IngForum il forum di Ingegneri.info
Oggi è venerdì 18 ottobre 2019, 15:39

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 107 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8 ... 11  Prossimo
Autore Messaggio
MessaggioInviato: venerdì 15 maggio 2009, 11:31 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 11 dicembre 2008, 21:41
Messaggi: 266
aspetta, chiarisco meglio il mio pensiero: non ho alcuna fiducia nell'inps, per cui dal mio punto di vista i soldi che gli verso sono soldi buttati in un calderone da cui attingono un mare di parassiti; tra questi nutro un odio sviscerato per i falsi invalidi (che tramuterei in invalidi veri) e per quelli che percepiscono pensioni d'oro.
Inarcassa è di categoria e quindi IN TEORIA dovrebbe essere meglio, eventualmente correggetemi eh!!!!! :D
Posso allora far transitare i 4 anni di inps (fatti da dipendente) verso inarcassa?

il riscatto degli anni di università lo puoi fare; in pratica una volta fatto questo avrei 9 anni di anzianità in tutto; non male se consideri che ho 31 anni appena compiuti; tra l'altro iscrivendomi con meno di 35 anni mi pare d'aver capito che ho un regime inarcassa agevolato....è così?


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: venerdì 15 maggio 2009, 11:44 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 17 febbraio 2005, 10:14
Messaggi: 7749
Località: rimini
sì, hai diritto a un regime di contribuzione ridotto (sul sito inarcassa c'è scritto tutto).

ribadisco quanto ho detto: il ricongiungimento si può fare, ma costa cifre faraoniche (e più anni passano, più costa).
imho il ragionamento sulla pensione di inarcassa non ha molto senso: quando avrai l'età della pensione è probabile che starai finalmente raccogliendo i frutti di una vita da libero professionista, e considerando lo sbilancio attuale tra neo-iscritti e pensionati, IMHO quando sarà il nostro turno noi (noi trentenni, dico) in pensione non ci andremo affatto, perchè non ci converrà (o peggio, non ce lo potremo proprio permettere).

_________________
"Sul lungo periodo... siamo tutti morti" (John M. Keynes)

Ing. Paolo Bianco


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: venerdì 15 maggio 2009, 12:12 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 11 dicembre 2008, 21:41
Messaggi: 266
Ronin ha scritto:
sì, hai diritto a un regime di contribuzione ridotto (sul sito inarcassa c'è scritto tutto).

ribadisco quanto ho detto: il ricongiungimento si può fare, ma costa cifre faraoniche (e più anni passano, più costa).
imho il ragionamento sulla pensione di inarcassa non ha molto senso: quando avrai l'età della pensione è probabile che starai finalmente raccogliendo i frutti di una vita da libero professionista, e considerando lo sbilancio attuale tra neo-iscritti e pensionati, IMHO quando sarà il nostro turno noi (noi trentenni, dico) in pensione non ci andremo affatto, perchè non ci converrà (o peggio, non ce lo potremo proprio permettere).


ho visto si, la cosa mi tenta e non poco.
Quanto all'età della pensione....non ci voglio neanche pensare mi viene la depressione!!
senti un cosa ma iscrivendomi a giugno il contributo soggettivo sarà dimezzato spero!!
che tu sappia c'è la possibilità di aprire il proprio studio d'ingegneria con più di un codice di attività: io sono un ingegnere informatico del vecchio ordinamento, ci sono diverse aree che mi interessano e non vorrei che con un codice solo qualcuno abbia da ridire.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: domenica 17 maggio 2009, 20:59 
Non connesso

Iscritto il: sabato 25 marzo 2006, 16:38
Messaggi: 2720
Jason Bourne ha scritto:
senti un cosa ma iscrivendomi a giugno il contributo soggettivo sarà dimezzato spero!!

Si, fanno la cifra annuale diviso dodici per i mesi restanti dell'anno.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: martedì 26 maggio 2009, 17:17 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 11 dicembre 2008, 21:41
Messaggi: 266
allora, aperto partita iva, fatta l'iscrizione all'ordine, ieri sera ho incontrato un delegato inarcassa; ha tirato l'acqua al suo mulino, come mi aspettavo, mi ha detto che tra gestione separata inps e inarcassa secondo lui non c'è dubbio che si deve scegliere inarcassa..sarà vero?
avendo 31 anni, se mi iscrivo adesso devo versare il 5% del mio reddito imponibile: ma è l'imponibile del 2009 o del 2010?
il ricongiungimento dei 4 anni di inps che ho dovrebbe essere gratis, mentre il riscatto degli anni di università mi costerebbe circa 30000 euro.
Che fare? vorrei evitare di prendere una fregatura; ho parlato con un ingegnere navale in pensione e mi ha detto che lui non è affatto contento di inarcassa.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: martedì 26 maggio 2009, 19:24 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 17 febbraio 2005, 10:14
Messaggi: 7749
Località: rimini
per quanto indubbiamente inarcassa sia migliore di inps (un po' come dire che in fiat si lavora di più che all'ufficio anagrafe), sono contenti in ben pochi.
la soluzione di versare a inarcassa il solo minimo, aprirsi una sas e fatturare tutto quello che non ha committente ente pubblico con quella, per farsi poi una pensione integrativa a proprie spese, è più diffusa di quanto si possa pensare.

