IngForum il forum di Ingegneri.info
Oggi è sabato 21 settembre 2019, 23:49

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 82 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 5, 6, 7, 8, 9  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: Stipendi Ingegneri in "Itaglia"
MessaggioInviato: domenica 20 gennaio 2019, 13:45 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 27 giugno 2014, 19:12
Messaggi: 233
pietro97 ha scritto:

Ciao, scusami se rispondo anche a questa tua risposta (scusa il gioco di parole), ma perché il settore industriale dell'ingegneria è evidentemente così "più florido" rispetto a quello civile/ambientale? Seriamente la situazione per me (studente di 21 anni al primo anno di ing. ambiente e territorio) è così tragica..?


Sì è tragica, e finchè ci saranno studenti come te che prima si iscriveranno all'università e solo dopo inizieranno a informarsi, non se ne uscirà mai....

La situazione oggi purtroppo è questa. In questo forum e anche in altri in rete, oppure parlando con persone che lavorano, puoi farti delle idee direi molto chiare ormai.

Gli ingegneri industriali vivono su un altro pianeta rispetto ai civili/ambientali. Ma poi scusa, basta guardare le offerte di lavoro. Un civile è equiparato a un perito. Un neolaureato civile mediamente può aspirare a guadagnare 500-600 euro al primo impiego, con p.iva o collaborazione occasionale. Niente CCNL.

Pensa, quando ero neolaureato, ebbi delle offerte per lavorare in studi tecnici: 150 euro al mese, 300 euro al mese, 400 euro al mese. Riuscii a trovare uno studio che mi pagava 1000 euro (lordi). Non hai ferie, non hai 13 e 14, non hai malattia, di norma non cresci (perchè negli studi non c'è l'interesse nel formare, perchè puoi diventare un concorrente). Ecc ecc ecc ecc. Gira un po', informati, il mondo è pieno di queste storie. Ah, io vivo al Nord, quindi ti lascio immaginare cosa puoi fare con questi "stipendi", se qualcuno ha il coraggio di chiamarli tali.

Per quanto riguarda lavorare in un'azienda: basta vedere le offerte di lavoro. Che ingegneri vengono cercati? Su 100 offerte, quante sono per meccanici o gestionali? Credo che siamo sulle 90-95. Come vengono inquadrati i neolaureati meccanici? Tutto un'altro mondo rispetto ai civili/ambientali.

E questo prosegue anche quando cominci (se riesci) ad avere esperienza. L'Italia è un paese manifatturiero, anche per profili con esperienza (2-3 anni, oppure 4-5 anni o più) viene richiesta, oltre all'esperienza (che è la prima cosa) una laurea generalmente industriale.

Non c'è paragone. Mi spiace ma ci siamo passati in tanti. Io ti consiglio caldamente di cambiare facoltà. Sei ancora al primo anno. Non fare l'errore di pensare che tanto si potrà trovare qualcosa. L'ho già fatto io, l'hanno fatto in tanti. Bisogna conoscere il mercato del lavoro perchè è in quello che ci si deve muovere una volta laureati ed è in quel mondo che si può essere annientati se non si giocano le carte giuste.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Stipendi Ingegneri in "Itaglia"
MessaggioInviato: domenica 20 gennaio 2019, 13:52 
Non connesso

Iscritto il: domenica 13 gennaio 2019, 18:57
Messaggi: 19
mighty ha scritto:
pietro97 ha scritto:

Ciao, scusami se rispondo anche a questa tua risposta (scusa il gioco di parole), ma perché il settore industriale dell'ingegneria è evidentemente così "più florido" rispetto a quello civile/ambientale? Seriamente la situazione per me (studente di 21 anni al primo anno di ing. ambiente e territorio) è così tragica..?


Sì è tragica, e finchè ci saranno studenti come te che prima si iscriveranno all'università e solo dopo inizieranno a informarsi, non se ne uscirà mai....

La situazione oggi purtroppo è questa. In questo forum e anche in altri in rete, oppure parlando con persone che lavorano, puoi farti delle idee direi molto chiare ormai.

Gli ingegneri industriali vivono su un altro pianeta rispetto ai civili/ambientali. Ma poi scusa, basta guardare le offerte di lavoro. Un civile è equiparato a un perito. Un neolaureato civile mediamente può aspirare a guadagnare 500-600 euro al primo impiego, con p.iva o collaborazione occasionale. Niente CCNL.

Pensa, quando ero neolaureato, ebbi delle offerte per lavorare in studi tecnici: 150 euro al mese, 300 euro al mese, 400 euro al mese. Riuscii a trovare uno studio che mi pagava 1000 euro (lordi). Non hai ferie, non hai 13 e 14, non hai malattia, di norma non cresci (perchè negli studi non c'è l'interesse nel formare, perchè puoi diventare un concorrente). Ecc ecc ecc ecc. Gira un po', informati, il mondo è pieno di queste storie. Ah, io vivo al Nord, quindi ti lascio immaginare cosa puoi fare con questi "stipendi", se qualcuno ha il coraggio di chiamarli tali.

