IngForum il forum di Ingegneri.info
Oggi è giovedì 1 ottobre 2020, 21:52

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 9 messaggi ] 
Autore Messaggio
MessaggioInviato: lunedì 11 novembre 2019, 20:29 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 16 giugno 2016, 9:18
Messaggi: 43
Salve a tutti,

avrei il seguente dubbio sugli interventi di riqualificazione energetica dell’involucro (All. 1 Art. 1.4.2 DM 26/6/15) in particolare sulle verifiche da fare nel caso di


- Interventi sull’involucro che coinvolgono una superficie ≤ 25 % della superficie disperdente lorda complessiva dell’edifici (**) --> Vedi pag. 3 guida anit

Tutte le verifiche richieste in questo caso dal DM 26/6/15 (pag. 4 e 5 della guida) sono da intendersi su tutto l' involucro o solo sulla parte di superficie ove io vado a fare l' intervento ?

Mi spiego, se volessi coibentare internamente un' ampia zona interrata di villetta bifamiliare del 95 (taverna + parte del garage con essa comunicante) raggiungendo il 12-15% della superficie disperdente lorda complessiva, al fine di poter accedere alle detrazioni per la riqualificazione energetica, le verifiche di cui alle lettere C,E,F,I,K,Q (tra cui trasmittanze delle pareti e rischio muffa) vanno fatte solo sulle pareti oggetto di intervento (cappotto interno) o su tutte le pareti disperdenti della zona interrata o su tutte le pareti disperdenti della villetta?

Se valesse la prima interpretazione si andrebbe ad escludere, ad esempio nel mio caso, la verifica K sulla copertura..

Insomma è sufficiente dimostrare un aumento prestazionale solo sulla porzione di edificio oggetto di intervento?

Grazie in anticipo a chi saprà aiutarmi, saluti


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: martedì 12 novembre 2019, 10:18 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 24 ottobre 2007, 14:39
Messaggi: 19501
Località: Ferrara
ovvio che si, la riqualificazione energetica riguarda SOLO ciò che è oggetto di intervento, anche perchè altrimenti sarebbe impossibile intervenire su meno di tot % se automaticamente dovessi intervenire su tutto per far verificare tutte le trasmittanze: passeresti autmaticamente al 2° livello o al 1°

_________________
L'evoluzione c'entra. Sempre.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: martedì 12 novembre 2019, 13:49 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 16 giugno 2016, 9:18
Messaggi: 43
Grazie Boba della risposta. Concordo pienamente.

Ne approfitto per chiedere conferma che se affiancassi alla coibentazione parziale della villetta la sostituzione dei radiatori con elementi nuovi ma senza sostituzione della caldaia, quest´ultimo intervento di mera sostituzione dei corpi scaldandi non può essere portato in detrazione (anche se nello specifico trattasi di sostituzione di vetusto fan coil della taverna con moderno ventilaradiatore ad inverter con componente sia fan che radiante per smorzare le piccole oscillazioni di temperatura e quindi conseguire un pur piccolo efficientamento energetico).

Grazie, T.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: martedì 12 novembre 2019, 17:54 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 24 ottobre 2007, 14:39
Messaggi: 19501
Località: Ferrara
Esatto, la sostituzione di terminali o altra parte di impianto SENZA la contestuale sostituzione di caldaia con una a condensazione non è detraibile come risparmio energetico.
Potresti detrarlo però come ristrutturazione (Bonus Casa), anche perchè la detrazione è sempre al 50% :roll:

_________________
L'evoluzione c'entra. Sempre.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: martedì 12 novembre 2019, 20:58 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 16 giugno 2016, 9:18
Messaggi: 43
boba74 ha scritto:
Esatto, la sostituzione di terminali o altra parte di impianto SENZA la contestuale sostituzione di caldaia con una a condensazione non è detraibile come risparmio energetico.
Potresti detrarlo però come ristrutturazione (Bonus Casa), anche perchè la detrazione è sempre al 50% :roll:


in effetti ho avviato già una CILA per il rifacimento completo dei due bagni con due allargamenti delle porte + impianti idrotermosanitari dei soli bagni (lavori gia finiti ma non ho ancora dichiarato la fine lavori)... questo fan coil da sostituire sarebbe però in taverna.. non credo di poterlo far rientrare nella manutenzione straordinaria con detrazione al 50% della prima CILA, a meno di non aprire una seconda CILA (ma non posso farlo perchè non ho fatto demolizioni in taverna..) o sbaglio ?



grazie mille in anticipo ancora..


