IngForum il forum di Ingegneri.info
Oggi è mercoledì 13 novembre 2019, 6:31

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 19 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Abilitazione alla 46/90
MessaggioInviato: martedì 28 febbraio 2006, 13:56 
Non connesso

Iscritto il: martedì 28 febbraio 2006, 13:39
Messaggi: 5
Località: Lecce
Gentili Signori,
ho bisogno del vostro aiuto per risolvere un quesito.
Non voglio scatenare polemiche in riferimento a Ing Junior o Senior.
Però la mia domanda è:
Un'ingegnere Industriale Junior ha i requisiti per l'abilitazione alla 46/90? Tutte o quali lettere?
Grazie anticipate.
Antonio


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: martedì 28 febbraio 2006, 19:17 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: martedì 28 febbraio 2006, 18:59
Messaggi: 157
Località: Nuoro
Nessuna ira, semmai c'è da fare un po' di chiarezza: la L.46/90 disciplina (fra le altre cose) l'esecuzione e la progettazione degli impianti (fra i quali quelli elettrici, ma non solo).
Per l'esecuzione occorre essere in possesso dei "requisiti tecnico-professionali" precisati nel regolamento di attuazione (DPR 447/91), essere iscritto alla camera di commercio e, in definitiva, esercitare una attività di impresa (per gli impianti elettrici: essere un installatore elettrico).
Per la progettazione (penso che ti riferisca a questo), occorre essere in possesso dell'iscrizione all'albo professionale, vale a dire avere il titolo di perito industriale elettrico/elettronico o perito industriale laureato elettrico/elettronico o ingegnere (se junior, per la sezione specifica, mi pare si chiami industriale). Poiché la progettazione disciplina gli impianti non mi pare che ci siano vincoli particolari per le lettere di cui alla L.46/90.
Va da sé che usualmente chi fa il progettista non fa l'installatore e viceversa. In ogni caso per la progettazione non è richiesta nessuna "abilitazione" se non quella dell'iscrizione all'albo professionale.
Diverse e numerose sentenze della magistratura hanno escluso dalla progettazione degli impianti elettrici i geometri, gli agronomi, gli architetti e i geologi.
Saluti

_________________
Sebastiano


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mercoledì 1 marzo 2006, 11:21 
Non connesso

Iscritto il: martedì 28 febbraio 2006, 13:39
Messaggi: 5
Località: Lecce
Grazie mille della risposta,
comunque la mia richiesta era quella di capire anche un'altra cosa:
un'impresa per avere l'abilitazione alla 46/90, deve avere un Direttore Tecnico e/o titolare che possegga i requisiti tecnici:

Art 3. Requisiti tecnico-professionali di cui all'articolo 2, comma 2, sono i seguenti:
a) laurea in materia tecnica specifica conseguita presso una università statale o legalmente riconosciuta;......

Un ingegnere triennale rientra secondo voi?
Grazie


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mercoledì 1 marzo 2006, 13:26 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 8 febbraio 2006, 0:17
Messaggi: 70
antonio.esposito ha scritto:
Grazie mille della risposta,
comunque la mia richiesta era quella di capire anche un'altra cosa:
un'impresa per avere l'abilitazione alla 46/90, deve avere un Direttore Tecnico e/o titolare che possegga i requisiti tecnici:

Art 3. Requisiti tecnico-professionali di cui all'articolo 2, comma 2, sono i seguenti:
a) laurea in materia tecnica specifica conseguita presso una università statale o legalmente riconosciuta;......

Un ingegnere triennale rientra secondo voi?
Grazie


Svegliaaaaaaaaa!!!!!!!!
Tu possiedi una LAUREA.(Il titolo è LAUREA non LAUREA TRIENNALE)
Puoi essere iscritto come responsabile tecnico.
Io sono stato iscritto a tutte le lettere cioè tutte le tipologie di impianti con lo stesso tuo titolo.
CIAO CIAO


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: venerdì 3 marzo 2006, 23:17 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 10 luglio 2003, 9:33
Messaggi: 1862
Località: salerno
lssdvd ha scritto:
antonio.esposito ha scritto:
Grazie mille della risposta,
comunque la mia richiesta era quella di capire anche un'altra cosa:
un'impresa per avere l'abilitazione alla 46/90, deve avere un Direttore Tecnico e/o titolare che possegga i requisiti tecnici:

Art 3. Requisiti tecnico-professionali di cui all'articolo 2, comma 2, sono i seguenti:
a) laurea in materia tecnica specifica conseguita presso una università statale o legalmente riconosciuta;......