Per quanto riguarda lavorare in un'azienda: basta vedere le offerte di lavoro. Che ingegneri vengono cercati? Su 100 offerte, quante sono per meccanici o gestionali? Credo che siamo sulle 90-95. Come vengono inquadrati i neolaureati meccanici? Tutto un'altro mondo rispetto ai civili/ambientali.

E questo prosegue anche quando cominci (se riesci) ad avere esperienza. L'Italia è un paese manifatturiero, anche per profili con esperienza (2-3 anni, oppure 4-5 anni o più) viene richiesta, oltre all'esperienza (che è la prima cosa) una laurea generalmente industriale.

Non c'è paragone. Mi spiace ma ci siamo passati in tanti. Io ti consiglio caldamente di cambiare facoltà. Sei ancora al primo anno. Non fare l'errore di pensare che tanto si potrà trovare qualcosa. L'ho già fatto io, l'hanno fatto in tanti. Bisogna conoscere il mercato del lavoro perchè è in quello che ci si deve muovere una volta laureati ed è in quel mondo che si può essere annientati se non si giocano le carte giuste.


su questo punto quoto assolutamente; dei pochi miei colleghi Ing. Civili che conosco, solo uno è sistemato, guarda caso perchè suo padre era un Ing. civile affermato e quindi gli ha ceduto studio e attività. Tutti gli altri sono alla disperata ricerca da anni, e non trovano uno straccio di impiego.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Stipendi Ingegneri in "Itaglia"
MessaggioInviato: mercoledì 23 gennaio 2019, 15:57 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 20 agosto 2018, 16:21
Messaggi: 53
uptheirons86 ha scritto:
mighty ha scritto:
pietro97 ha scritto:

Ciao, scusami se rispondo anche a questa tua risposta (scusa il gioco di parole), ma perché il settore industriale dell'ingegneria è evidentemente così "più florido" rispetto a quello civile/ambientale? Seriamente la situazione per me (studente di 21 anni al primo anno di ing. ambiente e territorio) è così tragica..?


Sì è tragica, e finchè ci saranno studenti come te che prima si iscriveranno all'università e solo dopo inizieranno a informarsi, non se ne uscirà mai....

La situazione oggi purtroppo è questa. In questo forum e anche in altri in rete, oppure parlando con persone che lavorano, puoi farti delle idee direi molto chiare ormai.

Gli ingegneri industriali vivono su un altro pianeta rispetto ai civili/ambientali. Ma poi scusa, basta guardare le offerte di lavoro. Un civile è equiparato a un perito. Un neolaureato civile mediamente può aspirare a guadagnare 500-600 euro al primo impiego, con p.iva o collaborazione occasionale. Niente CCNL.

Pensa, quando ero neolaureato, ebbi delle offerte per lavorare in studi tecnici: 150 euro al mese, 300 euro al mese, 400 euro al mese. Riuscii a trovare uno studio che mi pagava 1000 euro (lordi). Non hai ferie, non hai 13 e 14, non hai malattia, di norma non cresci (perchè negli studi non c'è l'interesse nel formare, perchè puoi diventare un concorrente). Ecc ecc ecc ecc. Gira un po', informati, il mondo è pieno di queste storie. Ah, io vivo al Nord, quindi ti lascio immaginare cosa puoi fare con questi "stipendi", se qualcuno ha il coraggio di chiamarli tali.

Per quanto riguarda lavorare in un'azienda: basta vedere le offerte di lavoro. Che ingegneri vengono cercati? Su 100 offerte, quante sono per meccanici o gestionali? Credo che siamo sulle 90-95. Come vengono inquadrati i neolaureati meccanici? Tutto un'altro mondo rispetto ai civili/ambientali.

E questo prosegue anche quando cominci (se riesci) ad avere esperienza. L'Italia è un paese manifatturiero, anche per profili con esperienza (2-3 anni, oppure 4-5 anni o più) viene richiesta, oltre all'esperienza (che è la prima cosa) una laurea generalmente industriale.

Non c'è paragone. Mi spiace ma ci siamo passati in tanti. Io ti consiglio caldamente di cambiare facoltà. Sei ancora al primo anno. Non fare l'errore di pensare che tanto si potrà trovare qualcosa. L'ho già fatto io, l'hanno fatto in tanti. Bisogna conoscere il mercato del lavoro perchè è in quello che ci si deve muovere una volta laureati ed è in quel mondo che si può essere annientati se non si giocano le carte giuste.


su questo punto quoto assolutamente; dei pochi miei colleghi Ing. Civili che conosco, solo uno è sistemato, guarda caso perchè suo padre era un Ing. civile affermato e quindi gli ha ceduto studio e attività. Tutti gli altri sono alla disperata ricerca da anni, e non trovano uno straccio di impiego.