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: mercoledì 13 novembre 2019, 10:14 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 24 ottobre 2007, 14:39
Messaggi: 19501
Località: Ferrara
trevize ha scritto:
boba74 ha scritto:
Esatto, la sostituzione di terminali o altra parte di impianto SENZA la contestuale sostituzione di caldaia con una a condensazione non è detraibile come risparmio energetico.
Potresti detrarlo però come ristrutturazione (Bonus Casa), anche perchè la detrazione è sempre al 50% :roll:


in effetti ho avviato già una CILA per il rifacimento completo dei due bagni con due allargamenti delle porte + impianti idrotermosanitari dei soli bagni (lavori gia finiti ma non ho ancora dichiarato la fine lavori)... questo fan coil da sostituire sarebbe però in taverna.. non credo di poterlo far rientrare nella manutenzione straordinaria con detrazione al 50% della prima CILA, a meno di non aprire una seconda CILA (ma non posso farlo perchè non ho fatto demolizioni in taverna..) o sbaglio ?



grazie mille in anticipo ancora..

Non serve una CILA per sostituire un radiatore, ritengo possa rientrare come edilizia libera, e comunque hai già un titolo edilizio per il bagno.

_________________
L'evoluzione c'entra. Sempre.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: mercoledì 13 novembre 2019, 10:32 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 16 giugno 2016, 9:18
Messaggi: 43
boba74 ha scritto:
trevize ha scritto:
boba74 ha scritto:
Esatto, la sostituzione di terminali o altra parte di impianto SENZA la contestuale sostituzione di caldaia con una a condensazione non è detraibile come risparmio energetico.
Potresti detrarlo però come ristrutturazione (Bonus Casa), anche perchè la detrazione è sempre al 50% :roll:


in effetti ho avviato già una CILA per il rifacimento completo dei due bagni con due allargamenti delle porte + impianti idrotermosanitari dei soli bagni (lavori gia finiti ma non ho ancora dichiarato la fine lavori)... questo fan coil da sostituire sarebbe però in taverna.. non credo di poterlo far rientrare nella manutenzione straordinaria con detrazione al 50% della prima CILA, a meno di non aprire una seconda CILA (ma non posso farlo perchè non ho fatto demolizioni in taverna..) o sbaglio ?



grazie mille in anticipo ancora..

Non serve una CILA per sostituire un radiatore, ritengo possa rientrare come edilizia libera, e comunque hai già un titolo edilizio per il bagno.



Si, ma allora rientra nella manutenzione ordinaria e ho solo IVA al 10% non la detrazione al 50% da manut. straordinaria..


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: mercoledì 13 novembre 2019, 10:36 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 16 giugno 2016, 9:18
Messaggi: 43
boba74 ha scritto:
trevize ha scritto:
boba74 ha scritto:
Esatto, la sostituzione di terminali o altra parte di impianto SENZA la contestuale sostituzione di caldaia con una a condensazione non è detraibile come risparmio energetico.
Potresti detrarlo però come ristrutturazione (Bonus Casa), anche perchè la detrazione è sempre al 50% :roll:


in effetti ho avviato già una CILA per il rifacimento completo dei due bagni con due allargamenti delle porte + impianti idrotermosanitari dei soli bagni (lavori gia finiti ma non ho ancora dichiarato la fine lavori)... questo fan coil da sostituire sarebbe però in taverna.. non credo di poterlo far rientrare nella manutenzione straordinaria con detrazione al 50% della prima CILA, a meno di non aprire una seconda CILA (ma non posso farlo perchè non ho fatto demolizioni in taverna..) o sbaglio


grazie mille in anticipo ancora..

Non serve una CILA per sostituire un radiatore, ritengo possa rientrare come edilizia libera, e comunque hai già un titolo edilizio per il bagno.


Ok, allora é manutenzione ordinaria in edilizia libera e non posso accedere al 50%. per quella serve manutenzione straordinaria, cioé un intervento più consistente sugli impianti o una demolizione..


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: mercoledì 13 novembre 2019, 12:03 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 24 ottobre 2007, 14:39
Messaggi: 19501
Località: Ferrara
Non sono molto pratico di "pratiche" comunali, ma a mio avviso è comunque una manutenzione straordinaria, a prescindere che serva o meno un CILA. Ma in ogni caso, non puoi considerarlo insieme agli interventi nella CILA che hai già?

_________________
L'evoluzione c'entra. Sempre.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 9 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  

POWERED_BY
Traduzione Italiana phpBB.it