IngForum il forum di Ingegneri.info
Oggi è giovedì 21 novembre 2019, 10:51

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 31 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4  Prossimo
Autore Messaggio
MessaggioInviato: mercoledì 15 agosto 2018, 14:14 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: sabato 7 giugno 2008, 14:41
Messaggi: 518
Località: Bolzano
Ma vi sentite bene?

Applicando la norma UNI EN 12056 (e ripeto, è quella da prendere come riferimento), con 4 bagni, 4 cucine, 2 lavabi garage e 1 bagno di altra attività mi viene una portata di scarico sul collettore di 2,73 l/s. Come fanno a essere 12,5 l/s?
A questo punto, per capire se il DE110 in esame è sottodimensionato basta fare, sempre con la norma suddetta, una verifica delle portate limite in funzione delle pendenze e del grado di riempimento.
Per cui con 2,73 l/s il 110 va bene con riempimento 50% e pendenza minima 1,5% OPPURE con riempimento 70% (cosa che io considero sempre, vedi mio post precedente) e pendenza minima 1%. Altrimenti se le pendenze non possono essere generose si va sul 125.

Buon Ferragosto a tutti!

_________________
Siete sicuri di conoscere bene voi stessi?


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: mercoledì 15 agosto 2018, 16:12 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 5 aprile 2012, 23:42
Messaggi: 86
Località: Città Metropolitana di Genova
Per Ninov.
Le portate nominali di scarico sono le portate che ogni apparecchio deve poter scaricare normalmente in rete.
Tali portate sono indicate a pagina 153 del link inserito in questa discussione dall’ing. Pasquale, che ti ripubblico e ti prego di leggere:https://www.caleffi.com/sites/default/files/file/quaderno_5_it.pdf
e per mia esperienza sono veritiere.
Ciascun vaso a cassetta ha una portata nominale di scarico di 2,5 litri al secondo. Cinque vasi a cassetta perciò hanno una portata nominale di scarico complessiva di 12,5 litri al secondo e con molta probabilità può essere contemporanea per un impianto così piccolo (altro che 2,73 litri al secondo che scrivi tu !!!).
Buon ferragosto anche a te.
Apache54

_________________
“…quando costruiamo, pensiamo che stiamo costruendo per sempre.”
(John Ruskin. Le sette lampade dell’architettura. La lampada della memoria)


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: mercoledì 15 agosto 2018, 16:20 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: sabato 7 giugno 2008, 14:41
Messaggi: 518
Località: Bolzano
Scusa, non è il caso di prenderci in giro.

Visto che hai messo il link del QC, leggiti bene, ma molto bene la pag 154.

Poi ne riparliamo.
Ciao.

_________________
Siete sicuri di conoscere bene voi stessi?


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: mercoledì 15 agosto 2018, 17:54 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 5 aprile 2012, 23:42
Messaggi: 86
Località: Città Metropolitana di Genova
Per Ninov.
Ne riparliamo subito.
L’esempio che citi tu a pagina 154 del link si riferisce agli apparecchi siti in un solo locale bagno e non in cinque locali bagno e il tubo collettore in tale esempio è riferito ad un singolo locale bagno e non a cinque locali bagno.
I locali bagno sono cinque (e perciò cinque vasi a cassetta con portata di 2,5 litri al secondo ciascuno) e possono essere usati contemporaneamente (portata totale 12,5 litri al secondo). Questo significa che nel pozzetto di raccolta possono arrivare contemporaneamente 12,5 litri al secondo di liquame, altro che 2,73 litri al secondo come scrivi tu …… è bene non prenderci in giro !!!!
Mi sembra di essere stato abbastanza chiaro.
Buon proseguimento.
Apache54

_________________
“…quando costruiamo, pensiamo che stiamo costruendo per sempre.”
(John Ruskin. Le sette lampade dell’architettura. La lampada della memoria)


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: mercoledì 15 agosto 2018, 19:13 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: sabato 7 giugno 2008, 14:41
Messaggi: 518
Località: Bolzano
Bona notte...

Io ci rinuncio, spero che qualcuno mi prenda il testimone.

