IngForum il forum di Ingegneri.info
Oggi è venerdì 5 giugno 2020, 12:34

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 107 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5 ... 11  Prossimo
Autore Messaggio
MessaggioInviato: venerdì 12 marzo 2010, 14:03 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 20 luglio 2007, 20:15
Messaggi: 150
L'ALBO è unico ma è suddiviso in 2 SEZIONI, ciascuna di 3 SETTORI


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: venerdì 12 marzo 2010, 14:17 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 10 marzo 2010, 19:37
Messaggi: 14
ma quindi un ingegnere elettronico facendo la libera professione cosa può fare????

cmq sono al secondo anno inoltrato e siccome adesso c'è il N.O fare un passaggio adesso comporterebbe non pochi problemi


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: venerdì 12 marzo 2010, 14:28 
Non connesso

Iscritto il: sabato 16 maggio 2009, 14:01
Messaggi: 61
france871 ha scritto:
ma quindi un ingegnere elettronico facendo la libera professione cosa può fare????

cmq sono al secondo anno inoltrato e siccome adesso c'è il N.O fare un passaggio adesso comporterebbe non pochi problemi


Non è il titolo che fa l'Ingegnere, ma la competenza e la deontologia.
Quando finirai l'Università per la maggior parte delle attività, sia della tua specializzazione sia ancora di più per le altre, non saprai fare niente né come dipendente né come libero professionista.
Il tuo titolo ti servirà solo per iscriverti all'Albo nel tuo settore di competenza.
A quel punto sta a te scegliere se rimanere strettamente in attività che riguardano il tuo settore o acquisire in vari modi (corsi, stage, collaborazioni, creazione di società di ingegneria,...) le competenze negli altri settori.
Fatto quello e a fronte di progetti fatti bene sfido qualunque collega o Ordine a darti torto.
Quindi non preoccuparti di altro se non di fare la specializzazione che ti piace di più, il resto verrà da sè (ed ovviamente bisogna lavorarci sopra perché nessun pasto è gratis).

Chi dice cose diverse o è interessato a mantenere un mercato chiuso o si è lasciato convincere facilmente da questi interessati.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: venerdì 12 marzo 2010, 14:40 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 12 marzo 2010, 13:37
Messaggi: 15
IngegnereEBasta ha scritto:
danydelco ha scritto:
Ti tolgo qualsiasi dubbio essendo un ingegnere elettrico junior ed avendo appena passato l'esame di stato..
Prima della riforma, esisteva un unico albo degli ingegneri


Ma non ci pensate nemmeno: l'Albo era, è e sarà UNICO.

Ma chi ve le racconta ste panzane.



Chiariamo la situazione perché forse mi sono espresso male..si, verissimo di albo ce n'è soltanto uno però adesso, a differenza di quando ti sarai laureato te, è diviso in settori ed ogni settore può in pratica effettuare ESCLUSIVAMENTE progetti riguardanti la propria categoria.
Citando il capo numero IX capitolo secondo del Dpr 328/2001 (attualmente in corso):

45. Sezioni e titoli professionali.

1. Nell'albo professionale dell'ordine degli ingegneri sono istituite la sezione A e la sezione B. Ciascuna sezione è ripartita nei seguenti settori:
a) civile e ambientale;
b) industriale;
c) dell'informazione.

2. Agli iscritti nella sezione A spettano i seguenti titoli professionali:
a) agli iscritti al settore civile e ambientale, spetta il titolo di ingegnere civile e ambientale;
b) agli iscritti al settore industriale, spetta il titolo di ingegnere industriale;
c) agli iscritti al settore dell'informazione, spetta il titolo di ingegnere dell'informazione.

3. Agli iscritti nella sezione B spettano i seguenti titoli professionali:
a) agli iscritti al settore civile e ambientale, spetta il titolo di ingegnere civile e ambientale iunior;
b) agli iscritti al settore industriale, spetta il titolo di ingegnere industriale iunior;
c) agli iscritti al settore dell'informazione, spetta il titolo di ingegnere dell'informazione iunior.

4. L'iscrizione all'albo professionale degli ingegneri è accompagnata dalle dizioni: «sezione degli ingegneri - settore civile e ambientale»; «sezione degli ingegneri - settore industriale»; «sezione degli ingegneri - settore dell'informazione»; «sezione degli ingegneri iuniores - settore civile e ambientale»; «sezione degli ingegneri iuniores - settore industriale»; «sezione degli ingegneri iuniores - settore dell'informazione».

