --> bruciatore atmosferico
tipo C = ha entrambi i condotti --> a camera stagna

ma attenzione qui arriva il colpo di scena: il tipo C si divide in:
C11 = tiraggio naturale
C12 = tiraggio forzato.

La maggior parte sono a tiraggio forzato ma esistono anche quelle a tiraggio naturale!!!!


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: tiraggio forzato o aria soffiata?
MessaggioInviato: venerdì 26 marzo 2010, 12:11 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 22 marzo 2007, 17:42
Messaggi: 561
A questo punto ho un solo "commento" : NO COMMENT :shutup:

_________________
Ing. Michele Taffarel


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: tiraggio forzato o aria soffiata?
MessaggioInviato: venerdì 26 marzo 2010, 12:32 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 24 ottobre 2007, 14:39
Messaggi: 19274
Località: Ferrara
Beh, in genere possono esistere alcuni apparecchi, per esempio i radiatori a gas, di tipo C11 che sono a camera stagna ma hanno un tiraggio naturale perchè sono installati direttamente sulla parete esterna e scaricano direttamente a parete senza un ventilatore. Vedi ad esempio dell'ACCORRONI il Ghibli HT (di cui esiste anche la versione a tiraggio forzato Ghibli 4-5....
Idem vale per alcuni scaldaacqua a gas ad accumulo (Vedi Ariston SGA).
Ma caldaie le caldaie murali di tpo C11 non ne ho mai viste...

_________________
L'evoluzione c'entra. Sempre.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: tiraggio forzato o aria soffiata?
MessaggioInviato: venerdì 26 marzo 2010, 15:30 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: martedì 17 luglio 2007, 9:50
Messaggi: 1725
Località: Florida
Campanellino ha scritto:
Ragazzi sono riuscita a contattare l'ing che ha tenuto il corso sugli impianti e mi ha riassunto le tipologie di caldaie così:

tipo A = non collegate a condotto di evacuazione fumi
tipo B = con condotto di evacuazione fumi ma senza condotto per portare aria comburente --> bruciatore atmosferico
tipo C = ha entrambi i condotti --> a camera stagna

ma attenzione qui arriva il colpo di scena: il tipo C si divide in:
C11 = tiraggio naturale
C12 = tiraggio forzato.

La maggior parte sono a tiraggio forzato ma esistono anche quelle a tiraggio naturale!!!!


Quoto l'espressione di michele...
...ma voglio aggiungere quanto segue:
NON esistono caldaie NON collegate ad alcun tipo di condotto evacuazione fumi!!!!!
NON esistono caldaie (INTESO NEL SENSO VERO DI CALDAIA!) a camera stagna con tiraggio naturale!!!!
Esistono solamente focolari a gas (metano e/o GPL) da inserimento in caminetti a camera di combustione stagna e tiraggio naturale, ma NON sono caldaie, nè assimilabili ad impianti termici!
Esistono radiatori individuali a gas (quindi anch'essi NON assimilabili ad impianti, tantomeno a caldaie!) a camera stagna e tiraggio naturale bilanciato.
(quotando così anche l'ultimo intervento di Boba)

La colpa Campanellino, NON è la tua nè di chi va ad un corso per imparare, MA E' del docente, che dovrebbe appurare che chi ascolta stia comprendendo ciò su cui la spiegazione sta vertendo: se VERAMENTE il docente ha affermato che esistono caldaie di tipo A, allora sarebbe da denuncia...
...ma preferisco fermarmi qui.
Saluti a tutti.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: tiraggio forzato o aria soffiata?
MessaggioInviato: venerdì 26 marzo 2010, 17:05 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 15 settembre 2008, 23:57
Messaggi: 1215
Campanellino ha scritto:
Ragazzi sono riuscita a contattare l'ing che ha tenuto il corso sugli impianti e mi ha riassunto le tipologie di caldaie così:

tipo A = non collegate a condotto di evacuazione fumi
tipo B = con condotto di evacuazione fumi ma senza condotto per portare aria comburente --> bruciatore atmosferico
tipo C = ha entrambi i condotti --> a camera stagna

ma attenzione qui arriva il colpo di scena: il tipo C si divide in:
C11 = tiraggio naturale
C12 = tiraggio forzato.

