IngForum il forum di Ingegneri.info
Oggi è venerdì 13 dicembre 2019, 15:17

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 9 messaggi ] 
Autore Messaggio
MessaggioInviato: lunedì 4 settembre 2017, 14:43 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 30 gennaio 2015, 11:13
Messaggi: 16
Ciao a tutti. Dove progettare una serra per un edificio abitativo singolo in Toscana. La legislazione qui è costituita dalle Linee guida per l'edilizia sostenibile istituite nel 2005/2006, il Comune non da indicazioni per interventi di questo tipo e sono caduti dalle nuvole quando gli ho parlato del seguente problema:
Oltre alla dimostrazione del risparmio energetico pari ad almeno il 25% di energia primaria, le linee specificano (non molto bene) altri requisiti dimensionali:

Scheda 2.2:

1 - serre solari: rapporto tra l’area vetrata della serra esposta a sud e l’area di pavimento del locale da riscaldare = da 0.1 a 0.5;

2 - serre: rapporto tra l’area di pavimento della serra e l’area vetrata della serra esposta a sud = da 0.6 a 1.6.

Facendo il progetto, che ha come locali comunicanti due stanze che complessivamente sono di 22 mq, mi sono reso conto che i rapporti da verificare sono difficili. Se prendiamo per ipotesi una serra con dimensioni 4x3x3 mt, quindi con una superficie vetrata complessiva di 42 mq, per soddisfare il requisito 1 occorrerebbe un locale da servire (una stanza) di superficie di pavimento da 84 a 420 mq ! Con il punto 2 va altrettanto male (rapporto=0,28 fuori dall'intervallo 0,6-1,6). Per soddisfare il punto 1 occorrerebbe considerare la superficie di pavimento di tutta l'unità immobiliare, eppure c'è scritto chiaramente “locale da riscaldare” (o da servire qualche riga sopra).

La scheda 2,2 specifica che il calcolo deve essere fatto sulle superfici trasparenti soleggiate a sud il 21/12 alle 12:00, questo migliora un po' i risultati ma non risolve. I requisiti mi sembrano impossibili da soddisfare, forse non ho capito io come funziona o sbaglio qualcosa...

C'è qualcuno che ha progettato una serra in Toscana e che ha trovato le mie stesse perplessità ?
Grazie


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: lunedì 4 settembre 2017, 15:50 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 8 giugno 2015, 18:02
Messaggi: 347
Buongiorno.
Cita:
... 1 - serre solari: rapporto tra l’area vetrata della serra esposta a sud e l’area di pavimento del locale da riscaldare = da 0.1 a 0.5; ...

Cita:
... Se prendiamo per ipotesi una serra con dimensioni 4x3x3 mt, quindi con una superficie vetrata complessiva di 42 mq, per soddisfare il requisito 1 occorrerebbe un locale da servire (una stanza) di superficie di pavimento da 84 a 420 mq ! ...

Forse è panico: io non riesco immediatamente ad associare 42 m^2 omplessivi di vetrata all'involucro 4x3x3 m (se è serra esposta, non si hanno dettagli sul lato di copertura), ma a prescindere non credo proprio che 42 sia la quota di superficie serra "esposta a sud" il 21 dicembre.
Cita:
... 2 - serre: rapporto tra l’area di pavimento della serra e l’area vetrata della serra esposta a sud = da 0.6 a 1.6. ...

Cita:
... Con il punto 2 va altrettanto male (rapporto=0,28 fuori dall'intervallo 0,6-1,6) ...

Anche qui: non è sicuro capire se l pavimento sia un prodotto 4x3 o 3x3, quindi non risulta a terzi confermare un rapporto di 0,28.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: lunedì 4 settembre 2017, 19:14 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 30 gennaio 2015, 11:13
Messaggi: 16
Ciao lbasa e grazie per la risposta. Ho messo quelle misura sinteticamente per semplificare, comunque intendevo una serra a pianta rettangolare e copertura piana leggermente inclinata:
Lato lungo: 4,00 m (per ipotesi esposto perfettamente a sud)
Lato corto: 3,00 m
Altezza: 3,00 m (copertura piana)

Quindi le superfici vetrate complete sono:

Prospetto principale: 4,00 x 3,00 = 12 mq
Prospetto laterale 1 : 3,00 x 3,00 = 9 mq
Prospetto laterale 2 : 3,00 x 3,00 = 9 mq
Copertura : 4,00 x 3,00 =12 mq

Totale superfici vetrate = 42,00 mq

L'unica possibilità che vedo è quella di considerare solo le parti vetrate al netto si struttura e telai, ma sono dubbioso sulla definizione di “area vetrata” (lorda o netta?). Inoltre anche considerando queste superfici nette soleggiate il 21/12 alle ore 12:00, entrerebbero in gioco sempre 3 delle 4 superfici vetrate. In questo caso, ipotizzando un'area vetrata complessiva (prospetto principale, prospetto laterale 1 e copertura, tutte nette ed esposte ecc...) di 26 mq i rapporti risulterebbero:

Condizione 1: Superficie possibile del locale adiacente da riscaldare da 52 a 260 mq (sempre troppo).
Condizione 2: Ipotizzando un'area netta di pavimento della serra di 11,5 mq netti il rapporto sarebbe 0,44 fuori dal range 0,6-1,6.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: lunedì 4 settembre 2017, 22:01 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 8 giugno 2015, 18:02
Messaggi: 347
Premessa: secondo logica e secondo definizione dei parametri urbanistici della Toscana (Dpgr 64/R/2013) la serra:
"... deve essere posta in condizioni ottimali di irraggiamento e schermata all’irraggiamento durante la stagione estiva, per evitare il surriscaldamento dei locali contigui ..."
Quindi non deve stupire che si chieda rapporto di superfici 0,1 - 0,5 non così grande da rendere l'estivo un forno.

Ai fini dei requisiti geometrici:
Cita:
... Lato lungo: 4,00 m (per ipotesi esposto perfettamente a sud) ...

Cita:
... l 21/12 alle ore 12:00, entrerebbero in gioco sempre 3 delle 4 superfici vetrate ...

No, si riferisce al lato sud prevalente delle superfici verticali (o leggermente curvate lato sud; quindi il riferimento è 12 m^2 (sup. nette).

Invece ai fini dei requisiti energetici, il 21 dicembre si valuta il profilo d'orizzonte con i dovuti ombreggiamenti e la quota di proiezione verso sud delle captazioni di serra.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: martedì 5 settembre 2017, 10:00 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 30 gennaio 2015, 11:13
Messaggi: 16
Buongiorno Ibasa e grazie mille per i chiarimenti.
In sintesi quindi l'area vetrata netta di cui si parla è quella verticale più esposta a sud tra quelle presenti nella serra. Nel mio caso reale (quello descritto prima era solo un esempio sintetico) ho il prospetto principale ruotato verso sud di 4° e anche una copertura vetrata inclinata del 30%; quindi io farò la verifica dei due rapporti (0,1÷ 0,5 e 0,6÷ 1,6) solo con il prospetto principale (sup. netta), poiché la copertura e il lato corto sono troppo scorciati. Giusto ?

Un'ultima cosa...vedo che conosci bene la legislazione della Toscana e non ho capito il discorso dell'esposizione con le proiezioni il 21/12. Nelle linee guida (anno 2005), la scheda 2.2 serve come “istruzione” per la compilazione della seguente scheda a punteggi (scala di prestazione), infatti la parte principale riguarderebbe il rapporto della superficie complessiva delle finestre “normali” (area soleggiata su area vetrata) e bonus di punteggio se ci sono sistemi passivi con caratteristiche idonee (serra e muro di trombe). Successivamente la LRT 64/13 rimanda alle linee guida per i requisiti delle serre, ma a questo punto, in definitiva, le verifiche sarebbero queste tre:
1) Risparmio del 25% di energia primaria secondo la formula riportata nelle linee guida;
2) Verifica del rapporto 0,1÷ 0,5 (con la superficie netta verticale vetrata più esposta a sud tra quelle presenti);
3) Verifica del rapporto 0,6÷ 1,6 (con la superficie netta verticale vetrata più esposta a sud tra quelle presenti).

