IngForum il forum di Ingegneri.info
Oggi è sabato 17 agosto 2019, 17:57

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 115 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6 ... 12  Prossimo
Autore Messaggio
MessaggioInviato: giovedì 6 dicembre 2018, 19:26 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 5 gennaio 2009, 16:25
Messaggi: 324
Località: Pisa
Io ho posto il seguente quesito ad ENEA: "Salve, in merito alle recenti disposizioni sull'obbligo di invio pratica ENEA in materia di interventi di ristrutturazione che comportano un risparmio energetico o l'utilizzo di fonto rinnovabili d'energia, vi chiedo:
nel caso di installazione di nuovo climatizzatore in pompa di calore reversibile, per la climatizzazione estiva (e l'integrazione di calore ad impianto di riscaldamento invernale a caldaia già esistente), è da compilare la pratica ENEA suddetta anche se il climatizzatore è di nuova installazione, cioè non in sostituzione di uno già esistente? Se sì, si può quindi lasciare vuoto il campo del generatore pre-esistente?"

Non ho ricevuto risposta, forse perché gli ho fatto "2 domande" in una--- :badboy: ?

Comunque riguardo al tuo caso:
1) credo che il sistema ibrido sia quello già pre-assemblato o cmq con fornitura da parte del produttore di tutte le caratteristiche tecniche, rendimenti ecc...(es. se vuoi abbinare una caldaia con pdc esterna della stessa marca, hanno dei sistemi già dialoganti)
2) credo tu debba inserire caldaia e condizionatori separati (io farei così), ma se ti chiede il risparmio energetico atteso con intervento? Per la caldaia, se si va a sostituire una che già c'era, è quantificabile, ma per i climatizzatori? prima non c'era nulla.....si mette 0? :?


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: giovedì 6 dicembre 2018, 19:30 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 17 febbraio 2011, 13:08
Messaggi: 218
Anch'io ho fatto (ieri) la stessa doppia domanda... e finora nessuna risposta!

Se non rispondono entro breve, vorrà dire che occorrerà fare due quesiti separati....


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: giovedì 6 dicembre 2018, 19:32 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 5 gennaio 2009, 16:25
Messaggi: 324
Località: Pisa
Sì, Lunedì conviene farli separati. Ma se non rispondono già a nessuno dei due, mi viene il sospetto che non lo sappiano neanche loro... :shock:


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: venerdì 7 dicembre 2018, 10:30 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 24 ottobre 2007, 14:39
Messaggi: 19192
Località: Ferrara
Non è questione di quesiti separati, io avevo fatto 3 quesiti in uno a ENEA e me li hanno risposti tutti. Se non rispondono è perchè non sanno cosa rispondere, o che la domanda è spinosa.... 8)

_________________
L'evoluzione c'entra. Sempre.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: venerdì 7 dicembre 2018, 10:33 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 17 febbraio 2011, 13:08
Messaggi: 218
.... e se non lo sanno nemmeno loro andiamo bene :roll:


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: venerdì 7 dicembre 2018, 10:43 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 24 ottobre 2007, 14:39
Messaggi: 19192
Località: Ferrara
Mia interpretazione: sul nuovo portale ENEA vanno inseriti solo gli interventi legati a un miglioramento energetico, quindi a rigore l'installazione di un nuovo split dove prima non c'era nulla, non sarebbe da inserire nella pratica ENEA, sebbene possa comunque rientrare nelle detrazioni, allo stesso modo in cui non inserisci ad esempio pavimenti, bagni, impianti di allarme, e altre cose pur detraibili ma che non hanno rilevanza energetica.
Solo che in questo caso lo stesso identico intervento (installazione di split) potrebbe essere installato o in sostituzione o come nuovo, quindi c'è una certa ambiguità che debba essere inserito o meno, visto che non è chiaro dai testi di legge.....

Ma domanda: a questo punto mi viene un dubbio: in termini di legge è detraibile uno split che non sostituisce nulla? In che categoria di interventi dovrebbe rientrare? :roll:

_________________
L'evoluzione c'entra. Sempre.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: venerdì 7 dicembre 2018, 10:57 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 17 febbraio 2011, 13:08
Messaggi: 218
Per quanto riguarda il primo punto, è vero che non comporta alcun risparmio energetico se gli ambienti serviti non erano in precedenza climatizzati, però si tratta comunque di apparecchiatura che sfrutta (in parte) energia rinnovabile, e come tale per questo motivo potrebbe rientrare nella pratica Enea semplificata (e su questo Enea dovrebbe darci una risposta).


