IngForum il forum di Ingegneri.info
Oggi è domenica 15 settembre 2019, 22:17

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 82 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5 ... 9  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Stipendi Ingegneri in "Itaglia"
MessaggioInviato: domenica 13 gennaio 2019, 19:26 
Non connesso

Iscritto il: domenica 13 gennaio 2019, 18:57
Messaggi: 19
Con un PhD appena terminato e un anno e mezzo di esperienza in azienda, secondo i vari recruiter e HR Italioti, se chiedi oltre 1700 euro mensili netti è quasi uno scandalo. Nel senso che, almeno secondo loro, "è eccessivamente esagerato". Rendiamoci conto dove stiamo andando a finire. Praticamente secondo il sistema Italia, avere competenze paragonabili a quelle di un docente universitario equivale ad associarti una retribuzione da bidello/tapparellista/tecnico diplomato. Praticamente sempre secondo il sistema Italia, Laurea e PhD sono ormai allo stesso livello di un diploma acquistato in una qualsiasi scuola privata. Mandi CV a Vodafone Siemens Tim Mediaset e Rai e nel caso migliore in cui ricevi un feedback ti dicono che non sei idoneo. Oppure le solite società di consulenza del nord, se sei "fortunato", ti "offrono" la fame di circa 1500/1600 al mese per oltre 40 ore a settimana con straordinari non pagati. E cercano di convincerti che è tutto "normale" e che le tue pretese sono assurde. Secondo voi, tutto questo è "normale" ?


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Stipendi Ingegneri in "Itaglia"
MessaggioInviato: domenica 13 gennaio 2019, 20:12 
Non connesso

Iscritto il: sabato 5 agosto 2017, 12:02
Messaggi: 23
Il problema è che di un PhD la maggior parte delle aziende non sanno che farsene...è considerato una perdita di tempo!
Meglio anni di esperienza lavorativa che fare cose che poi non servono a nulla al lavoro...
Immaginati il lavoro da impiegato in un azienda di costruzioni che produce ferro...che se ne fanno loro di uno che sa analisi 3 o robe simili? Nulla...
1 anno e mezzo a 1600/1700 e' buono ! Dopo 5 anni puoi arrivare a 2000 senza problemi cosi


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Stipendi Ingegneri in "Itaglia"
MessaggioInviato: domenica 13 gennaio 2019, 20:53 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 27 giugno 2014, 19:12
Messaggi: 233
uptheirons86 ha scritto:
Praticamente secondo il sistema Italia, avere competenze paragonabili a quelle di un docente universitario equivale ad associarti una retribuzione da bidello/tapparellista/tecnico diplomato. Praticamente sempre secondo il sistema Italia, Laurea e PhD sono ormai allo stesso livello di un diploma acquistato in una qualsiasi scuola privata.


Già molte lauree in Italia non valgono nulla, figuriamoci i phd. Lo stipendio puoi cercare di alzartelo se sai fare delle cose e non se le hai studiate. Tante volte è meglio (per le aziende italiane) un diplomato che ha diverse soft skills piuttosto che un pluri-laureato che non ha mai lavorato.



uptheirons86 ha scritto:
la fame di circa 1500/1600 al mese per oltre 40 ore a settimana con straordinari non pagati. E cercano di convincerti che è tutto "normale" e che le tue pretese sono assurde. Secondo voi, tutto questo è "normale" ?


No non è normale ma finchè ci sarà gente che accetterà, le aziende andranno avanti così. Purtroppo l'eccesso di domanda porta a questo. Le aziende non ti alzano lo stipendio perchè sei simpatico, lo alzano solo se non trovano candidati. FInchè hanno la fila fuori per loro 1600 euro saranno pure tanti.


oai111 ha scritto:
Immaginati il lavoro da impiegato in un azienda di costruzioni che produce ferro...che se ne fanno loro di uno che sa analisi 3 o robe simili? Nulla...

Esatto, infatti questo è uno dei problemi delle università: il mismatch. Una volta tutte queste cose teoriche servivano a scremare e a far laureare meno persone, oggi tutto sommato a furia di ridare gli esami alla fine si laureano in tanti che una volta non avrebbero superato il primo anno....
e una volta tutti fuori, chi prendeva 30 non è tanto diverso da chi prendeva 20....perchè magari chi prendeva 20 poi ha l'aggancio o la botta di c*** e il posto lo trova lui....oppure è più yes man di un altro più bravo di lui e quindi il posto lo prende lui....


