IngForum il forum di Ingegneri.info
Oggi è giovedì 17 ottobre 2019, 3:03

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 115 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5 ... 12  Prossimo
Autore Messaggio
MessaggioInviato: martedì 27 novembre 2018, 16:45 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 5 gennaio 2009, 16:25
Messaggi: 324
Località: Pisa
Eldoret ha scritto:
Confermo che la procedura Enea, nella sessione PC Pompe di calore, richiede necessariamente "Tipo di generatore sostituito" e "Potenza utile nominale del generatore sostituito"; da ciò si potrebbe dedurre che i condizionatori in pompa di calore siano detraibili al 50% come ristrutturazione solo in caso di sostituzione di un vecchio condizionatore; d'altronde si può ottenere un "Risparmio energetico" solo rispetto ad una situazione preesistente; se prima non avevo un impianto di raffrescamento estivo, con cosa faccio il confronto? Concordo con il tuo ragionamento.

Ma io ho ancora il dubbio: per voi è già chiaro che anche per i condizionatori in pompa di calore installati per utilizzo primario raffrescamento, e non per riscaldamento in sostituzione di un vecchio generatore, sia necessario effettuare la "Trasmissione ad Enea"?
Grazie Saluti
E' il dubbio che rmane anche a me e per cui ho scritto il post, perché il legislatore non ce lo toglie (nel caso in cui, come scriveva se non sbaglio giotisi, si possa far rifermento al comma B dell.'art 3 del TUIR, non sarebbe neanche necessario comunicare ad ENEA l'installazione dei condizionatori (perché non si può calcolare nè probabilmente conseguire un risparmio energetico, anche se sono condizionatori reversibili in pdc), ma il glossario edilizia libera non ci aiuta in questo senso (perchè non è considerata più manutenzione straordinaria, seppure sia una cosa opinabile questa...)


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: martedì 27 novembre 2018, 19:22 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 17 febbraio 2011, 13:08
Messaggi: 218
In realtà nel dato "generatore sostituito" è possibile lasciare i trattini e la "potenza generatore sostituito" non è obbligatoria.
La pratica è validata anche se non si inserisce alcun generatore sostituito e si lascia la potenza a zero.

Inoltre l'elenco di enea parla di "pompe di calore" e non di "sostituzione di generatori con pompe di calore", cosa che invece appare nel caso delle caldaie a condensazione.

Le pompe di calore usano una fonte rinnovabile quindi credo che per questo motivo (e non per il risparmio energetico) sia possibile portare in detrazione la loro installazione anche in assenza di sostituzioni (come del resto anche per i pannelli FV, il solare termico, le pdc per sanitario, le biomasse ecc).


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: martedì 27 novembre 2018, 19:31 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 5 gennaio 2009, 16:25
Messaggi: 324
Località: Pisa
Cosa intendi esattamente per elenco di ENEA? E' un elenco dei lavori detraibili al 50% suppur non posseggano i requisiti per accedere al 65% o altro?


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: martedì 27 novembre 2018, 19:37 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 17 febbraio 2011, 13:08
Messaggi: 218
Intendo l'elenco che si trova nella tabella al paragrafo 2 (pagina 4) della guida di Enea.
Sono i lavori per i quali è obbligatoria la comunicazione a Enea per "ristrutturazioni edilizie che comportano risparmio energetico e/o l’utilizzo delle fonti rinnovabili di energia" come si legge nel titolo della guida.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: martedì 27 novembre 2018, 19:56 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 5 gennaio 2009, 16:25
Messaggi: 324
Località: Pisa
Sì intendi questo: "pompe di calore per climatizzazione degli ambienti ed eventuale adeguamento dell’impianto"
Effettivamente a differenza dei lavori elencati prima, non parla di sostituzione. Quindi penserei che la tua deduzione sia giusta.
Forse per averne la certezza potremmo provare a scrivere una richiesta chiarimenti ad ENEA? (es. via mail il Lunedì ed il Mercoledì mattina, sperando che ci rispondano qualcosa di certo.... :!: .)


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: martedì 27 novembre 2018, 20:12 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 17 febbraio 2011, 13:08
Messaggi: 218
Giusto, si può provare ... :biggrin:
Chi ottiene risposta per primo è pregato di postarla in questo thread :wink:


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: domenica 2 dicembre 2018, 17:59 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 6 giugno 2018, 14:20
Messaggi: 6
feva79 ha scritto:
Allacciandomi all'argomento, entro nel merito di un caso in particolare: installazione di nuovi condizionatori/pompe di calore in un'abitazione che possiede già impianto di riscaldamento costituito da caldaia+radiatori. Di fatto i condizionatori avranno funzone di climatizzazione estiva (vengono messi principlamente per questo) e di "integrazione" a quella invernale.

