IngForum il forum di Ingegneri.info
Oggi è domenica 22 settembre 2019, 3:48

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 12 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: CENTRALE TERMICA
MessaggioInviato: mercoledì 19 settembre 2018, 17:35 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 25 febbraio 2010, 12:18
Messaggi: 190
Buongiorno, devo valutare se prendere o meno un incarico che riguarda una recente ristrutturazione edilizia di un fabbricato dove sono stati ricavati due alloggi termoautonomi. (Arriverei alla fine di tutto a scopare miracolosamente via le magagne..il termotecnico precedente è irreperibile.. :azz: )
L'idraulico mi ha spiegato che le due caldaie, entrambe di P<35 kW, sono alimentate da due impianti interni gas metano separati (2 contatori) e sono installate nel medesimo locale Ergo le potenze si sommano. L'idraulico ha già fatto tutti i lavori consapevole di ciò, ma deve redigere la Di.Co. e gli serve (ovviamente) un progetto.
Vorrei capire se ragiono correttamente.
Ammettiamo ragionevolmente che la somma delle potenze delle caldaie in CT non superi i 60 kW, occorre verificare i requisiti del DM 12.04.96 (usando il buon senso laddove ci sono buchi es.: le distanze tra due generatori murali? ) senza bisogno di pratiche VVFF pareri ecc.. Si tratterebbe quindi di un verifica ex post e stesura (e firma) di un elaborato progettuale della sola CT (niente schema impiantistico) che l'idraulico allega alla sua Di.Co. dicendo di averlo seguito.
Niente INAIL e niente progetto gas perchè P<35 kW, li ci pensa quindi l'idraulico.
Idem per le canne fumarie se sono separate (al massimo due intubamenti singoli). viceversa progetto applicando le prescrizioni della 7129 per intubamenti multipli, perchè dubito ci sia la collettiva.
Se non ho perso qualcosa per strada quanto chiedereste?
Ho un dubbio..nel caso l'idraulico può autofirmarsi come responsabile tecnico in proprio il progetto della CT (credo di no)?
Altro dubbio, per progettare una CT non occorre essere professionisti antincendio iscritti negli elenchi del Ministero giusto?
Grazie


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: CENTRALE TERMICA
MessaggioInviato: giovedì 20 settembre 2018, 9:25 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 24 ottobre 2007, 14:39
Messaggi: 19221
Località: Ferrara
Niente INAIL, però il locale di installazione deve rispettare il DM 12-4-96, cosa non banale, non si tratta di "distanza" tra le caldaie (non è richiesta alcuna distanza minima dal DM), ma di aerazione, compartimentazine, comunicazioni, accessi, necessità di estintore, ecc.... leggi bene il DM in quanto superando i 35 kW si applica in toto (comunque ciò che riguarda le prescrizioni sotto i 116 kW).
L'ideale sarebbe avere un locale tecnico con accesso unicamente da esterno, così ti risparmi di dover mettere porte REI.

_________________
L'evoluzione c'entra. Sempre.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: CENTRALE TERMICA
MessaggioInviato: giovedì 20 settembre 2018, 11:47 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 25 febbraio 2010, 12:18
Messaggi: 190
Si si chiaramente aerazione, rei ecc come da DM. Il DM parla anche di distanze che una caldaia a basamento deve avere dalle pareti e con caldaie murali come la applichi? Per quello parlavo di ragionevolezza nell'applicazione.
Cmq il mio caso ha ingresso dall'esterno e stop.. Tutto sommato nn dovrebbe essere proprio un abominio di CT.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: CENTRALE TERMICA
MessaggioInviato: giovedì 20 settembre 2018, 11:58 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 24 ottobre 2007, 14:39
Messaggi: 19221
Località: Ferrara
ecoing ha scritto:
Si si chiaramente aerazione, rei ecc come da DM. Il DM parla anche di distanze che una caldaia a basamento deve avere dalle pareti e con caldaie murali come la applichi? Per quello parlavo di ragionevolezza nell'applicazione.
Cmq il mio caso ha ingresso dall'esterno e stop.. Tutto sommato nn dovrebbe essere proprio un abominio di CT.


