IngForum il forum di Ingegneri.info
Oggi è venerdì 20 settembre 2019, 10:29

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 31 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: Stipendio ingegnere civile
MessaggioInviato: mercoledì 2 gennaio 2019, 13:52 
Non connesso

Iscritto il: domenica 22 aprile 2018, 14:11
Messaggi: 62
fabiozero ha scritto:
Infatti è ridicolo che un'Ingegnere (civile e non) neolaureato guadagni queste cifre, come anche un Avvocato che prende 500 euro al mese(purtroppo ne conosco diversi).... il problema è che la richiesta di Ingegneri in Italia è finta, è un dato taroccato, in Italia ci sono pochissimi lavori da Ingegnere.... le aziende chiedono sempre più Ingegneri alle Università perchè cosi hanno più vacche da mungere, è chiaro che se hai moltissima scelta puoi permetterti anche di assumere un Ingegnere con uno stipendio da perito per svolgere lavori da perito, perchè lo fanno? perchè ovviamente un'Ingegnere, a parità di stipendio, è una scelta migliore rispetto ad un perito, se non altro perchè ha più competenze e, all'occorrenza, può ricoprire più ruoli.


Lo "stipendio da perito" parte dai 50 k, per i "lavori da perito", che sono pochi (in modo analogo ai "lavori da ingegnere"). Se trovi un perito che guadagna meno di 50 k, significa che anche lui è sovraqualificato e svolge un lavoro per il quale poteva bastare la quinta elementare seguita eventualmente da qualche mese di formazione professionale. Sbagliate se date la colpa ai periti o ai geometri, anche loro sono sono stati fregati dallo stesso meccanismo che ha danneggiato noi ingegneri e gli architetti. Per risolvere il problema bisogna agire coalizzati tra le varie professioni tecniche e sono due le cose da fare:

1) CCNL per tutti i profili tecnici, con RAL d'ingresso intorno ai 50 k e scatti più rapidi al crescere del titolo posseduto. I 50 k sono la RAL media dei quadri e il perito industriale dovrebbe partire dal livello quadro (infatti capotecnico è sinonimo di quadro).
2) chiusura del mercato per bloccare il dumping salariale (altrimenti tutti i cervelli saranno delocalizzati in Paesi a basso costo, presenti anche in UE).


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Stipendio ingegnere civile
MessaggioInviato: mercoledì 2 gennaio 2019, 17:01 
Non connesso

Iscritto il: domenica 2 dicembre 2012, 11:18
Messaggi: 204
Località: Nord!
Il perito era un quadro indicativamente fino agli anni '80 dove buona parte degli ingegneri dipendenti erano dirigenti. Ormai le competenze richieste per esempio per progetti sono aumentante a dismisura.
Difatti quando vedo negli archivi di progetti del dopoguerra fino agli anni '80 "mi metto a ridere". Progetti esecutivi che a parte casi rari (normalmente progetti enormi) sembrano dei preliminari di oggi. Il disegno CAD era agli albori, Sicurezza era una cosa sconosciuta e così via.

Ormai anche per un progetto da 10 milioni ti chiedono documentazione e studi senza fine che difficilmente potrà fare solo un professionista. Per tale motivo (e tanti altri) ormai l'ingegnere non è per forza un quadro ma quello che era il disegnatore / calcolatore di 30 anni fa.

Inoltre i 50k mi sembrano esagerati in uno stato come l'Italia. 50k€ non lo prende un neolaurerato neppure in Germania o UK.
Rimane comunque un fatto certo che ci sia un Dumping salariale. Ma anche se un ingegnere avesse la garanzia di avere i stipendi dei medici saremo qui a lamentarci.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Stipendio ingegnere civile
MessaggioInviato: giovedì 3 gennaio 2019, 12:52 
Non connesso

Iscritto il: domenica 22 aprile 2018, 14:11
Messaggi: 62
Concordo sull'incremento della complessità dei progetti, ho detto la stessa cosa in altra discussione, però con i progetti entrano in gioco i progettisti veri e propri che svolgono l'attività riservata agli iscritti all'albo (solitamente sono professionisti anzichè dipendenti) e si deve quindi parlare di equo compenso, regolamentazione dei bandi di gara ecc..., altre questioni da risolvere al più presto.
Parlando dei dipendenti e quindi dei CCNL, i 50k non pesano molto sul bilancio aziendale perchè sono relativamente poche le posizioni che richiedono le competenze di un vero profilo tecnico (perito o geometra o ingegnere o architetto). Rendere questi profili più costosi aiuta ad evitarne un uso improprio e contemporaneamente a liberare posti di lavoro per gli innumerevoli disoccupati con quinta elementare o terza media, da istruire con brevi corsi di formazione.
E' chiaro che una manovra del genere non azzera la disoccupazione, però evita che un profilo tecnico sia sottopagato nel lavoro intellettuale (se poi deve lavorare da commesso al negozio di materiali edili, un pò come il medico disoccupato che vende gli integratori alimentari, nessun effetto collaterale sul mercato).