Poiché ho visto numerose volte in cui l'installatore ha proposto al cliente il pagamento di tali lavori con bonifico per "ristrutturazione edilizia" per detrarre al 50% (senza che noi tecnici "intervenissimo" se non con il consiglio, spesso disatteso, di presentare almeno una C.I.L.A. per manutenzione straordinaria, ora mi chiedo 2/3 cose: run 3

1) L'intervento è detraibile al 50% come "manutenzione straordinaria" di impianto teconologico?
2) E' necessario presentare una pratica ad ENEA per ristrutturazione in quanto intervento che consegue un certo risparmio energetico? (potendo funzionare anche in riscaldamento invernale con efficienze maggiori a quelle dell'impianto tradizinale a caldaia). Dubito, perché vedo che sul sito è necessario indicare un genaratore "sostituito", quindi in questo caso non si sostituisce il generatore ed inoltre, non è facile determinare univocamente il risparmio energetico atteso
3) Senza pratica ENEA per "ristrutturazione", l'intervento sarà cmq detraibile?

Grazie in anticipo se qualcuno ha idee in merito.


Avevo notato il discorso sostituzione dalla guida Enea senza entrare nell'applicazione. Invece è previsto l'incentivo anche per nuova installazione purché a risparmio energetico. Confermate che il sito richiede necessariamente l'inserimento di vecchie macchine?


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: martedì 4 dicembre 2018, 22:06 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 7 giugno 2010, 21:54
Messaggi: 185
marcello60 ha scritto:
Avevo notato il discorso sostituzione dalla guida Enea senza entrare nell'applicazione. Invece è previsto l'incentivo anche per nuova installazione purché a risparmio energetico. Confermate che il sito richiede necessariamente l'inserimento di vecchie macchine?


Effettivamente non è necessario, almeno non obbligatorio, indicare il generatore sostituito e la sua potenza utile nominale se si tratta di nuove installazioni. Validando la pratica, il sistema va avanti senza errori.
Unico dubbio riguarda la comunicazione di inizio lavori al Comune di competenza. Del resto la semplice opera di installazione di pompe di calore con potenza complessiva inferiore ai 12kW complessivi è ritenuta opera eseguibile senza alcun titolo abilitativo sull'immobile.
Sinceramente non ho capito se la presentazione, anche di una semplice comunicazione al Comune di competenza costituisce condizione necessaria, unitamente alla comunicazione Enea, per il corretto ottenimento della detrazione fiscale per ristrutturazione (parliamo di sola installazione di pompe di calore a risparmio energetico a supporto di impianto di riscaldamento già esistente e senza altro genere di opera).

Vi è capitato un caso simile? Come vi siete comportati?
Inoltre, c'è qualcosa che mi sfugge, non capisco perchè non vengono indicati gli importi delle spese sostenute. Sinceramente non ho provato a chiudere una pratica pertanto non so se poi il portale "attiva" una nuova maschera ove inserire le spese prima di validare completamente la pratica.

Grazie


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: martedì 4 dicembre 2018, 23:15 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 24 ottobre 2007, 14:39
Messaggi: 19233
Località: Ferrara
confermo, non si inseriscono spese.
Riguardo agli split, da che sapevo io dovrebbe essere edilizia libera, anche se poi il comune potrebbe richiedere ugualmente la L10 (es. da me se si suprano i 5 kW, equivalente a un trial split, occorre la L10)

_________________
L'evoluzione c'entra. Sempre.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: giovedì 6 dicembre 2018, 18:53 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 15 ottobre 2009, 16:30
Messaggi: 195
Attualmente sono nella stessa situazione, per una pratica (fortunatamente con connessa pratica comunale) in cui è stata sostituita caldaia e installati nuovi condizionatori.

Dunque i miei dubbi sono per i condizionatori, in quanto prima non c'erano proprio.
Visto che nel portale ristrutturazioni vanno sono gli interventi che comportano un risparmio energetico, a mio giudizio rientrano anche i condizionatori (comunque incidono sulla prestazione estiva) oltre al fatto che volendo possono essere utilizzati come riscaldamento.
Però, come già detto da voi in altri casi, non è stato sostituito niente (quindi immagino la via migliore sia inserire la scelta "--" e nessuna potenza).
MA! Nella selezione impianti è presente anche "Sistema Ibrido".
Non mi è chiaro se sistema ibrido si riferisca solo a quegli impianti particolari che hanno dentro caldaia+pdc in un unico box, oppure anche casi come questo, ovvero nuova caldaia e nuovi condizionatori ma di produttori diversi.
In questo caso (visto che comunque l'impianto di riscaldamento di casa potrebbe effettivamente esser considerato ibrido) viene richiesta la "classe di efficienza energetica del sistema ibrido" che ovviamente non ho a disposizione.

Quindi voi per cosa propendereste?
1) Inserire Caldaia e PDC separatamente
2) Inserire Caldaia e PDC come sistema ibrido
3) Inserire solo Caldaia, considerando che la PDC non comporta un risparmio energetico

Ho intenzione comunque di porre lo stesso quesito direttamente a ENEA (nella finestra temporale :arg: )

Ulteriore quesito: avete mai inserito elettrodomestici ?
Ho varie etichette (forno, frigo ecc) alcune che riportano kwh, alcune kwh/anno, ma sul portale viene richiesta la Potenza elettrica assorbita (che non trovo sulle istruzioni, ma potrei dedurre da Corrente*Tensione)


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 115 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5 ... 12  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  

Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010