Sul secondo punto, non sono andato a cercare nelle leggi vigenti ma ho dato una occhiata alla guida ADE di novembre. Tra le opere detraibili per le singole unità abitative trovo:

INTERVENTO "Impianto di riscaldamento autonomo interno (purché conforme al DM 37/2008 - ex legge 46/90)"

MODALITA' "Nuovo impianto, senza opere edilizie
Nuovo impianto con opere edilizie esterne (canna fumaria e/o altre opere interne o esterne) per riscaldamento o ventilazione
Riparazioni con ammodernamenti e/o innovazioni"

quindi direi che, non parlando espressamente di sostituzione, è sicuramente detraibile.


Ultima modifica di marcello60 il venerdì 7 dicembre 2018, 11:00, modificato 1 volta in totale.

Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: venerdì 7 dicembre 2018, 11:09 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 15 ottobre 2009, 16:30
Messaggi: 176
boba74 ha scritto:
Mia interpretazione: sul nuovo portale ENEA vanno inseriti solo gli interventi legati a un miglioramento energetico, quindi a rigore l'installazione di un nuovo split dove prima non c'era nulla, non sarebbe da inserire nella pratica ENEA, sebbene possa comunque rientrare nelle detrazioni, allo stesso modo in cui non inserisci ad esempio pavimenti, bagni, impianti di allarme, e altre cose pur detraibili ma che non hanno rilevanza energetica.
Solo che in questo caso lo stesso identico intervento (installazione di split) potrebbe essere installato o in sostituzione o come nuovo, quindi c'è una certa ambiguità che debba essere inserito o meno, visto che non è chiaro dai testi di legge.....

Ma domanda: a questo punto mi viene un dubbio: in termini di legge è detraibile uno split che non sostituisce nulla? In che categoria di interventi dovrebbe rientrare? :roll:


Esatto, infatti rimango dubbioso.
Certo nel più ci sta il meno: preferirei inserire split/condizionatore come intervento enea (e fare magari come sopra in cui non inserisco nessun generatore sostituito, o al limite limite lo invento :twisted: ) per poi difendermi in una possibile contestazione "ah non andava inserito? beh ok ho sbagliato" piuttosto che "ah andava inserito, ok il cliente ha perso le detrazioni perchè non ho messo nulla come condizionatore"
Non so se mi spiego.

E' pur vero che gli split possono comunque contribuire positivamente anche alla prestazione invernale, per cui credo di avere qualche appiglio in più al contrario del caso in cui non presento nulla.

Nel mio caso comunque credo che allora metterò separati Caldaia e Pompa di Calore.

Per gli elettrodomestici invece? (quesito nel post precedente)


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: venerdì 7 dicembre 2018, 11:12 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: sabato 17 marzo 2007, 22:43
Messaggi: 3303
Località: brescia
...appunto, vexata quaestio.
L'unico comma 'utilizzabile' è il comma H, quindi risparmio energetico documentato.
Per la 296 era stato chiarito che doveva esserci una sostituzione completa dell'impianto di climatizzazione precedente.
... quindi, italicamente, ci si è buttati sull'art.16/bis.

C'è persino un sito che ne parla in termini di 'Bonus condizionatori', ma io non ho mai capito come si possa parlare di risparmio in questi casi.

(P.S. anche in altri, per la verità..)

_________________
Art.1 : L'Italia è una Repubblica fondata sul Lavoro. ..degli altri.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: venerdì 7 dicembre 2018, 11:49 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 15 ottobre 2009, 16:30
Messaggi: 176
Beh è vero che i condizionatori possono rientrare nella manutenzione ordinaria, ma le detrazioni (bonus ristrutturazione) spettano per lavori di straordinaria manutenzione, per cui se all'interno dell'intervento di straordinaria manutenzione sono presenti anche interventi di ordinaria anche questi vengono compresi.

Il dubbio è se inserire il condizionatore nel portale enea-ristrutturazioni :?


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 115 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6 ... 12  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  

Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010