Un ingegnere triennale rientra secondo voi?
Grazie


Svegliaaaaaaaaa!!!!!!!!
Tu possiedi una LAUREA.(Il titolo è LAUREA non LAUREA TRIENNALE)
Puoi essere iscritto come responsabile tecnico.
Io sono stato iscritto a tutte le lettere cioè tutte le tipologie di impianti con lo stesso tuo titolo.
CIAO CIAO

mi spiace ma hai torto. laurea triennale nel settore specifico o quinquennale settiore specifico oppure v.o....
la laurea di per se non dice nulla. "laurea in materia tecnica specifica"....
ciao


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: sabato 4 marzo 2006, 20:05 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 8 febbraio 2006, 0:17
Messaggi: 70
Sasà ha scritto:
lssdvd ha scritto:
antonio.esposito ha scritto:
Grazie mille della risposta,
comunque la mia richiesta era quella di capire anche un'altra cosa:
un'impresa per avere l'abilitazione alla 46/90, deve avere un Direttore Tecnico e/o titolare che possegga i requisiti tecnici:

Art 3. Requisiti tecnico-professionali di cui all'articolo 2, comma 2, sono i seguenti:
a) laurea in materia tecnica specifica conseguita presso una università statale o legalmente riconosciuta;......

Un ingegnere triennale rientra secondo voi?
Grazie


Svegliaaaaaaaaa!!!!!!!!
Tu possiedi una LAUREA.(Il titolo è LAUREA non LAUREA TRIENNALE)
Puoi essere iscritto come responsabile tecnico.
Io sono stato iscritto a tutte le lettere cioè tutte le tipologie di impianti con lo stesso tuo titolo.
CIAO CIAO

mi spiace ma hai torto. laurea triennale nel settore specifico o quinquennale settiore specifico oppure v.o....
la laurea di per se non dice nulla. "laurea in materia tecnica specifica"....
ciao


:lol: Mi dispiace per te! Ho fatto da responsabile tecnico ai sensi della legge 46/90 per tutte le tipologie di impianti. :lol:
Sasà che ti posso dire?
Pensa quel che vuoi.

Ciao Ciao


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: domenica 5 marzo 2006, 13:34 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 10 luglio 2003, 9:33
Messaggi: 1862
Località: salerno
lssdvd ha scritto:
Sasà ha scritto:
lssdvd ha scritto:
antonio.esposito ha scritto:
Grazie mille della risposta,
comunque la mia richiesta era quella di capire anche un'altra cosa:
un'impresa per avere l'abilitazione alla 46/90, deve avere un Direttore Tecnico e/o titolare che possegga i requisiti tecnici:

Art 3. Requisiti tecnico-professionali di cui all'articolo 2, comma 2, sono i seguenti:
a) laurea in materia tecnica specifica conseguita presso una università statale o legalmente riconosciuta;......

Un ingegnere triennale rientra secondo voi?
Grazie


Svegliaaaaaaaaa!!!!!!!!
Tu possiedi una LAUREA.(Il titolo è LAUREA non LAUREA TRIENNALE)
Puoi essere iscritto come responsabile tecnico.
Io sono stato iscritto a tutte le lettere cioè tutte le tipologie di impianti con lo stesso tuo titolo.
CIAO CIAO

mi spiace ma hai torto. laurea triennale nel settore specifico o quinquennale settiore specifico oppure v.o....
la laurea di per se non dice nulla. "laurea in materia tecnica specifica"....
ciao


:lol: Mi dispiace per te! Ho fatto da responsabile tecnico ai sensi della legge 46/90 per tutte le tipologie di impianti. :lol:
Sasà che ti posso dire?
Pensa quel che vuoi.

