IngForum il forum di Ingegneri.info
Oggi è venerdì 15 novembre 2019, 13:13

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 8 messaggi ] 
Autore Messaggio
MessaggioInviato: mercoledì 24 ottobre 2018, 14:59 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 4 novembre 2010, 12:56
Messaggi: 68
Salve, quest'anno ho dovuto fare revisionare il boiler della caldaia in quanto era pieno di calcare, e avevo problemi di durata di acqua calda durante la doccia. Trattasi di una immergas a condensazione con boilerino interno da 30 litri, comprata 6 anni fa. L'intervento al boiler mi è costato 300 €.
Il tecnico mi ha consigliato di installare un addolcitore, oppure, per risparmiare, un dosatore di polifosfati, che più o meno svolge la stessa funzione ma agisce solo sull'acqua calda. Volevo sapere la vostra opinione a riguardo, e quali sono le caratteristiche da valutare in caso di acquisto, visto che ho trovato modelli da 35 € e altri da 180 €.
Grazie mille.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: mercoledì 24 ottobre 2018, 16:17 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 27 novembre 2014, 10:18
Messaggi: 43
Ad essere precisi non svolge la stessa funzione, possiamo dire però che può ottene lo stesso risultato, ovvero evitare che si depositi il calcare nel bollitore e nelle tubazioni.

È possibile installare il dosatore di polifosfati al posto dell'addolcitore solo in alcuni casi, a memoria mi sembra di ricordare solo se la durezza dell'acqua è inferiore ai 25 °fr. Per essere sicuro dovresti controllare la norma UNI 8065.

Quindi prima di decidere cosa installare conviene vedere quali sono le condizioni della tua acqua di rete. Se hai l'acquedotto puoi chiedere i dati al tuo ente erogatore, se utilizzi acqua di pozzo dovresti far fare un'analisi dell'acqua.

Per la mia esperienza (Veneto), spesso è sufficiente il dosatore di polifosfati, ma non sempre...


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: mercoledì 24 ottobre 2018, 18:21 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 4 novembre 2010, 12:56
Messaggi: 68
Ok controllo e faccio sapere, io abito in Romagna sul mare e mi hanno sempre detto che l'acqua è durissima. Comunque chiedo e faccio sapere.
Intanto grazie.

EDIT: la norma parla proprio di un massimo di 25°.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: giovedì 25 ottobre 2018, 14:17 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 4 novembre 2010, 12:56
Messaggi: 68
Ho verificato: il gestore dell' acquedotto indica nella mia città 24°f, dunque si può fare.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: giovedì 22 novembre 2018, 14:26 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 5 gennaio 2009, 16:25
Messaggi: 324
Località: Pisa
Mi allaccio a questa discussione chiedendovi una delucidazione: nel caso di impianto termico e di produzione acs con P<35 Kw e durezza acqua > 25 °f, se ho intenzione di mettere un addolcitore a scambio ionico, è comunqe necessario installare anche un dosatore di polifosfati, in quanto la norma indica l'obbligo di un "condizionamento chimico" dell'acqua indipendetemente dalla potenza dell'impianto? Oppure puà bastare l'addolcitore (anche se non fa un vero e proprio condzinamento, ma un trattamento chimico....)?

Intendo ai fini normativi, perché ai fini pratici (secondo me) basterebbe l'addolcitore (se funziona bene....)


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: giovedì 22 novembre 2018, 18:13 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 11 giugno 2012, 17:40
Messaggi: 752
Il fatto è che non puoi addolcire totalmente l'acqua (e quindi portarla a 0°F) perché sarebbe leggermente corrosiva e quindi quando si installa un addolcitore bisogna comunque miscelare l'acqua addolcita con acqua non addolcita per avere acqua non del tutto priva di sali di calcio e magnesio.
Quindi, si usa installare anche un dosatore, dopo l'addolcitore, per stabilizzare i sali residui.

_________________
Io arrivo sempre tardi in ufficio, ma cerco di rimediare andando via presto. (C. Lamb)


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: giovedì 22 novembre 2018, 19:43 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 5 gennaio 2009, 16:25
Messaggi: 324
Località: Pisa
Capisco che quindi che è sicuramente utile anche il dosatore. Ma ai fini normativi è comunque necassario, quando ho già un addolcitore? E' questo che non mi è ben chiaro.....
Faccio semplicemente per evitare future contestazioni da parte degli organi presposti ai controlli caldaie, per il cliente.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: venerdì 23 novembre 2018, 9:38 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 11 giugno 2012, 17:40
Messaggi: 752
Il DPR 59/09 dice che il condizionamento chimico è sempre obbligatorio. Filtro e dosatore ci vanno sempre, l'addolcitore per piccoli impianti è facoltativo e comunque legato alla durezza dell'acqua.

_________________
Io arrivo sempre tardi in ufficio, ma cerco di rimediare andando via presto. (C. Lamb)


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 8 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  

Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010