46. Attività professionali.

1. Le attività professionali che formano oggetto della professione di ingegnere sono così ripartite tra i settori di cui all'articolo 45, comma 1:

a) per il settore «ingegneria civile e ambientale»: la pianificazione, la progettazione, lo sviluppo, la direzione lavori, la stima, il collaudo, la gestione, la valutazione di impatto ambientale di opere edili e strutture, infrastrutture, territoriali e di trasporto, di opere per la difesa del suolo e per il disinquinamento e la depurazione, di opere geotecniche, di sistemi e impianti civili e per l'ambiente e il territorio;
b) per il settore «ingegneria industriale»: la pianificazione, la progettazione, lo sviluppo, la direzione lavori, la stima, il collaudo, la gestione, la valutazione di impatto ambientale di macchine, impianti industriali, di impianti per la produzione, trasformazione e la distribuzione dell'energia, di sistemi e processi industriali e tecnologici, di apparati e di strumentazioni per la diagnostica e per la terapia medico-chirurgica;
c) per il settore «ingegneria dell'informazione»: la pianificazione, la progettazione, lo sviluppo, la direzione lavori, la stima, il collaudo e la gestione di impianti e sistemi elettronici, di automazione e di generazione, trasmissione ed elaborazione delle informazioni.

2. Ferme restando le riserve e le attribuzioni già stabilite dalla vigente normativa e oltre alle attività indicate nel comma 3, formano in particolare oggetto dell'attività professionale degli iscritti alla sezione A, ai sensi e per gli effetti di cui all'articolo 1, comma 2, le attività, ripartite tra i tre settori come previsto dal comma 1, che implicano l'uso di metodologie avanzate, innovative o sperimentali nella progettazione, direzione lavori, stima e collaudo di strutture, sistemi e processi complessi o innovativi.

3. Restando immutate le riserve e le attribuzioni già stabilite dalla vigente normativa, formano oggetto dell'attività professionale degli iscritti alla sezione B, ai sensi e per gli effetti di cui all'articolo 1, comma 2:

a) per il settore «ingegneria civile e ambientale»:
1) le attività basate sull'applicazione delle scienze, volte al concorso e alla collaborazione alle attività di progettazione, direzione dei lavori, stima e collaudo di opere edilizie comprese le opere pubbliche;
2) la progettazione, la direzione dei lavori, la vigilanza, la contabilità e la liquidazione relative a costruzioni civili semplici, con l'uso di metodologie standardizzate;
3) i rilievi diretti e strumentali sull'edilizia attuale e storica e i rilievi geometrici di qualunque natura;

b) per il settore «ingegneria industriale»:
1) le attività basate sull'applicazione delle scienze, volte al concorso e alla collaborazione alle attività di progettazione, direzione lavori, stima e collaudo di macchine e impianti, comprese le opere pubbliche;
2) i rilievi diretti e strumentali di parametri tecnici afferenti macchine e impianti;
3) le attività che implicano l'uso di metodologie standardizzate, quali la progettazione, direzione lavori e collaudo di singoli organi o di singoli componenti di macchine, di impianti e di sistemi, nonché di sistemi e processi di tipologia semplice o ripetitiva;

c) per il settore «ingegneria dell'informazione»:
1) le attività basate sull'applicazione delle scienze, volte al concorso e alla collaborazione alle attività di progettazione, direzione lavori, stima e collaudo di impianti e di sistemi elettronici, di automazioni e di generazione, trasmissione ed elaborazione delle informazioni;
2) i rilievi diretti e strumentali di parametri tecnici afferenti impianti e sistemi elettronici;
3) le attività che implicano l'uso di metodologie standardizzate, quali la progettazione, direzione lavori e collaudo di singoli organi o componenti di impianti e di sistemi elettronici, di automazione e di generazione, trasmissione ed elaborazione delle informazioni, nonché di sistemi e processi di tipologia semplice o ripetitiva.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: venerdì 12 marzo 2010, 14:47 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 12 marzo 2010, 13:37
Messaggi: 15
Spero di aver chiarito i tuoi dubbi adesso..sono sicuro al 100% che le attuali normative ti vietino di poter intraprendere una libera professione riguardante un settore diverso da quello della tua laurea..leggi il DPR che ho postato se vuoi chiarirti definitivamente tutti i dubbi..purtroppo noi non siamo così fortunati rispetto agli ingegneri del vecchio ordinamento che avevano carta bianca e potevano progettare qualsiasi cosa, ma in effetti non è una normativa fondamentalmente errata anche se l'università serve a poco per formare le doti tecniche di un ingegnere che si perfezionano solamente con l'esperienza..