Non si parla mai di distanze da pareti o tra apparecchi, possono anche essere adiacenti o sovrapposti purchè si possa fare manutenzione.
Vedi punto 4.2.4

_________________
L'evoluzione c'entra. Sempre.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: CENTRALE TERMICA
MessaggioInviato: giovedì 20 settembre 2018, 15:09 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 25 febbraio 2010, 12:18
Messaggi: 190
Hai ragione andavo a memoria.. era una circolare la 73/71 che indicava delle distanze ma solo per le centrali a combustibile liquido.
Grazie


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: CENTRALE TERMICA
MessaggioInviato: giovedì 20 settembre 2018, 16:18 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 25 febbraio 2010, 12:18
Messaggi: 190
A livello di tubazione gas, se le due linee sono posate a norma 7129 è comunque ok visto che ciascuna alimenta apparecchi P<35kW?
Perchè se devo attenermi e prescrivere in progetto secondo il DM, per esempio esso non menziona le tubazioni multistrato..


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: CENTRALE TERMICA
MessaggioInviato: giovedì 20 settembre 2018, 16:54 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 24 ottobre 2007, 14:39
Messaggi: 19221
Località: Ferrara
Beh, se sono linee distinte ciascuna da un proprio contatore allora si applica la 7129. Per altro essendo impianti distinti non sommi le potenze ai fini della soglia della 37/08 (basta lo schema dell'installatore allegato alla DICO, non serve tecnico abilitato.)
Le potenze si sommano solo ai fini del locale CT (DM 12/04/96)

_________________
L'evoluzione c'entra. Sempre.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: CENTRALE TERMICA
MessaggioInviato: lunedì 24 settembre 2018, 21:39 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 25 febbraio 2010, 12:18
Messaggi: 190
Ho fatto sopralluogo, purtroppo si tratta di due caldaiette nello stesso locale, con unico contatore gas quindi occorre anche progetto linea gas secondo 11528 perchè siamo a più di 50 kW di utenze allacciate.
Per fortuna niente INAIL, perchè ogni caldaia agisce su un impianto di riscaldamento diverso e ogni caldaia ha P<35kW.
Poi progetto della CT secondo DM 12/04/96.
Infine i due scarichi caldaia sono stati intubati (separatamente ma insieme) in precedente canna fumaria e quindi trattasi di intubamento multiplo per cui se non sbaglio segue un progettino anche li..

Domandona.. l'idraulico ha usato il multistrato gas per le connessioni in CT (tra l'altro lasciando il tubo nella sua guaina gialla a vista), questo materiale non è contemplato nel DM 12/04/96 (per ovvi motivi all'epoca esisteva solo rame, acciaio e PE). Chiaramente le nuove norme tecniche ne prevedono l'utilizzo, come ci si comporta? E' accettato ugualmente a patto sia installato a norma?


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: CENTRALE TERMICA
MessaggioInviato: martedì 25 settembre 2018, 9:24 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 24 ottobre 2007, 14:39
Messaggi: 19221
Località: Ferrara
ecoing ha scritto:

Domandona.. l'idraulico ha usato il multistrato gas per le connessioni in CT (tra l'altro lasciando il tubo nella sua guaina gialla a vista), questo materiale non è contemplato nel DM 12/04/96 (per ovvi motivi all'epoca esisteva solo rame, acciaio e PE). Chiaramente le nuove norme tecniche ne prevedono l'utilizzo, come ci si comporta? E' accettato ugualmente a patto sia installato a norma?

Mi pare che di questa cosa si fosse già parlato, sinceramente non mi è mai capitato, non so se esistano circolari in merito.... :roll:

_________________
L'evoluzione c'entra. Sempre.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: CENTRALE TERMICA
MessaggioInviato: martedì 25 settembre 2018, 10:24 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 11 giugno 2012, 17:40
Messaggi: 751
La norma 11528 contempla l'utilizzo anche del multistrato, quindi se questo è installato secondo le prescrizioni della norma il suo utilizzo è corretto.

La circolare VVF n. 6181 del 08/05/2014 aggiorna il decreto 12/04/96 e permette di utilizzare la UNI 11528 e la UNI 8723 per la progettazione degli impianti gas nei rispettivi contesti.

_________________
Io arrivo sempre tardi in ufficio, ma cerco di rimediare andando via presto. (C. Lamb)


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 12 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  

Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010