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Stipendi Ingegneri in "Itaglia"
MessaggioInviato: domenica 13 gennaio 2019, 21:04 
Non connesso

Iscritto il: domenica 13 gennaio 2019, 18:57
Messaggi: 19
In che senso non sanno che farsene di un PhD ? Forse perché non hanno idea di cosa sia ? Col PhD fai ricerca, didattica e soprattutto impari ad usare parecchi strumenti richiesti dalle aziende odierne. Acquisisci un mare di competenze e dai un senso pratico agli studi teorici fatti. Il tutto attestato da pubblicazioni scientifiche valutate da commissioni di tutto il mondo. Questa sarebbe una perdita di tempo? Sicuramente è una perdita di tempo per la stragrande maggioranza dei manager italiani delle società di consulenza che non hanno uno straccio di laurea e ovviamente dall'alto della loro ignoranza non hanno idea di cosa sia un PhD. Ovviamente loro, entrati grazie a conoscenze e appoggi politici hanno la "seniority" peccato che poi appena li metti davanti a un pc, l'unica cosa che sanno fare è cercare il locale presso il quale andare a sperperare il loro largo stipendio percepito senza avere titoli. Paradossalmente, gli stessi somari raccomandati sono quelli che si permettono di tagliare un dottore di ricerca laureato perché ritenuto non competente. Poi qualcuno si sorprende se ci chiamano "la barzelletta d'Europa"


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Stipendi Ingegneri in "Itaglia"
MessaggioInviato: domenica 13 gennaio 2019, 21:22 
Non connesso

Iscritto il: sabato 5 agosto 2017, 12:02
Messaggi: 23
Con un PhD non incrementi la produzione seguendo impiegati o operai o risolvendo problemi pratici!
È solo astrazione...se vuoi fare ricerca vai all estero ma non qui ...
Per esempio, se ti laurei in ingegneria civile e fai il dottorato in strutture in acciaio e vai in una carpenteria...il tuo dottorato è carta straccia...perche non hai mai visto un pezzo di ferro in vita tua...


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Stipendi Ingegneri in "Itaglia"
MessaggioInviato: domenica 13 gennaio 2019, 21:36 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 10 ottobre 2016, 9:58
Messaggi: 810
mighty ha scritto:
uptheirons86 ha scritto:
Praticamente secondo il sistema Italia, avere competenze paragonabili a quelle di un docente universitario equivale ad associarti una retribuzione da bidello/tapparellista/tecnico diplomato. Praticamente sempre secondo il sistema Italia, Laurea e PhD sono ormai allo stesso livello di un diploma acquistato in una qualsiasi scuola privata.


Già molte lauree in Italia non valgono nulla, figuriamoci i phd. Lo stipendio puoi cercare di alzartelo se sai fare delle cose e non se le hai studiate. Tante volte è meglio (per le aziende italiane) un diplomato che ha diverse soft skills piuttosto che un pluri-laureato che non ha mai lavorato.



uptheirons86 ha scritto:
la fame di circa 1500/1600 al mese per oltre 40 ore a settimana con straordinari non pagati. E cercano di convincerti che è tutto "normale" e che le tue pretese sono assurde. Secondo voi, tutto questo è "normale" ?


No non è normale ma finchè ci sarà gente che accetterà, le aziende andranno avanti così. Purtroppo l'eccesso di domanda porta a questo. Le aziende non ti alzano lo stipendio perchè sei simpatico, lo alzano solo se non trovano candidati. FInchè hanno la fila fuori per loro 1600 euro saranno pure tanti.


oai111 ha scritto:
Immaginati il lavoro da impiegato in un azienda di costruzioni che produce ferro...che se ne fanno loro di uno che sa analisi 3 o robe simili? Nulla...

Esatto, infatti questo è uno dei problemi delle università: il mismatch. Una volta tutte queste cose teoriche servivano a scremare e a far laureare meno persone, oggi tutto sommato a furia di ridare gli esami alla fine si laureano in tanti che una volta non avrebbero superato il primo anno....
e una volta tutti fuori, chi prendeva 30 non è tanto diverso da chi prendeva 20....perchè magari chi prendeva 20 poi ha l'aggancio o la botta di c*** e il posto lo trova lui....oppure è più yes man di un altro più bravo di lui e quindi il posto lo prende lui....

Esattamente, ora gli esami non servono e nemmeno scremano però...
Il problema del mismatch c'è sempre stato in Italia in ogni disciplina... Il problema è che nemmeno si scema con corsi seri...
Allora il gestionale fa il lavoro del ragioniere, l'ambientale del segretario/a, il civile non fa niente perché non lavora :clap:, il meccanico fa il perito, l'elettronica fa il perito e l'informatico fa il perito...
Oggi la laurea serve per non fare il lavoro da operaio, stop.
La carriera la si fa in altri modi e servono diversi ingredienti...
c***o, lingue, laurea giusta in settore industriale, magari master, voti eccelsi...
Questo è il primo passo per diventare impiegati di grosse aziende.
Solo il 6% delle grandi aziende è under 30.l'italia è un paese morto. Dispiace dirlo ma stiamo per fortuna lentamente andando verso la rovina. Ma ci andremo garantito.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Stipendi Ingegneri in "Itaglia"
MessaggioInviato: domenica 13 gennaio 2019, 21:38 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 10 ottobre 2016, 9:58
Messaggi: 810
oai111 ha scritto:
Con un PhD non incrementi la produzione seguendo impiegati o operai o risolvendo problemi pratici!
È solo astrazione...se vuoi fare ricerca vai all estero ma non qui ...
Per esempio, se ti laurei in ingegneria civile e fai il dottorato in strutture in acciaio e vai in una carpenteria...il tuo dottorato è carta straccia...perche non hai mai visto un pezzo di ferro in vita tua...

