IngForum il forum di Ingegneri.info
Oggi è mercoledì 28 ottobre 2020, 10:41

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 5 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: adeguamento c.t.
MessaggioInviato: giovedì 12 ottobre 2006, 16:26 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 1 dicembre 2005, 16:28
Messaggi: 18
il una villetta ho una caldaia a gasolio da 45 kw da sostituire con una equivalente a metano: a questo punto ricado sotto il DM 14.04.96
il problema è che la caldaia è situata in una lavanderia: è ancora ammissibile la presenza di un lavello in centrale termica? :shock:
mi sa che devo separare l'ambiente con una parete REI, mettere porte tagliafuoco ecc...
che ne dite?


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: adeguamento c.t.
MessaggioInviato: giovedì 12 ottobre 2006, 16:51 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 17 febbraio 2005, 10:14
Messaggi: 7749
Località: rimini
luckyluke ha scritto:
che ne dite?


dico che potresti fare lo sforzo di leggere il decreto...

_________________
"Sul lungo periodo... siamo tutti morti" (John M. Keynes)

Ing. Paolo Bianco


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: giovedì 12 ottobre 2006, 19:01 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 1 dicembre 2005, 16:28
Messaggi: 18
l'ho letto, ma non ho trovato nulla che lo vieti in modo specifico, anche se mi sembra assurdo.
D'altra parte, se rimaniamo nel caso di caldaia sotto i 35 kw, nulla vieta il tipo di installazione che ho descritto.
Per esempio, la CEI 64-8 fornisce prescrizioni sulle distanze di sicurezza tra gli impianti elettrici e vasche da bagno e docce, mentre non esistono distanze minime specificate tra apparecchi e lavelli, lavandini e simili.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: giovedì 12 ottobre 2006, 19:57 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 7 giugno 2006, 18:17
Messaggi: 26
Località: milano
luckyluke ha scritto:
l'ho letto, ma non ho trovato nulla che lo vieti in modo specifico, anche se mi sembra assurdo.
D'altra parte, se rimaniamo nel caso di caldaia sotto i 35 kw, nulla vieta il tipo di installazione che ho descritto.
Per esempio, la CEI 64-8 fornisce prescrizioni sulle distanze di sicurezza tra gli impianti elettrici e vasche da bagno e docce, mentre non esistono distanze minime specificate tra apparecchi e lavelli, lavandini e simili.
:idea: centrale termica è un locale ad uso esclusivo ,percio non puoi svolgere altra attività, percio non puoi installare lavandino.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: venerdì 13 ottobre 2006, 13:07 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 1 dicembre 2005, 16:28
Messaggi: 18
ok, ma la cosa strana è che sotto i 35 kw puoi, e sopra no
in teoria i motivi per cui il lavandino non può starci dovrebbero essere gli stessi sia per una caldaia da 34 che per una da 36...
cmq gli consiglierò di mettere una caldaia + piccola e investire i soldi risparmiati nell'isolamento dell'edificio!


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 5 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  

POWERED_BY
Traduzione Italiana phpBB.it