Anche all'estero dite che la situazione è così nera..?
Come mai su internet continuo a leggere di nuove assunzioni, opportunità, master offerti da grandi aziende (come Eni) anche per gli ambientali..?


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Stipendi Ingegneri in "Itaglia"
MessaggioInviato: mercoledì 23 gennaio 2019, 16:14 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 4 aprile 2012, 14:15
Messaggi: 1564
pietro97 ha scritto:

Anche all'estero dite che la situazione è così nera..?
Come mai su internet continuo a leggere di nuove assunzioni, opportunità, master offerti da grandi aziende (come Eni) anche per gli ambientali..?

master offerti in che senso??
Il amster ENI si paga, e pure parecchio.
pensa che, nei primi anni 2000 eta totalmente gratuito e,a zni, ti veniva dato un compenso mensile minimo per poterlo seguire.Ora credo che costi oltre 10000€..qeusto per fart capire che, 15-20 anni fa Eni doveva invogliare gli ingegneri a lavoarre per lei (perchè,magari, trovavano da lavorare anche in altre ziende a stipendi migliori)oggi c'è la fila per lavorare con loro, e la formazione per lavorare con Eni se la pagano da soli gli studenti.
L'ingegneria civile-ambientale-edile in Italia è in crisi da diverso tempo, lo inizia ad essere un pochino in europa.
Non lo è nei paesi emergenti, in cui si costruisce tanto.te lo stiamo dicendo in tutti i modi, ovvaimnete sei liberissimo di farti la tua idea .
Non è detto che non troveri lavoro, ma neanche è matematico inserirsi bene e a stipendi gratifcanti.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Stipendi Ingegneri in "Itaglia"
MessaggioInviato: mercoledì 23 gennaio 2019, 16:19 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 20 agosto 2018, 16:21
Messaggi: 53
tippgirl ha scritto:
pietro97 ha scritto:

Anche all'estero dite che la situazione è così nera..?
Come mai su internet continuo a leggere di nuove assunzioni, opportunità, master offerti da grandi aziende (come Eni) anche per gli ambientali..?

master offerti in che senso??
Il amster ENI si paga, e pure parecchio.
pensa che, nei primi anni 2000 eta totalmente gratuito e,a zni, ti veniva dato un compenso mensile minimo per poterlo seguire.Ora credo che costi oltre 10000€..qeusto per fart capire che, 15-20 anni fa Eni doveva invogliare gli ingegneri a lavoarre per lei (perchè,magari, trovavano da lavorare anche in altre ziende a stipendi migliori)oggi c'è la fila per lavorare con loro, e la formazione per lavorare con Eni se la pagano da soli gli studenti.
L'ingegneria civile-ambientale-edile in Italia è in crisi da diverso tempo, lo inizia ad essere un pochino in europa.
Non lo è nei paesi emergenti, in cui si costruisce tanto.te lo stiamo dicendo in tutti i modi, ovvaimnete sei liberissimo di farti la tua idea .
Non è detto che non troveri lavoro, ma neanche è matematico inserirsi bene e a stipendi gratifcanti.


Sul sito dell'azienda è scritto. È in collaborazione col Politecnico di Torino al quale l'azienda paga la retta di iscrizione dello studente (così mi sembra di aver capito).
Non voglio assolutamente rompere le scatole, sono solo tanto spaventato.
Che in Italia la situazione sia nera l'ho capito, ma davvero anche in Europa..? Per quali motivi, se posso sapere?


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Stipendi Ingegneri in "Itaglia"
MessaggioInviato: mercoledì 23 gennaio 2019, 16:22 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 4 aprile 2012, 14:15
Messaggi: 1564
pietro97 ha scritto:
tippgirl ha scritto:
pietro97 ha scritto:

Anche all'estero dite che la situazione è così nera..?
Come mai su internet continuo a leggere di nuove assunzioni, opportunità, master offerti da grandi aziende (come Eni) anche per gli ambientali..?

master offerti in che senso??
Il amster ENI si paga, e pure parecchio.
pensa che, nei primi anni 2000 eta totalmente gratuito e,a zni, ti veniva dato un compenso mensile minimo per poterlo seguire.Ora credo che costi oltre 10000€..qeusto per fart capire che, 15-20 anni fa Eni doveva invogliare gli ingegneri a lavoarre per lei (perchè,magari, trovavano da lavorare anche in altre ziende a stipendi migliori)oggi c'è la fila per lavorare con loro, e la formazione per lavorare con Eni se la pagano da soli gli studenti.
L'ingegneria civile-ambientale-edile in Italia è in crisi da diverso tempo, lo inizia ad essere un pochino in europa.
Non lo è nei paesi emergenti, in cui si costruisce tanto.te lo stiamo dicendo in tutti i modi, ovvaimnete sei liberissimo di farti la tua idea .
Non è detto che non troveri lavoro, ma neanche è matematico inserirsi bene e a stipendi gratifcanti.