È questo il problema dell'Italia... Questa che è stata la nostra fortuna, le pmi ora sono diventata la nostra sfortuna...
Perché alla prima crisi saltano e non sono in grado di reggere ai cambiamenti.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Stipendi Ingegneri in "Itaglia"
MessaggioInviato: domenica 13 gennaio 2019, 21:38 
Non connesso

Iscritto il: domenica 13 gennaio 2019, 18:57
Messaggi: 19
oai111 ha scritto:
Il problema è che di un PhD la maggior parte delle aziende non sanno che farsene...è considerato una perdita di tempo!
Meglio anni di esperienza lavorativa che fare cose che poi non servono a nulla al lavoro...
Immaginati il lavoro da impiegato in un azienda di costruzioni che produce ferro...che se ne fanno loro di uno che sa analisi 3 o robe simili? Nulla...
1 anno e mezzo a 1600/1700 e' buono ! Dopo 5 anni puoi arrivare a 2000 senza problemi cosi

Tendo a ragionare come le aziende itagliote propense al lavaggio del cervello e alla mistificazione della realtà. Una laurea in ingegneria non è semplicemente "passare calcolo 3 ". Con una laurea in ingegneria possibilmente magistrale o vecchio ordinamento acquisisci un mare di nozioni informatiche elettroniche oltre che matematiche. Ok, queste nozioni non serviranno chissà quanto nel mondo del lavoro visto che la nostra università è solo teoria. Di certo è che quando i Sig. Manager inviavano i loro CV in cerca di un impiego, loro non avevano nemmeno un centesimo di tali competenze e non avevano nemmeno i titoli per fare quello per cui prendono un mare di soldi oggi. Però sono entrati, grazie alle loro belle raccomandazioni. I titoli sono carta straccia sono nel bel paese perché a molti somari ai vertici tra cui i politicanti fa comodo cosi


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Stipendi Ingegneri in "Itaglia"
MessaggioInviato: domenica 13 gennaio 2019, 21:39 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 10 ottobre 2016, 9:58
Messaggi: 810
Vallo a dire in en*, ene*, Philip mo**is, banche.... Che non serve un dottorato...
Loro li prendono, ovvio solo quelli orientati all'industria.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Stipendi Ingegneri in "Itaglia"
MessaggioInviato: domenica 13 gennaio 2019, 21:41 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 10 ottobre 2016, 9:58
Messaggi: 810
uptheirons86 ha scritto:
oai111 ha scritto:
Il problema è che di un PhD la maggior parte delle aziende non sanno che farsene...è considerato una perdita di tempo!
Meglio anni di esperienza lavorativa che fare cose che poi non servono a nulla al lavoro...
Immaginati il lavoro da impiegato in un azienda di costruzioni che produce ferro...che se ne fanno loro di uno che sa analisi 3 o robe simili? Nulla...
1 anno e mezzo a 1600/1700 e' buono ! Dopo 5 anni puoi arrivare a 2000 senza problemi cosi

Tendo a ragionare come le aziende itagliote propense al lavaggio del cervello e alla mistificazione della realtà. Una laurea in ingegneria non è semplicemente "passare calcolo 3 ". Con una laurea in ingegneria possibilmente magistrale o vecchio ordinamento acquisisci un mare di nozioni informatiche elettroniche oltre che matematiche. Ok, queste nozioni non serviranno chissà quanto nel mondo del lavoro visto che la nostra università è solo teoria. Di certo è che quando i Sig. Manager inviavano i loro CV in cerca di un impiego, loro non avevano nemmeno un centesimo di tali competenze e non avevano nemmeno i titoli per fare quello per cui prendono un mare di soldi oggi. Però sono entrati, grazie alle loro belle raccomandazioni. I titoli sono carta straccia sono nel bel paese perché a molti somari ai vertici tra cui i politicanti fa comodo cosi

Esatto... Gran parte dei dirigenti è diplomato... 5 anni almeno in meno di studio e scusate se è poco... 5 anni degli anni migliori della vita...


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 82 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5 ... 9  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  

Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010