IngForum il forum di Ingegneri.info
Oggi è domenica 8 dicembre 2019, 4:44

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 15 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Autore Messaggio
MessaggioInviato: mercoledì 6 marzo 2019, 18:02 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 6 marzo 2019, 17:55
Messaggi: 8
Ciao a tutti.
Abitiamo in una casa indipendente ristrutturata, formata da 3 piani.
Il piano centrale, primo piano, è stato completamente ristrutturato, e ci viviamo da qualche anno.
"Purtroppo" è stato installato un impianto di riscaldamento classico, con normali radiatori, nonostante sia presente una caldaia Hermann Spaziozero Condensing 26, che dovrebbe andare bene anche per un impianto a pavimento, corretto?
Tale caldaia ha anche annesso pannello solare per l'acqua calda, sul tetto.
Ora verrà terminato il piano sopra, il secondo, che è relativo ad una mansarda.
Quì però si pensava di mettere un impianto di riscaldamento a pavimento, ed a tal proposito vi chiedo:

1) Con il modello di caldaia che ho riportato (Hermann Spaziozero Condensing 26) è possibile collegare 2 tipologie di impianti differenti e scaldare entrambi i piani? Ci è stato detto che basta mettere una "valvola" sul piano a pavimento, ma vorrei informazioni più precise e, soprattutto, capire se ha senso... ovvero se comunque si andrà a risparmiare qualcosa rispetto ad avere un secondo piano con radiatori, anche se la caldaia comunque dovrà avere una pressione/temperatura più elevate per funzionare anche con impianto classico a radiatori del primo piano.
2) Ci sono 13 cm. di spazio per terminare la pavimentazione della mansarda. Mi è stato detto da geometra che servono 15-20 cm. per mettere un riscaldamento a pavimento. Io ho letto che 15 cm. è uno spessore di "default" per essere "comodi", ma con alcuni accorgimenti si può risparmiare qualche cm.. Vorrei capire... qualcosa di più. Lo possiamo mettere? Consigli su prodotti/metodologie di posa?

Grazie a tutti e vi prego di scusarmi se ho scritto qualche bestialità, ma... sono molto ignorante in materia.

_________________
It's raining ///


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: mercoledì 6 marzo 2019, 18:34 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 24 ottobre 2007, 14:39
Messaggi: 19275
Località: Ferrara
1) occorre inserire una centralina di miscelazione e una pompa di rilancio, in modo da abbattere la temperatura dell'acqua e servire anche l'impianto a pavimento (ci sono anche già i collettori per impianti a pavimento completi di valvola e mix nello stesso armadio collettore), quindi è fattibilissimo.
2) 13 cm sono buoni per un impianto a pavimento: se non hai necessità di far passare canaline elettriche o altre condotte sotto il pavimento, l'intero "pacchetto" costituito da pannello isolante, tubi, massetto e pavimento non occupa più di 10-11cm, e per problemi di spessore si può sempre utilizzare un pannello di tipo ribassato, quindi volendo si può arrivare anche a 7-8cm.
Laddove sotto al pavimento devi passare con tubi, scarichi, canaline elettriche, ecc... in genere si cerca di farle passare il più possibile lungo i muri, in modo da lasciare una fascia il più sottile possibile dove non metti l'impianto a pavimento.

_________________
L'evoluzione c'entra. Sempre.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: mercoledì 6 marzo 2019, 18:43 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 6 marzo 2019, 17:55
Messaggi: 8
boba74 ha scritto:
1) occorre inserire una centralina di miscelazione e una pompa di rilancio, in modo da abbattere la temperatura dell'acqua e servire anche l'impianto a pavimento (ci sono anche già i collettori per impianti a pavimento completi di valvola e mix nello stesso armadio collettore), quindi è fattibilissimo.
2) 13 cm sono buoni per un impianto a pavimento: se non hai necessità di far passare canaline elettriche o altre condotte sotto il pavimento, l'intero "pacchetto" costituito da pannello isolante, tubi, massetto e pavimento non occupa più di 10-11cm, e per problemi di spessore si può sempre utilizzare un pannello di tipo ribassato, quindi volendo si può arrivare anche a 7-8cm.
Laddove sotto al pavimento devi passare con tubi, scarichi, canaline elettriche, ecc... in genere si cerca di farle passare il più possibile lungo i muri, in modo da lasciare una fascia il più sottile possibile dove non metti l'impianto a pavimento.