Sul sito dell'azienda è scritto. È in collaborazione col Politecnico di Torino al quale l'azienda paga la retta di iscrizione dello studente (così mi sembra di aver capito).
Non voglio assolutamente rompere le scatole, sono solo tanto spaventato.
Che in Italia la situazione sia nera l'ho capito, ma davvero anche in Europa..? Per quali motivi, se posso sapere?

in Europa non lo so.
In Italia si.
Per i master ENI probbailmente non sono aggiornata,ricorso che nel 2207-2008 costavano circa 10000€/anno i master eni.Ti cheido scusa per la cattiva informazione.
La selezione comunque è ferrea, laureati ene e in fretta se vuoi essere accettato.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Stipendi Ingegneri in "Itaglia"
MessaggioInviato: giovedì 24 gennaio 2019, 11:41 
Non connesso

Iscritto il: sabato 31 dicembre 2011, 16:05
Messaggi: 950
pietro97 ha scritto:
Che in Italia la situazione sia nera l'ho capito, ma davvero anche in Europa..? Per quali motivi, se posso sapere?


Perchè l'economia di alcuni settori, in particolare le costruzioni, è in crollo verticale dal 2008, mentri al settori come l'industria si sono ripresi in fretta dalla crisi.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Stipendi Ingegneri in "Itaglia"
MessaggioInviato: giovedì 24 gennaio 2019, 22:35 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 20 agosto 2018, 16:21
Messaggi: 53
whiter4bbit ha scritto:
pietro97 ha scritto:
Che in Italia la situazione sia nera l'ho capito, ma davvero anche in Europa..? Per quali motivi, se posso sapere?


Perchè l'economia di alcuni settori, in particolare le costruzioni, è in crollo verticale dal 2008, mentri al settori come l'industria si sono ripresi in fretta dalla crisi.


Capisco... beh comunque guardando di vari annunci su internet sui vari siti, di posti di lavoro nel settore ambientale, in Europa (ho guardato per i vari paesi) sono TANTISSIMI e dei più disparati :shock:


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Stipendi Ingegneri in "Itaglia"
MessaggioInviato: giovedì 24 gennaio 2019, 23:16 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 10 ottobre 2016, 9:58
Messaggi: 810
pietro97 ha scritto:
whiter4bbit ha scritto:
pietro97 ha scritto:
Che in Italia la situazione sia nera l'ho capito, ma davvero anche in Europa..? Per quali motivi, se posso sapere?


Perchè l'economia di alcuni settori, in particolare le costruzioni, è in crollo verticale dal 2008, mentri al settori come l'industria si sono ripresi in fretta dalla crisi.


Capisco... beh comunque guardando di vari annunci su internet sui vari siti, di posti di lavoro nel settore ambientale, in Europa (ho guardato per i vari paesi) sono TANTISSIMI e dei più disparati :shock:

Ma tantissimi cosa dai su dimostri di essere poco perspicace così...
Di vede che sei ben lontano dal diventare ingegnere scusa la franchezza...
Prima devi guardare quanti si laureano in Europa che saranno tipo 5/15 mila... Poi devi vedere che molti cercano esperienza e poi devi valutare il numero di posizioni aperte... Anche fossero 500 sono nulla in tutta Europa...
Studia vala che ste considerazione un tanto al kilo veramente dimostrano poca sensibilità al numero


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Stipendi Ingegneri in "Itaglia"
MessaggioInviato: giovedì 24 gennaio 2019, 23:20 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 10 ottobre 2016, 9:58
Messaggi: 810
Gli sbocchi sono nelle aziende multiservizi o arpa e nel settore hse delle industrie stop.
Poi il resto vorrebbe dire riciclarsi.
Le multiservizi se la stanno passando bene, le arpa male perché non assumono e riducono il personale ma sono vecchie quindi prima o poi prenderanno, e il dipartimento hse può essere lo sbocco naturale per lavorare nell'industria. Ma dipende in che aziende entri... Se entri in un azienda di costruzioni(poco probabile visto il momento puoi avere la possibilità di fare estero e prendere anche buoni contratti), in ufficio prendi lo stipendio da impiegato con la differenza che fare carriera in hse è più dura perché non è un dipartimento core dell'azienda... Di solito i dirigenti vengono fuori da ingegneria o construction...
Solo nelle grandi c'è un dirigente hse interno


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 82 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 5, 6, 7, 8, 9  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  

Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010