Ciao Ciao

ti dispiace per me!?? e che problemi tengo!!!
ognuno fa cio che vuole fino a prova contraria... però al collega gli indico di rivolgersi alla Camera di Commercio della sua provincia e chiedere l'iscrizione nell'albo... così sa se puo farlo oppure no...
io continuo a rimanere del mio parere. questo non toglie che i geometri progettano opere di ca, il triennale edile fa il progettista di impiantistica, il salumiere fa l'ortopedico, il macellaio il dentista, ect....
tutto si fa fino a quando non interviene la Procura della Repubblica...
P.S.: che tu ed io facciamo i responsabili secondo 46/90 oltre alle verifiche, è da inquadrare nella titolarità che si ha. non è la stessa cosa per triennale, 3+2, no, e vo....
quindi dire si o no solo perchè laureato in ingegneria è generico...
nessuna polemica. era solo un consiglio, figurati. solo che quando sono cose del genere è meglio informarsi bene.
ciao

P.S.: nel caso specifico (ing trienn ind) non c'è problema. un ing trienn civile invece c'è... (questo è il mio pensiero... e non penso solo il mio...) 8) 8)


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: domenica 5 marzo 2006, 17:02 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 8 febbraio 2006, 0:17
Messaggi: 70
Sasà sbagli di nuovo a dire:

nel caso specifico (ing trienn ind) non c'è problema. un ing trienn civile invece c'è... (questo è il mio pensiero... e non penso solo il mio...)

Non si tratta di pensieri. L'unica cosa è leggere la 46/90 e il dpr 447/91.
Nelle due leggi si parla di Laureati nel settore specifico.
Il laureato in ingegneria non deve progettare ma deve fare da responsabile tecnico, ovvero verificare la corretta installazione e la rispondenza alle norme specifiche ed al progetto "se necessario".

Inoltre non capisco:

P.S.: che tu ed io facciamo i responsabili secondo 46/90 oltre alle verifiche, è da inquadrare nella titolarità che si ha. non è la stessa cosa per triennale, 3+2, no, e vo....

Ma cosa centra?

Ciao sasà .

PS: Un pochino di elasticità non ti farebbe male.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: martedì 7 marzo 2006, 22:38 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 10 luglio 2003, 9:33
Messaggi: 1862
Località: salerno
lssdvd ha scritto:
Sasà sbagli di nuovo a dire:

nel caso specifico (ing trienn ind) non c'è problema. un ing trienn civile invece c'è... (questo è il mio pensiero... e non penso solo il mio...)

Non si tratta di pensieri. L'unica cosa è leggere la 46/90 e il dpr 447/91.
Nelle due leggi si parla di Laureati nel settore specifico.
Il laureato in ingegneria non deve progettare ma deve fare da responsabile tecnico, ovvero verificare la corretta installazione e la rispondenza alle norme specifiche ed al progetto "se necessario".

Inoltre non capisco:

P.S.: che tu ed io facciamo i responsabili secondo 46/90 oltre alle verifiche, è da inquadrare nella titolarità che si ha. non è la stessa cosa per triennale, 3+2, no, e vo....

Ma cosa centra?

Ciao sasà .

PS: Un pochino di elasticità non ti farebbe male.


ti ho evidenziato quanto scritto. li non è che devo essere elastico.
un ing. civile triennale non ha le competenze. cosa vera invece per un triennale industriale (settore specifico)

ciao
:D
P.S.: sembra che tutti possono farlo ma non è proprio così... (anche con l'elasticità mentale... però stà cosa dell'elasticità mi ha fatto fare un bel po di risate...)


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mercoledì 8 marzo 2006, 0:24 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 23 novembre 2005, 15:56
Messaggi: 827
Per completezza di informazione e di elasticità (o rogidità!) nemmeno un ingegnere magistrale (ovvero senior ovvero +2) iscritto alla sezione edile-civile-ambientale (ovvero dell'informazione ) può firmare il parere di conformità per la 46/90.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 19 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  

Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010