IngForum il forum di Ingegneri.info
Oggi è mercoledì 24 luglio 2019, 6:37

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 7 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Ancora vaso di espansione aperto
MessaggioInviato: mercoledì 8 marzo 2006, 13:20 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 17 ottobre 2005, 19:29
Messaggi: 15
Località: Bologna
In un impianto di riscaldamento centralizzato, con vaso di espansione aperto, in cui nell'arco della stagione invernale si sono verificati 2 interventi della valvola di sicurezza il terzo responsabile dell'impianto ha proposto di sostituire i vasi di espansione aperti posti all'ultimo piano con vasi di espansione chiusi e nuovi condotti. La ditta ha giustificato tali interventi dichiarando che il vaso di espansione attualmente utilizzato non è più a norma e le incrostazioni presenti nell'impianto nell'arco degli anni (dal 1968 ad oggi) hanno determinato l'intervento della volvola.
Mi piacerrebe chiedere a colleghi più esperti di me in termotecnica se:
1. la diagnosi dell'installatore è corretta?
2. l'intervento proposto dalla ditta è l'unico possibile e il più conveniente sotto il profilo tecnico ed economico?


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mercoledì 8 marzo 2006, 15:39 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 15 dicembre 2005, 16:25
Messaggi: 153
Località: Roma
Faccio delle considerazioni supponendo alcune informazioni che non hai specificato. Si tratta certamente di un impianto a vaso aperto con tubazione di sicurezza insufficiente e dotata di valvola di scarico termico supplementare (deroga della raccolta R non più ammessa oggi). Se la valvola scatta, si crea un aumento di temperatura locale il che non significa una ostruzione del tubo di sicurezza. Prima di trasformare un impianto da vaso aperto a chiuso, cosa che mi è sempre stata SCONSIGLIATA dai maestri montatori idraulici (che mi hanno insegnato a PROGETTARE!!!), è opportuno verificare per quale motivo scatta la valvola termica; sarebbe sufficiente cambiare la valvola o verificare i circolatori. Un ulteriore problema potrebbero essere la colonne di scarico aria, dove vanno a finire? dovrebbero essere tutte intercettate da valvole jolly. Io suggerirei la trasformazione soltanto "Estrema Ratio".


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mercoledì 8 marzo 2006, 19:34 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 17 ottobre 2005, 19:29
Messaggi: 15
Località: Bologna
cameri ha scritto:
Faccio delle considerazioni supponendo alcune informazioni che non hai specificato. Si tratta certamente di un impianto a vaso aperto con tubazione di sicurezza insufficiente e dotata di valvola di scarico termico supplementare (deroga della raccolta R non più ammessa oggi). Se la valvola scatta, si crea un aumento di temperatura locale il che non significa una ostruzione del tubo di sicurezza. Prima di trasformare un impianto da vaso aperto a chiuso, cosa che mi è sempre stata SCONSIGLIATA dai maestri montatori idraulici (che mi hanno insegnato a PROGETTARE!!!), è opportuno verificare per quale motivo scatta la valvola termica; sarebbe sufficiente cambiare la valvola o verificare i circolatori. Un ulteriore problema potrebbero essere la colonne di scarico aria, dove vanno a finire? dovrebbero essere tutte intercettate da valvole jolly. Io suggerirei la trasformazione soltanto "Estrema Ratio".


Mi è stato riferito che la prima volta la valvola è scattata a causa di un malfunzionamento della pompa anticondensa. La valvola è intervenuta successivamente anche dopo la sostituzione della pompa.

Perchè sconsigli la trasformazione da aperto a chiuso?

Puoi andare nel dettaglio delle valvole Jolly, cosa intendi?

Sostituire la valvola con una uguale o con una con una tarata diversamente?

Grazie sin da adesso per la disponibilità e la pazienza.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: giovedì 9 marzo 2006, 14:45 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 15 dicembre 2005, 16:25
Messaggi: 153
Località: Roma
come supponevo esiste un problema di riscaldamento eccessivo al generatore, che potrebbe essere causato da incrostazioni oltre che da problemi di portata, altra causa potrebbe essere un'avaria della valvola stessa. Fammi avere la specifiche della valvola di scarico termico e vediamo cosa si può fare. Le valvole jolly sono quelle di sfogo automatico dell'aria dalla colonne chiuse. E' chiaro che se passi da una rete aperta ad una chiusa, devi applicare alla colonne questo dispositivo. I motivi per cui è meglio lasciare una rete aperta tal quale sono molteplici, praticamente vale questo: sono sicuro che tu non disponi degli elaborati grafici della rete, pertanto non sai come colonne e montanti si distribuiscono verticalmente ed orizzontalmente, dove è allacciato il vaso aperto e dove scarica la rete sfogo aria, se chiudi tutto dall'alto, potrebbero chiudersi anche dei circuiti ai radiatori di cui non conosci la geometria; pressurizzare una rete vecchia di oltre 30 anni può causare il rilascio in rete di incrostazioni pericolosissime per il funzionamento, e altro ancora. forse è meglio sostituire soltanto la valvola di scarico termico e vedere cosa accade!!!


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: venerdì 10 marzo 2006, 0:42 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 17 ottobre 2005, 19:29
Messaggi: 15
Località: Bologna
Cercherò di trovare le specifiche relative alla valvola, la cosa mi è già più chiara comunque l'intervento proposto prevede comunque la realizzazione dei condotti ai vasi d'espansione ex-novo pertanto il rischio di chiudere dei circuiti non mi sembra possibile.
Forse è chiedere troppo, ma hai idea a spanne di quanto possa essere oneroso l'intervento da vasi aperti a vasi chiusi (edificio di tre piani con 14 unità immobiliari).
Grazie dei preziosi consigli.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mercoledì 15 marzo 2006, 10:44 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 15 dicembre 2005, 16:25
Messaggi: 153
Località: Roma
Provo ad essere più chiaro. Non esiste il solo tubo del vaso espansione che sale verticalmente ed è libero in atmosfera. Esistono altri (quanti, lo sai?) montanti verticali, in genere uno per ogni colonna, che scaricano liberi o raggruppati, in atmosfera, la rete sfogo aria. Prova a pressurizzare il circuito dal basso con una pompa e verifica dove esce acqua, li vicino ci sono le colonne sfogo aria. La cosa che NESSUNO DICO NESSUNO mi ha insegnato, tantomeno all'Università, è l'Analisi Prezzi (scordati il DEI, è solo un supporto). Non è possibile, a spanne, pare un preventivo specialmente con abbondanti opere murarie. non è per tirchieria, ma se ti dessi degli importi impropri, potrei trarti in inganno. ti posso consigliare di valutare l'impiego di manodopera col metodo di ore uomo ovvero un paio di installatori di 5^, 8 ore al giorno per un venduto di 26,91 €/h e ti costruisci l'ossatura della manodopera. Aspetto sempre i dati della valvola


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: venerdì 17 marzo 2006, 18:38 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 11 luglio 2003, 13:59
Messaggi: 72
Località: roma
:D
giorno amici,
scusate se mi intrometto ma mi sembra di capire che prima di modificare l'impianto da aperto a chiuso potrebbe essere utile sostituire la valvola di sicurezza (magari del '42 ) , poi io personalmente, come dice Cameri, eviterei di pressurizzare i tubi vecchi, magari preferirei rifare il tubo di sicurezza che dovrebbe essere ostruito (non vedo altrimenti perchè l'acqua calda non dovesse uscire da li anzichè dalla valvola).

certo se la costruzione non è vecchia un bel vaso chiuso... se riesci a capire dove hanno la testa le colonne

bye
:lol:


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 7 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  

Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010