_________________
"Sul lungo periodo... siamo tutti morti" (John M. Keynes)

Ing. Paolo Bianco


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: mercoledì 27 maggio 2009, 10:42 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 11 dicembre 2008, 21:41
Messaggi: 266
Scusami non mi è chiaro il barbatrucco di cui parli...


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: giovedì 28 maggio 2009, 15:46 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 17 febbraio 2005, 10:14
Messaggi: 7749
Località: rimini
Ronin guadagna 100 (eh, magari... è solo un esempio numerico...), su cui paga ad inarcassa 10 (ma fra pochi anni 15!), in cambio di una pensione pari a 70 (poniamo): ma questi 70 gli verranno calcolati solo sugli ultimi 15-20 anni di versamenti: quel che ha versato prima è perduto, Ronin nei primi 20 anni di professione potrebbe anche non aver guadagnato nulla (non fatturando niente) e pagato il minimo per restare iscritto, diciamo 4.

Allora Ronin si fa la società Ronin Incorporated, della quale è unico socio accomandatario: come professionista fattura 40 (così paga 4, come se pagasse il minimo).
come Ronin Incorporated fattura gli altri 60, così di contributo pensionistico non paga niente (paga solo l'irpef+irap, esattamente uguale a quella del caso precedente).
Con i 6 (11 fra pochi anni) che ha evitato di pagare ad inarcassa, si fa una pensione integrativa, oppure investe in immobili, o qualcosa del genere.

Ronin ha 35 anni, quindi prevede di lavorare diciamo per altri 30-35 (fino a 65-70); quando prevederà di aver davanti a sè solo altri 15-20 anni di lavoro (e cioè fra 15-20 anni), chiuderà la Ronin Incorporated, e fatturerà tutto come professionista, in modo da massimizzare la pensione che prenderà.
ma per questi primi 15 anni di professione, una parte dei soldi se li tiene in tasca (insieme a quelli per l'inutile riscatto di anni di scuola e/o altri enti previdenziali, visto che non smetterà certo di lavorare proprio quando sarà diventato un professionista sulla piazza da 20 anni, e cioè molto conosciuto).

operando sia come persona fisica che come società, ottiene alcuni vantaggi secondari (ad esempio il credito di imposta, i finanziamenti europei, i bandi di ricerca, se riesce a parteciparvi): è chiaro che tra i 60 non ci può mettere quello che fattura come gara pubblica (perchè quello la sua società non lo può fatturare): ma sono pochi quelli che hanno più entrate dalle gare pubbliche che non dalla somma di incarichi diretti+consulenze+committenti privati (io non ne conosco nessuno, in effetti).

ovviamente essendo una cosa legale la differenza non è eclatante.
però visto l'aumento che inarcassa programma di fare nei prossimi anni, la prospettiva diventa interessante... io ci sto pensando su.

_________________
"Sul lungo periodo... siamo tutti morti" (John M. Keynes)

Ing. Paolo Bianco


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: venerdì 29 maggio 2009, 9:01 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 11 dicembre 2008, 21:41
Messaggi: 266
chiarissimo.....ti serve mica un socio?
deve per forza essere una s.a.s.???


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: venerdì 29 maggio 2009, 10:52 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 17 febbraio 2005, 10:14
Messaggi: 7749
Località: rimini
Jason Bourne ha scritto:
chiarissimo.....ti serve mica un socio?
deve per forza essere una s.a.s.???


no, ma la sas ch'io sappia è l'unica forma societaria che ti consente di "riversare" il fatturato della società direttamente nella tua dich. dei redditi.
con altre forme, tipo la srl, sei costretto a pagare le tasse come società e poi come socio.

_________________
"Sul lungo periodo... siamo tutti morti" (John M. Keynes)

Ing. Paolo Bianco


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 107 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8 ... 11  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  

Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010