IngForum il forum di Ingegneri.info
Oggi è domenica 18 agosto 2019, 14:59

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 12 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Cordoli esistenti, sono efficaci?
MessaggioInviato: martedì 4 settembre 2018, 17:57 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 3 marzo 2010, 13:36
Messaggi: 260
Ciao a tutti, sto effettuando un progetto di miglioramento su un edificio in muratura, anni 70, muratura in mattone uni bo con bassa % di foratura e cordoli di piano, che non si sa (ed a me vien da dire sicuramente no) come e se siano ammorsati o collegati alla muratura sottostante.
La mia domanda è quindi la seguente: solitamente voi come vi comportate in casi in cui abbiate dei cordoli in c.c.a. di interpiano con una muratura di buone caratteristiche, nei confronti dei cinematismi?
perchè la software house mi ha detto che loro, nel caso in cui non si abbia certezza dell'esistenza di collegamenti tra cordolo e muratura, non li considererebbero collaboranti e che al massimo si può considerare l'attrito... (ma l'attrito non si doveva non considerare in favore di sicurezza?)
sono un pò confusa.

Spero in una vostra esperienza illuminante!

Buona serata a tutti :D


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Cordoli esistenti, sono efficaci?
MessaggioInviato: mercoledì 5 settembre 2018, 10:03 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 9 luglio 2003, 19:12
Messaggi: 1569
Frapepe ha scritto:
Ciao a tutti, sto effettuando un progetto di miglioramento su un edificio in muratura, anni 70, muratura in mattone uni bo con bassa % di foratura e cordoli di piano, che non si sa (ed a me vien da dire sicuramente no) come e se siano ammorsati o collegati alla muratura sottostante.
La mia domanda è quindi la seguente: solitamente voi come vi comportate in casi in cui abbiate dei cordoli in c.c.a. di interpiano con una muratura di buone caratteristiche, nei confronti dei cinematismi?
perchè la software house mi ha detto che loro, nel caso in cui non si abbia certezza dell'esistenza di collegamenti tra cordolo e muratura, non li considererebbero collaboranti e che al massimo si può considerare l'attrito... (ma l'attrito non si doveva non considerare in favore di sicurezza?)
sono un pò confusa.

Spero in una vostra esperienza illuminante!

Buona serata a tutti :D


se il dubbio è ci sono/non ci sono e non voglio fare un saggio allora non li considero.... ma se ci sono prendo in considerazione solo l'attrito


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Cordoli esistenti, sono efficaci?
MessaggioInviato: mercoledì 5 settembre 2018, 10:37 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 3 marzo 2010, 13:36
Messaggi: 260
ciao! :D
i cordoli ci sono, i saggi sono stati fatti, ma non abbiamo trovato nulla che possa far pensare che questi cordoli sono collegati alla muratura sottostante.
Per quello mi chiedevo come e se considerarli e se era possibile tener conto dell'attrito (visto che nelle ntc era espressamente detto in altre sezioni di non fare affidamento sull'attrito).


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Cordoli esistenti, sono efficaci?
MessaggioInviato: mercoledì 5 settembre 2018, 11:01 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 14 marzo 2011, 17:44
Messaggi: 7121
Località: Atene (Greece)
tu scrivi:
ma non abbiamo trovato nulla che possa far pensare che questi cordoli sono collegati alla muratura sottostante.

ed io chiedo: cosa intendi con "cordolo collegato alla muratura sottostante"?

in genere i cordoli, per quello che ne so fino ad ora, vengono gettati sopra i muri, insieme ai solai, senza nessun collegamento con i muri sottostanti (se non è muratura armata, e qui pare, anni '70, non lo sia).

nelle murature ordinarie (non armate), per cordoli collegati io intendo che ogni cordolo viene ammorsato (le armature) con le armature di ogni cordolo che incontra ortogonalmente.

_________________
Tra quello che noi riusciamo a malapena a vedere e quello che in realtà accade veramente c'è sempre molta differenza (Banondre, filosofo greco agnostico del II sec. d.C.).


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Cordoli esistenti, sono efficaci?
MessaggioInviato: mercoledì 5 settembre 2018, 11:50 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 10 settembre 2009, 20:37
Messaggi: 694
Quindi in un meccanismo locale l'attrito (ignoto nella sua quantificazione) e un cordolo (quasi ignoto) dovrebbero giocare un ruolo tale da permetterti di esprimere un giudizio.

Sicura di volerlo fare?

_________________
ing. Alessandro Dragone
https://it.linkedin.com/in/alessandrodragone
http://ingegneristicamente.blogfree.net/


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Cordoli esistenti, sono efficaci?
MessaggioInviato: mercoledì 5 settembre 2018, 15:13 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 3 marzo 2010, 13:36
Messaggi: 260
salvatorebennardo ha scritto:
tu scrivi:
ma non abbiamo trovato nulla che possa far pensare che questi cordoli sono collegati alla muratura sottostante.

ed io chiedo: cosa intendi con "cordolo collegato alla muratura sottostante"?

in genere i cordoli, per quello che ne so fino ad ora, vengono gettati sopra i muri, insieme ai solai, senza nessun collegamento con i muri sottostanti (se non è muratura armata, e qui pare, anni '70, non lo sia).

nelle murature ordinarie (non armate), per cordoli collegati io intendo che ogni cordolo viene ammorsato (le armature) con le armature di ogni cordolo che incontra ortogonalmente.