Scusa tanto ma continuo a non capire che cosa c'entra il calcolo del soleggiamento il 21/12 sulla serra rispetto alle tre verifiche che ho scritto sopra, a me sembra che si riferisca solo alle finestre.
Grazie per la pazienza.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: martedì 5 settembre 2017, 15:28 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 8 giugno 2015, 18:02
Messaggi: 347
Cita:
... non ho capito il discorso dell'esposizione con le proiezioni il 21/12. Nelle linee guida (anno 2005), la scheda 2.2 serve come “istruzione” per la compilazione della seguente scheda a punteggi (scala di prestazione) ...

Il riferimento del 21/12 sulla prescrizione energetica mi è sfuggito, nel fare copia incolla delle citazioni e delle risposte, mi spiace non ho riletto; vale solo per calcolare la proiezione a sud delle pareti al netto dei telai opachi e degli ombreggiamenti (la due pareti laterali di chiusura della serra non hanno proiezione a sud alle 12).
il risparmio del 25% è per stagione invernale è valutabile liberamente; nel senso che la normativa sui volumi tecnici è vecchia e non legava ad una specifica procedura di calcolo, nel frattempo sono cambiate le norme tecniche e si può adottare la procedura di calcolo mensile prevista nell'attuale 11300-1 e odierni sw di calcolo (e la 10349 aggiornata).

Mi pare però fuorviante dimostrare l'esito a punteggio: è una valutazione di ecosostenibilità richiamata dalla procedura volontaria GBG (green building challenge); non necessaria se è in ballo solamente l'ottenere lo scomputo volumetrico degli oneri, è sufficiente l'osservanza dei 3 punti sopracitati.
Il cui primo punto (risparmio del 25%) è, per esperienza) difficile da raggiungere per edifici esistenti sui quali progettare la serra addossata,


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: martedì 5 settembre 2017, 20:47 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 30 gennaio 2015, 11:13
Messaggi: 16
La serra che devo progettare è in aggiunta ad un edificio nuovo in corso di costruzione che dovrebbe avere già un basso consumo almeno su carta/L10...vedremo cosa ne esce fuori dopo il calcolo con la uni 13790.

Grazie delle indicazioni e della pazienza.

Se ti può interessare ti lascio un link ad una sentenza recente sulle serre sempre in Toscana, si parla di quale titolo edilizio presentare a seconda che ci si trovi in presenza di edificio nuovo o ristrutturazione.

http://www.urbanisticaitaliana.it/modul ... &sid=13593


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: lunedì 22 ottobre 2018, 11:09 
Non connesso

Iscritto il: martedì 15 settembre 2009, 12:50
Messaggi: 374
Provo a riaprire questa vecchia discussione nel caso Ibasa, che vedo molto ferrato in materia, bazzichi ancora il forum o qualcun'altro "di buona volontà" :D possa rispondermi...

La verifica del "guadagno" del 25% và fatta considerando tutto l'appartamento o solo il locale direttamente confinante con la serra (che è anche quello che beneficia direttamente dell'apporto della stessa)...nel testo del DGR non è espressamente indicato e, ovviamente, la seconda ipotesi sarebbe molto più "comoda" :wink:

Grazie per l'eventuale risposta...


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: lunedì 22 ottobre 2018, 12:21 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 8 giugno 2015, 18:02
Messaggi: 347
Cita:
... La verifica del "guadagno" del 25% và fatta considerando tutto l'appartamento o solo il locale direttamente confinante con la serra (che è anche quello che beneficia direttamente dell'apporto della stessa)...nel testo del DGR non è espressamente indicato e, ovviamente, la seconda ipotesi sarebbe molto più "comoda" :wink:

Secondo l'attuale normativa toscana che unifica i parametri urbanistici ed edilizi della regione (DPGR 39R del 24.7.18) la serra solare è, oltre ad altre cose, "Elemento di architettura bioclimatica finalizzato ad introitare la radiazione solare coadiuvando nella stagione invernale il riscaldamento dell'edificio o dell'unità immobiliare."

Per me ci si riferisce all'U.I. nell'impianto autonomo, all'intero edificio nell'impianto centralizzato.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 9 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: boba74, MSN [Bot] e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  

Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010