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: venerdì 12 marzo 2010, 15:02 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 10 marzo 2010, 19:37
Messaggi: 14
IngegnereEBasta ha scritto:
france871 ha scritto:
ma quindi un ingegnere elettronico facendo la libera professione cosa può fare????

cmq sono al secondo anno inoltrato e siccome adesso c'è il N.O fare un passaggio adesso comporterebbe non pochi problemi


Non è il titolo che fa l'Ingegnere, ma la competenza e la deontologia.
Quando finirai l'Università per la maggior parte delle attività, sia della tua specializzazione sia ancora di più per le altre, non saprai fare niente né come dipendente né come libero professionista.
Il tuo titolo ti servirà solo per iscriverti all'Albo nel tuo settore di competenza.
A quel punto sta a te scegliere se rimanere strettamente in attività che riguardano il tuo settore o acquisire in vari modi (corsi, stage, collaborazioni, creazione di società di ingegneria,...) le competenze negli altri settori.
Fatto quello e a fronte di progetti fatti bene sfido qualunque collega o Ordine a darti torto.
Quindi non preoccuparti di altro se non di fare la specializzazione che ti piace di più, il resto verrà da sè (ed ovviamente bisogna lavorarci sopra perché nessun pasto è gratis).

Chi dice cose diverse o è interessato a mantenere un mercato chiuso o si è lasciato convincere facilmente da questi interessati.


sì ho capito ma siccome la mia aspirazione è quella di intraprendere la libera professione e visto che a quanto ho capito una laurea in ingegneria elettronica non permette ciò, devo trovarmi qualcosa che ovviamente mi piace ma che al tempo stesso possa permettermi di intraprendere la strada lavorativa prefissata.

per quanto riguarda la specializzazione in elettrica ho letto sul sito della mia facoltà che posso accedere alla laurea specialistica in elettrica con una triennale in elettronica (con un certo numero di debiti formativi) comunque farò un salto in facoltà a chiedere informazioni più approfonfite. vi farò sapere.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: venerdì 12 marzo 2010, 15:07 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 12 marzo 2010, 13:37
Messaggi: 15
france871 ha scritto:
IngegnereEBasta ha scritto:
france871 ha scritto:
ma quindi un ingegnere elettronico facendo la libera professione cosa può fare????

per quanto riguarda la specializzazione in elettrica ho letto sul sito della mia facoltà che posso accedere alla laurea specialistica in elettrica con una triennale in elettronica (con un certo numero di debiti formativi) comunque farò un salto in facoltà a chiedere informazioni più approfonfite. vi farò sapere.


Strano davvero perché l'università in cui mi sono laureato non lo permette..informati bene! Gli ingegneri elettronici che conosco hanno dovuto dare 8-9 esami per prendere la seconda laurea triennale in elettrica per poter esercitare la libera professione..
Io valuterei il passaggio dato che quasi sicuramente tutti gli esami del primo anno ti verranno abbonati nel passaggio sostituendo gli esami del primo anno di elettrica e i pochi esami che avrai dato in più del secondo anno potresti usarli come crediti opzionali per eventuali esami a scelta..io inizialmente mi iscrissi ad energetica e nel passaggio vennero convalidati tutti gli esami che avevo dato al primo anno (Matematica, geometria ed algebra lineare, disegno e tecnologie meccaniche, informatica e fisica generale)..
Fai i tuoi conti e vedi cosa ti conviene maggiormente!


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: venerdì 12 marzo 2010, 15:16 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 10 marzo 2010, 19:37
Messaggi: 14
l'unica problema sarebbe il N.O DM 270...se fosse possibile iscrivermi ad elettrica con la D.M. 509/99 (la stessa con cui sono iscritto adesso ad elettronica) sarebbe fantastico :\


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: venerdì 12 marzo 2010, 15:22 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 12 marzo 2010, 13:37
Messaggi: 15
Mmm..questo non lo so proprio..devi informarti bene..ho paura che nel passaggio incapperesti nella nuova normativa anche se non è una nuova iscrizione quella che faresti, ma solo un reindirizzamento a un corso di studi diverso..
Comunque valuta anche energetica..è molto più leggera di elettrica e al fine professionale garantisce i medesimi sbocchi..io quando passai a elettrica mi pentii un pò vista la maggiore complessità incontrata :)


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: venerdì 12 marzo 2010, 15:29 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 10 marzo 2010, 19:37
Messaggi: 14
energetica credo proprio che non c'è quì a bari...del ramo industriale ci sono elettrica, meccanica e gestionale


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 107 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5 ... 11  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  

POWERED_BY
Traduzione Italiana phpBB.it