La maggior parte sono a tiraggio forzato ma esistono anche quelle a tiraggio naturale!!!!


Quello che hai scritto è semplicemente la distinzione/definizione, come da norma (UNI 7129 e UNI 10642), degli apparecchi gas in genere.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: tiraggio forzato o aria soffiata?
MessaggioInviato: martedì 25 settembre 2012, 18:07 
Non connesso

Iscritto il: martedì 25 settembre 2012, 17:58
Messaggi: 4
Mi intrometto per sollevare una questione relativa a questa conversazione:
sono un certificatore energetico, e mi è appena capitato di dover redigere un ACE dove la caldaia murale
in questione è palesemente a camera stagna di tipo C a gas metano.
Tuttavia sul libretto di impianto compilato dal manutentore, questi ha crocettato la voce: "Camera stagna (C)" , "Tiraggio forzato" e "Bruciatore ATMOSFERICO" (e non "Soffiato" come la logica direbbe!!). Da cosa leggo nella vostra conversazione, mi viene da dire che è un palese errore del manutentore, il quale avrebbe dovuto crocettare la casella "bruciatore soffiato", poichè un bruciatore "atmosferico" è proprio delle caldaie a camera stagna!
Cosa dite in proposito?
Grazie per la collaborazione!!!


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: tiraggio forzato o aria soffiata?
MessaggioInviato: martedì 25 settembre 2012, 19:01 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 15 settembre 2008, 23:57
Messaggi: 1215
Per bruciatore atmosferico si intende un bruciatore che lavora a pressione inferiore a quella atmosferica. Quindi, una caldaietta a camera stagna che ha il ventilatore a valle della camera di combustione fa lavorare la camera in depressione. Pertanto, è giusto quanto segnalato dal manutentore (quindi, come ha detto Boba a pagina 1 del topic)


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: tiraggio forzato o aria soffiata?
MessaggioInviato: martedì 25 settembre 2012, 19:58 
Non connesso

Iscritto il: martedì 25 settembre 2012, 17:58
Messaggi: 4
Ho capito...ma allora quando è che una caldaia a Camera Stagna, che è comunque sempre dotata di un ventilatore, utilizza un bruciatore soffiato?


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: tiraggio forzato o aria soffiata?
MessaggioInviato: martedì 25 settembre 2012, 22:55 
Non connesso

Iscritto il: domenica 25 maggio 2008, 14:32
Messaggi: 1239
Mimmo_510859D ha scritto:
Per bruciatore atmosferico si intende un bruciatore che lavora a pressione inferiore a quella atmosferica. Quindi, una caldaietta a camera stagna che ha il ventilatore a valle della camera di combustione fa lavorare la camera in depressione. Pertanto, è giusto quanto segnalato dal manutentore (quindi, come ha detto Boba a pagina 1 del topic)


:?: :?: Io non sarò un espertone di caldaie, ma che io sappia "bruciatore atmosferico" significa che funziona a pressione atmosferica. L'aria entra in camera di combustione perché risucchiata dalla depressione del gas che fuoriesce dagli ugelli, e perché incanalata in un tubo venturi. Non c'è alcun ventilatore. Questo fatto che l'aria venga "risucchiata", li rende definibili anche come "bruciatori ad aria aspirata".
Boba, nel suo primo intervento, ha solo sottolineato che "tiraggio forzato" e "aria soffiata" non è la stessa cosa. Ma sono anche etrambi diversi da "aria aspirata".

Inoltre, caldaie a bruciatore atmosferico, camera stagna e tiraggio naturale ci sono eccome, sono tutte le Cx1, con 1<x<6 se non erro. Quindi aveva ragione Boba a dire che la risposta era la 5, se la classificazione di quella caldaia era C11. Poi se sia vero o no, non lo so, però se la seconda cifra è 1, il tiraggio è naturale.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 32 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  

Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010