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Stipendio ingegnere civile
MessaggioInviato: giovedì 3 gennaio 2019, 21:04 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 10 ottobre 2016, 9:58
Messaggi: 810
Ragazzi non scherziamo...
50k un perito forse sopra i 45 quando negli anni 80/90 erano pochini... Adesso i periti fanno gli operai e se fortunati gli impiegati ma devono essere bravi oppure diplomati con voti alti.
Poi bisogna veramente separare il mondo degli ingegneri civili e ambientali e quello degli industriali.
Gli industriali hanno tenuto eccome, anche se gli stipendi non sono da capogiro si parla pur sempre di 1800 a 5 anni dal titolo. Che diventano 2000 nei politecnici del nord.
Ora se pensiamo che la carriera di questi ragazzi dura almeno 45 anni sono un ottima cifra. Praticamente già a 3 anni dal titolo guadagnano come un impiegato senior.
I civili ambientali a 3 anni sono fortunati se pigliano 1200!!!
A livello di opportunità i civili sono più vicini a lettere che non a ingegneria industriale.
A Bologna un meccanico elettrico chimico a un anno solo dal titolo(che vuol dire meno di un anno di esperienza) prende 1600 euro se uomo.
1600 euro fate voi, sono quello che prende un operaio a 58 anni o un impiegato a 3
40...
Ingegneria conviene, bisogna scegliere quella giusta però. Non è come medicina che una specializzazione vale quasi l'altra tanto il posto lo trovi...


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Stipendio ingegnere civile
MessaggioInviato: giovedì 3 gennaio 2019, 22:27 
Non connesso

Iscritto il: domenica 22 aprile 2018, 14:11
Messaggi: 62
Un bravo perito che accetta un posto da impiegato è cosa rara. La maggior parte di quelli bravi lavorano in proprio, è vero che come progettisti non si guadagna più come una volta ma da titolari di imprese artigiane c'è ancora possibilità di ottenere un ottimo reddito, le tariffe per manodopera partono dai 25 €/ora esclusi IVA, chiamata e rimborso kilometrico (aggiungici anche il guadagno extra da ricarico sui materiali e possiamo superare facilmente i 50 €/ora effettivi sempre IVA esclusa).
Quelli che lavorano come operai dipendenti sono soprattutto gli ex studenti più svogliati, bocciati almeno una volta e poi diplomati col minimo o poco più, effettivamente non sono pochi perchè la selezione almeno ai miei tempi era severa e le classi si dimezzavano già al primo anno. Invece gli impiegati sono soprattutto quelli che avevano una buona media grazie a voti alti nelle materie non tecniche, che compensavano voti bassi nelle discipline tecniche, il risultato è una formazione simil-liceo scientifico ma con un po' di cultura tecnica che allarga le possibilità.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Stipendio ingegnere civile
MessaggioInviato: giovedì 3 gennaio 2019, 23:07 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 10 ottobre 2016, 9:58
Messaggi: 810
cicciogatto ha scritto:
Un bravo perito che accetta un posto da impiegato è cosa rara. La maggior parte di quelli bravi lavorano in proprio, è vero che come progettisti non si guadagna più come una volta ma da titolari di imprese artigiane c'è ancora possibilità di ottenere un ottimo reddito, le tariffe per manodopera partono dai 25 €/ora esclusi IVA, chiamata e rimborso kilometrico (aggiungici anche il guadagno extra da ricarico sui materiali e possiamo superare facilmente i 50 €/ora effettivi sempre IVA esclusa).
Quelli che lavorano come operai dipendenti sono soprattutto gli ex studenti più svogliati, bocciati almeno una volta e poi diplomati col minimo o poco più, effettivamente non sono pochi perchè la selezione almeno ai miei tempi era severa e le classi si dimezzavano già al primo anno. Invece gli impiegati sono soprattutto quelli che avevano una buona media grazie a voti alti nelle materie non tecniche, che compensavano voti bassi nelle discipline tecniche, il risultato è una formazione simil-liceo scientifico ma con un po' di cultura tecnica che allarga le possibilità.

Una volta, oggi i tecnici non sono più molto selettivi... Su 25 persone se ne bocciano 7/8 al primo anno non di più.
Mettersi in proprio e aprire un attività sono cose dove servono le palle oltre che le competenze. È bene ricordarlo. E mi sembra che oggi i giovani cercano piuttosto uno stipendio più bassoa stabile che non il rischio di un attività. E in parte come dargli torto in un mercato in cui le pmi fanno sempre più fatica