Ciausss

_________________
Siete sicuri di conoscere bene voi stessi?


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: venerdì 17 agosto 2018, 9:11 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 11 giugno 2012, 17:40
Messaggi: 752
Dubito fortemente che in un condominio 5 appartamenti utilizzino il wc esattamente nello stesso istante, tanto da dover prendere in considerazione la portata massima per il dimensionamento degli impianti.

_________________
Io arrivo sempre tardi in ufficio, ma cerco di rimediare andando via presto. (C. Lamb)


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: venerdì 17 agosto 2018, 15:32 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 5 aprile 2012, 23:42
Messaggi: 86
Località: Città Metropolitana di Genova
pelli ha scritto:
Dubito fortemente che in un condominio 5 appartamenti utilizzino il wc esattamente nello stesso istante, tanto da dover prendere in considerazione la portata massima per il dimensionamento degli impianti.

Ma io (fossi io), progettista del tratto finale che va dal pozzetto al collettore principale cittadino, per il dimensionamento devo tenere conto della portata di massima piena, cioè del convogliamento in pari tempo di tutti i liquami durante le ore di massimo afflusso.
Debbo anche tener presente che in futuro alcuni degli appartamenti che attualmente scaricano nel pozzetto potrebbero venire dotati di “doppi servizi” (cioè potrebbero venire aggiunti altri vasi a cassetta, ciascuno in proprio locale), per cui la portata complessiva massima contemporanea attuale, 12,5 litri al secondo, da “eccezionale” potrebbe diventare la regola o quasi ……. .
Alla prossima.
Apache54

_________________
“…quando costruiamo, pensiamo che stiamo costruendo per sempre.”
(John Ruskin. Le sette lampade dell’architettura. La lampada della memoria)


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: venerdì 17 agosto 2018, 16:45 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 9 luglio 2003, 11:52
Messaggi: 38217
secondo me il problema è quel "coefficiente di contemporaneità", credo in pochi casi definito sia in base a considerazioni probabilistiche, distribuzione t di Student ?, che in base a misure effettivamente eseguite,
se il numero di scarichi è grande allora forse ha anche un senso, altrimenti l'incertezza è troppo grande

_________________
"l'ingegnere sa quello che fa, e fa quello che sa" (Michele Pagano)


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: venerdì 17 agosto 2018, 17:12 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: sabato 7 giugno 2008, 14:41
Messaggi: 518
Località: Bolzano
Scusa Pasquale, eppure la normativa parla chiaro (normativa Europea, con questa si progettano gli impianti di scarico da Rovaniemi fino a Pantelleria):

Coefficiente di frequenza k
- 0,5 per uso intermittente (abitazioni, locande uffici)
- 0,7 per uso frequente (ospedali, scuole, ristoranti e alberghi)
- 1 per uso molto frequente (per esempio in bagni e/o docce pubbliche)
- 1,2 per uso speciale, per esempio laboratori.

Poi se tu hai un condominio e anzichè 0,5 vuoi adottare 0,7, nessuno te lo impedisce, però siamo molto distanti dal considerare 5 vasi e portata di scarico totale 12,5 l/s, giusto per farti ridere dietro in cantiere o da un validatore.

_________________
Siete sicuri di conoscere bene voi stessi?


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: venerdì 17 agosto 2018, 18:36 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 9 luglio 2003, 11:52
Messaggi: 38217
solo per battuta:

intanto i normatori europei non ne rispondono quando si intasa la fognatura e non subiscono i relativi fastidi e le spese per l'espurgo;
sulle abitazioni mi pare una grande forzatura, perché una cosa sono le abitazioni unifamiliari, un'altra i condomini

idem non capisco l'assimilare ospedali e scuole, anche perché nelle scuole durante la ricreazione vanno in genere a mangiare il panino e solo durante le lezioni vanno in bagno ma a fumare :lol:


a parte gli scherzi, in 3,5 m di collettore non si raggiungono condizioni di moto uniforme, quindi da una parte credo sia aleatorio fare un calcolo con le formule di idraulica appunto basate su tale assunzione, e insisto sul fatto che secondo me è la fogna pubblica a refluire nella fogna condominiale

_________________
"l'ingegnere sa quello che fa, e fa quello che sa" (Michele Pagano)


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 31 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot] e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  

Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010