IngForum il forum di Ingegneri.info
Oggi è venerdì 20 settembre 2019, 18:17

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 3 messaggi ] 
Autore Messaggio
MessaggioInviato: mercoledì 14 novembre 2018, 17:36 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 24 ottobre 2007, 14:39
Messaggi: 19221
Località: Ferrara
Salve, come da titolo, non volendo per motivi estetici inserire griglie di transito sulle porte di un locale dove viene immessa aria che deve poi essere "estratta" attraverso la porta (classico impianto di climatizzazione ad aria con mandate nelle stanze e ripresa dal corridoio), che alternative si possono usare?
io ho sempre visto (ad esempio per le porte dei bagni ciechi si usa lasciare le porte "sollevate" rispetto alla soglia, in modo da far transitare l'aria sotto soglia). In tal caso quanto occorre lasciare la fessura? Io solitamente la considero di 2cm, ma c'è un criterio per valutarla, specie quando abbiamo a che fare con portate più elevate? Perchè guardando le tabelle di dimensionamento delle griglie di transito, dove sono riportati di DeltaP e gli indici di rumorosità, risulta che la scelta della griglia in base alla portata richiesta fa si che la velocità in transito sia sempre di circa 1-1,5 m/s, quindi se dovessimo applicare queste stesse velocità per determinare di quanto sollevare la porta, avrei che per far transitare 300 mc/h attraverso una porta da 80cm dovrei sollevarla di 7-8cm :shock:
Già 2 cm fanno abbastanza schifo esteticamente, perciò vorrei capire se con 2 cm, (o anche volendo spingersi a 1cm), che inconvenienti possono esserci, considerato comunque che oltre sotto la soglia l'aria passa anche in parte attraverso i bordi o i fori della serratura.
La porta si apre verso la camera, quindi non c'è pericolo che possa aprirsi da sola per la pressione, mi viene più che altro in mente che possa esserci un problema di rumorosità, oppure che le perdite di carico siano talmente alte da ridurre la portata utile dell'aria a causa della sovrappressione.
C'è modo di stimare le perdite di carico attraverso una fessura per vedere se la portata sia garantita anche se dovessero esserci velocità di transito elevate? :roll:

_________________
L'evoluzione c'entra. Sempre.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: mercoledì 14 novembre 2018, 18:23 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 21 luglio 2014, 10:28
Messaggi: 700
Ci sono anche delle porte interne che hanno i passaggi all'interno del falso telaio.

Al momento, però, non ho riferimenti da darti.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: mercoledì 14 novembre 2018, 19:30 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: sabato 17 marzo 2007, 22:43
Messaggi: 3306
Località: brescia
boba74 ha scritto:
C'è modo di stimare le perdite di carico attraverso una fessura per vedere se la portata sia garantita anche se dovessero esserci velocità di transito elevate? :roll:



.. in prima battuta puoi supporre che tutta la cinetica del flusso che si viene a creare venga persa per perdita di borda. Quindi hai una perdita di carico (rho v2/2) con v valutata nel punto più stretto della vena; per la geometria a spigolo vivo dell'imbocco, la sezione utile di passaggio può essere la metà del passaggio geometrico che lasci.

_________________
Art.1 : L'Italia è una Repubblica fondata sul Lavoro. ..degli altri.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 3 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  

Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010