IngForum
http://www.ingegneri.info/forum/

Cappotto e distanze minime tra edifici
http://www.ingegneri.info/forum/viewtopic.php?f=9&t=81376
Pagina 2 di 2

Autore:  liuk [ giovedì 1 settembre 2016, 19:23 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Cappotto e distanze minime tra edifici

Forse quel funzionario ritiene che giuridicamente "distanze tra edifici" e "distanze tra pareti finestrate" non sia la stessa cosa... a me la ratio della norma del 2014 sembra chiara, anche per quanto giustamente osservato nel post precedente e in particolare che se non posso fare il cappotto per rispettare una norma nazionale sulle distanze, rischio di non poter rispettare un requisito imposto da una direttiva europea... ma non sono un giurista :?

Autore:  pasquale [ giovedì 1 settembre 2016, 19:32 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Cappotto e distanze minime tra edifici

come dice Mori nel link postato da Ibasa, è un vero pasticcio normativo

Autore:  antoine27 [ venerdì 2 settembre 2016, 10:41 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Cappotto e distanze minime tra edifici

ma "sposti" anche le finestre? del tipo le metti a filo esterno della muratura? altrimenti potresti provare a dirli che non cambia nulla nella distanza di vedute, aggiungi solo dei cm di cappotto al fine del miglioramento energetico.

Autore:  liuk [ lunedì 5 settembre 2016, 15:35 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Cappotto e distanze minime tra edifici

Direi che, se proprio dobbiamo rispettare i 10 mt, non è una giustificazione plausibile perché si parla di pareti finestrate, non di finestre. Altrimenti anche in passato avremmo potuto fare muri a 9,50 mt ma con le finestre a 10 mt :roll:

Autore:  antoine27 [ martedì 6 settembre 2016, 12:21 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Cappotto e distanze minime tra edifici

beh ovvio, era solo un possibile tentativo visto che alla fin fine non costruisce nulla di nuovo se non quei pochi cm di cappotto...





ma tanto se il tecnico del comune si è già impuntato la vedo dura fargli cambiare idea....sulle pareti finestrate è difficile che deroghino dai 10 metri

Autore:  liuk [ sabato 10 settembre 2016, 18:37 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Cappotto e distanze minime tra edifici

Beh, se anch'io pensassi che la normativa effettivamente è un pasticcio, allora forse non sarebbe proprio giusto dire che il funzionario si sta impuntando, nel senso che non si può pretendere che questi rischi di suo un'interpretazione a me favorevole. Se lo fa tante grazie!
Però, se io sono convinto di come stanno le cose e penso che il funzionario si stia impuntando ingiustificatamente, allora presento il mio progetto e se il funzionario lo respinge dovrà assumersi la responsabilità del suo operato e rispondere all'eventuale reazione.
Ad un geometra con cui collaboro è capitato uno di quei clienti che gli dicono di andare avanti... e sono finiti al TAR.
Non so come sia finita (se è finita :roll: ), ma tanto, il problema ancora più grosso è che poi, quando si va dal giudice, spesso a dirimere una questione non è più la ragione o la giustizia ma il caso :clap:

Autore:  yatahaze [ giovedì 20 giugno 2019, 12:24 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Cappotto e distanze minime tra edifici

Ipotizziamo che tra il mio edificio e il confine ci sia una distanza inferiore ai 5 metri, mettiamo 3 metri e anche una distanza inferiore ai 10 metri rispetto all'edificio del vicino, mettiamo 6 metri.

Posso fare il cappotto sul mio edificio? se sì, di che spessore?

grazie

Autore:  boba74 [ giovedì 20 giugno 2019, 15:31 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Cappotto e distanze minime tra edifici

Dipende dai regolamenti locali.
Da me in ER ad esempio sulla DGR c'è scritto che è possibile derogare dalle distanze minime dai confini (5m), purchè risulti per l'edificio un valore di EPgl,tot inferiore di almeno il 20% di quello dell'edificio di riferimento. In tal caso quindi puoi farlo di qualsiasi spessore, sempre però fermo restando le distanze minime date dal codice divile, che quelle non si possono derogare in nessun caso.

Autore:  yatahaze [ giovedì 20 giugno 2019, 15:43 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Cappotto e distanze minime tra edifici

boba74 ha scritto:
Dipende dai regolamenti locali.
Da me in ER ad esempio sulla DGR c'è scritto che è possibile derogare dalle distanze minime dai confini (5m), purchè risulti per l'edificio un valore di EPgl,tot inferiore di almeno il 20% di quello dell'edificio di riferimento. In tal caso quindi puoi farlo di qualsiasi spessore, sempre però fermo restando le distanze minime date dal codice divile, che quelle non si possono derogare in nessun caso.


nel frattempo ho trovato questo articolo che conferma quanto hai scritto:

http://www.ediliziaurbanistica.it/derog ... ifici.html

distanza minima tra edifici del codice civile è 3 metri giusto?

grazie

Pagina 2 di 2 Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
https://www.phpbb.com/