Ottimo!
E leggendo dal manuale della caldaia: "Impianto con zona secondaria
La caldaia Spaziozero Condensing 26 System Boiler è predisposta per la gestione di due zone ad alta o bassa temperatura, controllate da un Cronocomando ed un termostato ambiente.
Le soluzioni impiantistiche possono essere molteplici, ma qui presentiamo un esempio particolarmente adatto alle particolarità di Spaziozero Condensing 26 System Boiler che utilizza l’apposito “Kit impianti a bassa temperatura Condensing” (opzionale) per impianti a due zone ad alta+bassa temperatura.
L’intento principale è quello di fare funzionare la caldaia in bassa temperatura quando possibile, condizione in cui funziona in condensazione con i noti vantaggi in termini di rendimento.".
Ergo... pare che la caldaia possa gestire le due tipologie senza usare la valvola, corretto?
Quel che interessa a me è capire se la cosa ha senso a livello di risparmio energetico.

_________________
It's raining ///


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: giovedì 7 marzo 2019, 13:19 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 24 ottobre 2007, 14:39
Messaggi: 19275
Località: Ferrara
Sì, il kit a 2 zone della caldaia solitamente comprende 2 linee ciascuna con la propria pompa e valvola mix (oppure 1 diretta e una miscelata).
A quel punto va bene, al limite si tratta di vedere se costa di più questo kit (opzionale) o utilizzare un collettore premiscelato al posto di uno normale e lasciare la caldaia così com'è.... penso che non vi sia una grossa differenza.
A livello di risparmio energetico la cosa ha comunque senso perchè il fatto che la caldaia "condensi" dipende dalla temperatura finale di ritorno in caldaia e non da quella impostata in mandata, quindi se anche hai una sola zona a bassa temperatura e il resto ad alta hai comunque una temperatura di ritorno mediamente più bassa rispetto ad avere l'intero impianto ad alta T, quindi sempre meglio di niente.

_________________
L'evoluzione c'entra. Sempre.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: giovedì 7 marzo 2019, 17:28 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 6 marzo 2019, 17:55
Messaggi: 8
boba74 ha scritto:
Sì, il kit a 2 zone della caldaia solitamente comprende 2 linee ciascuna con la propria pompa e valvola mix (oppure 1 diretta e una miscelata).
A quel punto va bene, al limite si tratta di vedere se costa di più questo kit (opzionale) o utilizzare un collettore premiscelato al posto di uno normale e lasciare la caldaia così com'è.... penso che non vi sia una grossa differenza.
A livello di risparmio energetico la cosa ha comunque senso perchè il fatto che la caldaia "condensi" dipende dalla temperatura finale di ritorno in caldaia e non da quella impostata in mandata, quindi se anche hai una sola zona a bassa temperatura e il resto ad alta hai comunque una temperatura di ritorno mediamente più bassa rispetto ad avere l'intero impianto ad alta T, quindi sempre meglio di niente.

Spiegami spiegami spiegami...!
Ne ho sentite tante, ma in molti mi dicono che faccio male perchè non ha senso usare la caldaia in questa modalità "mista".
Ok, mi è chiaro che se fosse tutto a pavimento sarebbe meglio (temperatura bassa caldaia) ma voglio capire cosa fare ora.
Nel senso... andrei a risparmiare, comunque, rispetto a fare un altro piano con normali caloriferi (e comunque lo farei andare giorno e notte, giusto? Per cui starei molto più al caldo...).
Non mi è chiaro comunque il discorso delle 2 linee.
Si intende che la caldaia va sempre a 50 gradi o quelli che sono e poi abbassa la temperatura miscelando la seconda linea a pavimento od è intelligiente e... che so... quando non serve alimentare il riscaldamento a caloriferi si abbassa automaticamente (senza aggiungere acqua fredda)?
Scusa le domande stupide...