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Stipendio ingegnere civile
MessaggioInviato: martedì 8 gennaio 2019, 9:52 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 4 aprile 2012, 14:15
Messaggi: 1564
731086 ha scritto:
Ragazzi non scherziamo...
50k un perito forse sopra i 45 quando negli anni 80/90 erano pochini... Adesso i periti fanno gli operai e se fortunati gli impiegati ma devono essere bravi oppure diplomati con voti alti.
Poi bisogna veramente separare il mondo degli ingegneri civili e ambientali e quello degli industriali.
Gli industriali hanno tenuto eccome, anche se gli stipendi non sono da capogiro si parla pur sempre di 1800 a 5 anni dal titolo. Che diventano 2000 nei politecnici del nord.
Ora se pensiamo che la carriera di questi ragazzi dura almeno 45 anni sono un ottima cifra. Praticamente già a 3 anni dal titolo guadagnano come un impiegato senior.
I civili ambientali a 3 anni sono fortunati se pigliano 1200!!!
A livello di opportunità i civili sono più vicini a lettere che non a ingegneria industriale.
A Bologna un meccanico elettrico chimico a un anno solo dal titolo(che vuol dire meno di un anno di esperienza) prende 1600 euro se uomo.
1600 euro fate voi, sono quello che prende un operaio a 58 anni o un impiegato a 3
40...
Ingegneria conviene, bisogna scegliere quella giusta però. Non è come medicina che una specializzazione vale quasi l'altra tanto il posto lo trovi...

Se pensi che un peraio di 58 anni prenda 1600€ mensili proprio non conosci il modno del lavoro :-)
Le statistiche le devi sempre prendere "con le pinze".
Io tutti 'sti ingegneri chimici che, appena laureati, guadagnano 1600€ mensili non li conosco.
Un mio collega, laureato in ing.chimica a Bologna nel 2009 ha sempre svolto la libera professione e,nel 2015 stava per accettare un posto da ASPPa 1500€ mensili. Quindi non guadagnava 'ste cifre stratosferiche.
Gli operai possono guadagnare molto a seconda del settore di impiego e dell'sperienza.
Scusa la franchezza: stai ancora studiando?
perchè da queloo che scrivi nei post, mi sembra tanto che parli per "sentito dire" ma non per esoperienza diretta.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Stipendio ingegnere civile
MessaggioInviato: martedì 8 gennaio 2019, 23:15 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 27 giugno 2014, 19:12
Messaggi: 233
tippgirl ha scritto:
Le statistiche le devi sempre prendere "con le pinze".
Io tutti 'sti ingegneri chimici che, appena laureati, guadagnano 1600€ mensili non li conosco.
Un mio collega, laureato in ing.chimica a Bologna nel 2009 ha sempre svolto la libera professione e,nel 2015 stava per accettare un posto da ASPPa 1500€ mensili. Quindi non guadagnava 'ste cifre stratosferiche.


Ma infatti è quello che ho detto più volte anche io, spesso si vedono delle cifre nelle statistiche ma poi, parlando con le persone, la realtà è diversa....

Ora, o tutti mentono e dicono di guadagnare meno :lol: oppure tutti sti stipendioni non ci sono.....
Anche io conosco dei liberi professionisti che sarebbero disposti ad accettare dei tempi indeterminati a 1300-1400 euro al mese. Vuol dire che allora tutti sti soldi non li prendono....

Il fattore "rogne" è inoltre importante quando si parla di professione, questo per esempio le statistiche non lo dicono.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Stipendio ingegnere civile
MessaggioInviato: mercoledì 9 gennaio 2019, 2:04 
Non connesso

Iscritto il: sabato 29 dicembre 2018, 17:30
Messaggi: 4
Località: Milano
Nel sud italia alcuni ingegneri sono pagati anche 700 euro/mese in nero. Davvero uno schifo. :x

mighty ha scritto:
731086 ha scritto:
Dovrebbe? Magari 1700 euro al nord nette
Nella realtà (in media)? 1400 euro nette al nord che diventano 1300 al centro e 1100 al sud
Che ci crediate o no sono pagati così.
Dovrebbe vietare all'ultimo anno di liceo di iscriversi, rapporto difficoltà stipendio peggiore di astronomia


Veramente, per la mia esperienza, alcuni sono pagati anche meno.
In un paio di studi che ebbi modo di frequentare qualche anno fa (Nord-Ovest), c'erano ingegneri pagati 1000-1200 euro lordi, erano lì da 2-3 anni.

Io, in quel periodo, ero il neolaureato a 800 lordi al mese :mrgreen:


Comunque in un mondo ideale secondo me non meno di 1800 lordi se non firmi nulla. Se invece firmi, di apre tutto un altro mondo...

_________________
http://www.e-preventivi.com
:clap:


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Stipendio ingegnere civile
MessaggioInviato: mercoledì 9 gennaio 2019, 17:16 
Non connesso

Iscritto il: martedì 4 febbraio 2014, 12:33
Messaggi: 487
Ragazzi... le statistiche lasciatele stare.

Conosco molti liberi professionisti, da periti ad ingegneri, da geometri ad architetti... ci lavoro con queste figure.
Lo scorso anno nelle mie zone un ingegnere con una decina d'anni di esperienza ha chiuso baracca e burattini perchè non arrivava a pagare l'affitto dell'ufficio. Più o meno nello stesso periodo un perito con la stessa esperienza si è comperato l'ufficio nuovo ed ha allargato l'attività.
Mi sa che la libera professione è questione di competenze ma anche di palle.
Per i dipendenti è altro discorso. A mio avviso oggigiorno un perito in azienda può fare l'impiegato tecnico, l'operaio, il responsabile di qualche settore (tipo una linea di produzione o un ufficio interno) ma non può puntare ad essere dirigente.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 31 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot] e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  

Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010