IngForum
http://www.ingegneri.info/forum/

contabilizzazione riscaldamento pannelli a soffitto
http://www.ingegneri.info/forum/viewtopic.php?f=9&t=55806
Pagina 2 di 2

Autore:  dragmule [ venerdì 5 febbraio 2016, 12:26 ]
Oggetto del messaggio:  Re: contabilizzazione riscaldamento pannelli a soffitto

boba74 ha scritto:
l'In ogni caso, non capisco in che senso dici che il solaio scalda sia un piano che l'altro... sono impianti a soffitto o a pavimento?
Se sono impianti a soffitto i pannelli radianti saranno solo a soffitto e quindi scalderanno solo l'appartamento "sotto", mentre quello sopra sarà scaldato dai pannelli del soffitto di sopra. O viceversa se sono impianti a pavimento...


Si tratta di riscaldamento a paviento anni '50, senza progetti disponibili, con serpentine in ferro annegate in profondità nella soletta (penso sotto il massetto e piastrelle) senza isolamento. Di fatto il solaio è un enorme termosifone che scalda sia sopra che sotto. Non è forse un dato incontestabile che senza isolamento il solaio è un unico "pannello radiante" ?
Lo dico perchè il condominio vorrebbe evitare di contabilizzare.
La temperatura di mandata dell'acqua di riscaldamento è sicuramente superiore ai 55/60 gradi...

Autore:  marcoaroma [ venerdì 5 febbraio 2016, 14:45 ]
Oggetto del messaggio:  Re: contabilizzazione riscaldamento pannelli a soffitto

Non è un dato incontestabile ma se lo ritieni opportuno allora puoi inserire tale motivazione.
Boba, ho visto un impianto del genere, le serpentine sono nel pavimento, dovrebbero essere annegate nel massetto e quindi tendono a scaldare anche sotto non essendoci pannelli isolanti, di più se fossero a soffitto.
Inoltre spesso gli stacchi partono da una colonna e si ricongiungono in punti diversi, come scritto nei post precedenti, in pratica non è possibile stabilire con sicurezza se quel circuito serve solo quell'appartamento. Vedo questa una ragione valida per l'impossibilità più che l'effetto di scaldare anche sotto.

Autore:  LomaxPilgriin [ lunedì 26 agosto 2019, 12:25 ]
Oggetto del messaggio:  Re: contabilizzazione riscaldamento pannelli a soffitto

Vorrei fare un riassunto sul caso di pannelli radianti "anni '50".

Termoregolazione: ipotizzano di poter intercettare le valvole che alimentano i pannelli con nuove motorizzate comandate da termostati, è possibile termoregolare. Ovviamente le serpentine devono far capo ad un unica unità abitativa e possibilmente servire un unico ambiente (se lo stesso circuito alimenta più camere, ci potrà cmq essere un unico termostato in un ambiente di riferimento). L'intervento comporta spese murarie ingenti per installare valvole motorizzate su tutti i circuiti e relativi termostati. Si può derogare alla termoregolazione nel caso si dimostri secondo UNI 15459 che è tecnicamente impossibile o non vi è convenienza economica.

Contabilizzazione: Se è individuabile un punto di alimentazione alle singole unità immobiliari, o vi è la possibilità di intercettare e contabilizzare tutto il fluido alimentante ogni unità immobiliare è fattibile. Se, come solitamente accade, ho tanti circuiti che si staccano dalle colonne montanti, i cui ritorni magari avvengono a piani o su colonne differenti, l'unica soluzione sarebbe di contabilizzare direttamente ogni circuito. Anche qui le opere murarie potrebbero essere ingenti e potrebbe non essere verificata la convenienza economica dell'intervento, in tal caso, dimostrata la non convenienza, si deroga.

Comunque, fatto salvo il caso in cui si verifichino differenze superiori al 50% tra i fabbisogni di energia utile per metro quadro delle unità immobiliari, c'è l'obbligo di riformulare le tabelle millesimali secondo 10200.

Domanda: perchè la UNI 10200 contempla l'utilizzo di ripartitori indiretti anche per impianti radianti? E' corretto? Esistono dei ripartitori indiretti per sistemi radianti??

Pagina 2 di 2 Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
https://www.phpbb.com/