_________________
It's raining ///


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: venerdì 8 marzo 2019, 10:27 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 24 ottobre 2007, 14:39
Messaggi: 19275
Località: Ferrara
Dipende tutto dal sistema di regolazione, comunque in caldaia viene impostata una T di mandata che può essere fissa oppure regolata (ad esempio da una sonda climatica esterna).
Se l'impianto è misto avrai in genere una linea diretta per i radiatori (non miscelata, quindi con la stessa T della caldaia) e una miscelata che va ad alimentare il collettore dell'impianto a pavimento (si regola sulla miscelatrice la temperatura miscelata).
Poi ogni zona avrà un suo termostato che apre o chiude le rispettive linee.
Ora, se il sistema di regolazione è evoluto potrà anche andare a regolare la T di mandata, ma secondo me sono sottigliezze: se anche chiudono tutti i radiatori e rimane aperta solo la linea miscelata, la caldaia si adatterà di conseguenza, per mantenere i 50° in mandata funzionerà a una potenza ridotta o comunque andrà a intermittenza, ma in ogni caso è la T di ritorno che consente di sfruttare la condensazione, quindi hai comunque un risparmio rispetto ad avere l'impianto tutto ad alta T.

_________________
L'evoluzione c'entra. Sempre.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: venerdì 8 marzo 2019, 11:10 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 6 marzo 2019, 17:55
Messaggi: 8
boba74 ha scritto:
in ogni caso è la T di ritorno che consente di sfruttare la condensazione, quindi hai comunque un risparmio rispetto ad avere l'impianto tutto ad alta T.

Mi spieghi bene il significato di questa cosa?
Fino ad ora ho avuto opinioni solo di persone che mi dicono di non fare un impianto misto perchè spenderei uguale, perchè è più suscettibile di rotture, etc..
Ti ringrazio perchè stai riuscendo a far capire qualcosa anche a me che non ho certo le competenze... ;)

_________________
It's raining ///


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: venerdì 8 marzo 2019, 11:36 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 21 luglio 2014, 10:28
Messaggi: 700
guarda i pannelli fresati a pavimento della eurotherm: https://www.eurotherm.info/it/sistemi/sistema_zeromax

da quando me li hanno presentati, dove serve, io propongo questo sistema e non più i pannelli radianti a basso spessore classici


questo qui della eurotherm costa una 50ina di € al mq, posato


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: venerdì 8 marzo 2019, 12:30 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 6 marzo 2019, 17:55
Messaggi: 8
diego3675 ha scritto:
guarda i pannelli fresati a pavimento della eurotherm: https://www.eurotherm.info/it/sistemi/sistema_zeromax

da quando me li hanno presentati, dove serve, io propongo questo sistema e non più i pannelli radianti a basso spessore classici


questo qui della eurotherm costa una 50ina di € al mq, posato

Molto interessante.
Dato che sei un installatore o, comunque, del mestiere, cosa mi sai dire riguardo al discorso risparmio?
Nel senso... fare un impianto bi-zona classico + pavimento oppure non ha senso e fare 2 classici?
Ripeto... mi piace l'idea che la mansarda sarà comunque più calda rispetto al classico, giusto?
Insomma... prima abitavo in un appartamento con riscaldamento a pavimento ed era un'altra cosa... sempre caldo, giorno e notte, ovunque.

_________________
It's raining ///


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: sabato 9 marzo 2019, 11:58 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 15 settembre 2008, 23:57
Messaggi: 1215
Come ti hanno già detto sul Forum di Edilclima, prima di affidare i lavori alle maestranze affidati ad un termotecnico che sa l fatto suo.
Giusto per chiarire subito ed evitare qualsiasi polemica, questo Forum così come l'altro sono pensati per lo scambio di informazioni tra tecnici (dove per tecnici intendo Ingeneri, Architetti, Periti, Geometri). Ovviamente, le richieste degli Utenti finali sono sacrosante fino a quando si limitano a sommarie informazioni e non a consulenze vere e proprie.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 15 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  

Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010