Io personalmente quando intervengo su qualcosa di esistente o progetto il nuovo, il cordolo lo collego alla muratura inferiore con dei ferri, gettati nel cordolo e che in verticale scendono giù, nella muratura..
non so se mi sono spiegata!
questo per me è "collegarlo". :D


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Cordoli esistenti, sono efficaci?
MessaggioInviato: mercoledì 5 settembre 2018, 15:15 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 3 marzo 2010, 13:36
Messaggi: 260
Alex_Drake ha scritto:
Quindi in un meccanismo locale l'attrito (ignoto nella sua quantificazione) e un cordolo (quasi ignoto) dovrebbero giocare un ruolo tale da permetterti di esprimere un giudizio.

Sicura di volerlo fare?


Ciao Alessandro, ebbene no per nulla.. se fossi sicura non avrei chiesto!
in realtà la software house in questione consiglia anche il coefficiente di attrito muro-cordolo pari a 0,6 (che tra l'altro mi sembra parecchio) perciò no, tutto men che sicura ;)


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Cordoli esistenti, sono efficaci?
MessaggioInviato: mercoledì 5 settembre 2018, 15:57 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 14 marzo 2011, 17:44
Messaggi: 7121
Località: Atene (Greece)
Frapepe ha scritto:
salvatorebennardo ha scritto:
tu scrivi:
ma non abbiamo trovato nulla che possa far pensare che questi cordoli sono collegati alla muratura sottostante.

ed io chiedo: cosa intendi con "cordolo collegato alla muratura sottostante"?

in genere i cordoli, per quello che ne so fino ad ora, vengono gettati sopra i muri, insieme ai solai, senza nessun collegamento con i muri sottostanti (se non è muratura armata, e qui pare, anni '70, non lo sia).

nelle murature ordinarie (non armate), per cordoli collegati io intendo che ogni cordolo viene ammorsato (le armature) con le armature di ogni cordolo che incontra ortogonalmente.


Io personalmente quando intervengo su qualcosa di esistente o progetto il nuovo, il cordolo lo collego alla muratura inferiore con dei ferri, gettati nel cordolo e che in verticale scendono giù, nella muratura..
non so se mi sono spiegata!
questo per me è "collegarlo". :D


quindi questo collegamento lo fai anche per muratura non armata?

comunque, tolto qualche un unico caso che ho visto e che riguardava una piccola muratura ante 1940, fino agli anni '90 ti assicuro che questo collegamento che dici non esisteva, nè nella pratica, né nei trattati.
ho molti dubbi circa l'efficacia, anche nel tempo, di questo collegamento nelle murature non armate.
mi preoccuperei, piuttosto, circa l'ammorsamento tra loro dei cordoli, cosa che può essere "svolta" anche da un solaio laterocementizio.

ma i solai come sono?

_________________
Tra quello che noi riusciamo a malapena a vedere e quello che in realtà accade veramente c'è sempre molta differenza (Banondre, filosofo greco agnostico del II sec. d.C.).


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Cordoli esistenti, sono efficaci?
MessaggioInviato: mercoledì 5 settembre 2018, 16:01 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 3 marzo 2010, 13:36
Messaggi: 260
[/quote]

quindi questo collegamento lo fai anche per muratura non armata?

comunque, tolto qualche un unico caso che ho visto e che riguardava una piccola muratura ante 1940, fino agli anni '90 ti assicuro che questo collegamento che dici non esisteva, nè nella pratica, né nei trattati.
ho molti dubbi circa l'efficacia, anche nel tempo, di questo collegamento nelle murature non armate.
mi preoccuperei, piuttosto, circa l'ammorsamento tra loro dei cordoli, cosa che può essere "svolta" anche da un solaio laterocementizio.

ma i solai come sono?[/quote]

Si, anche per la muratura non armata.. vero, non credo esista in letteratura, a me lo insegnarono così come "buon costruire" e devo dire che n geni civili lo hanno accettato.. di più però non so dirti ;)
I solai sono dei 25 cm in laterocemento rasati, quindi niente soletta collaborante!


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Cordoli esistenti, sono efficaci?
MessaggioInviato: mercoledì 5 settembre 2018, 17:37 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 22 novembre 2012, 12:09
Messaggi: 1215
Località: finis terrae
Frapepe ha scritto:
Io personalmente quando intervengo su qualcosa di esistente o progetto il nuovo, il cordolo lo collego alla muratura inferiore con dei ferri, gettati nel cordolo e che in verticale scendono giù, nella muratura.

senza ferro il cordolo si collega benissimo alla muratura, altrimenti se così non fosse - per fare un parallelo - non avremmo mai potuto avere il cemento armato all'epoca dei ferri lisci.

a mio parere, se metti un ferro nella muratura induci una concentrazione locale di azioni in caso di forze che agiscono fuori dal piano della muratura ed inoltre, nel tempo, il ferro ossidandosi e gonfiandosi può spaccare il concio dall'interno.

_________________
there must be some way out of here, said the joker to the thief.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 12 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  

Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010