IngForum il forum di Ingegneri.info
Oggi è venerdì 19 aprile 2019, 3:10

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 13 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Autore Messaggio
MessaggioInviato: martedì 16 aprile 2019, 15:00 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 25 aprile 2018, 16:00
Messaggi: 56
Buonasera, mi accingo ad acquistare una centralina usata.

Il motore è da 1.1kw trifase.

1,5cv 1420 giri al minuto.

Monta un'elettrovalvola con scritto "pressione massima 320 bar" con 2 bobine a 24 volt per dirigere l'olio su un tubo o sull'altro.

 

La mia domanda è:

È verosimile che una centralina cosi arrivi almeno a 200 bar?

 
O rigirando la domanda, da cosa si può capire senza prove pratiche a che pressioni può arrivare una centralina?


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: martedì 16 aprile 2019, 17:40 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 6 ottobre 2014, 9:31
Messaggi: 1007
si può rispondere alla tua domanda solo se :
1 - si conosce valore della portata
2 - il numero di giri del motore è anche quello della pompa o in mezzo c'è un riduttore ?. Se c'è riduttore bisogna conoscere il rapporto di riduzione


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: martedì 16 aprile 2019, 18:09 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 25 aprile 2018, 16:00
Messaggi: 56
L'unica portata che ho è quella massima dell'eletteovalvola. Cioè 75 l/min.
Immagino che più alta sia la portata tanto più bassa sia la pressione.
Quindi ipotizziamo che sia 75 / min.

accoppiamento diretto al 99 %.

Perlomeno le 2 che ho smontato che poi si sono rivelate inefficienti lavoravano dirette sull"ingranaggio.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: martedì 16 aprile 2019, 19:26 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 12 febbraio 2010, 12:20
Messaggi: 1249
il motore serve a far girare la pompa, che pesca l'olio da un serbatoio spingendolo dentro ad un circuito.
Il circuito è aperto/chiuso da una valvola, che se è a comando elettrico è una elettrovalvola.

Tu conosci i dati del primo e dell'ultimo anello del circuito.

Il primo anello è il motore: dei giri del motore, della potenza e del voltaggio non te ne fai niente se non conosci quelli che fa la pompa (forse è integrata al suo interno?) e se di mezzo ci sono riduzioni di sorta.

L'ultimo anello è l'elettrovalvola. Devi considerare che la stessa elettrovalvola, con la stessa portata max, la si può montare in un circuito che la può sfruttare, che so, al 20%, al 50% o al 99%. L'elettrovalvola funzionerebbe bene in tutti e 3 i casi. Questo perchè non si costruisce una elettrovalvola per ciascun circuito: se ne fanno in serie (da 200/320/500/700/1000 bar ho messo numeri un po' a caso) e a seconda dell'impianto che si sta realizzando si compra una elettrovalvola sufficientemente sovrabbondante e la si monta nel circuito
Peraltro non è che a 320bar l'elettrovalvola si rompe: mi pare che abbiano dei coefficienti di sicurezza molto elevati riguardo alla rottura (tipo 7) e che, in alcuni casi, è concesso anche di utilizzare una elettrovalvola oltre il suo valore nominale (potresti quindi trovare un impianto che arriva a 400bar con una elettrovalvola da 320bar nominali, se la tipologia di impianto lo consente e se qualcuno ha timbrato/firmato il progetto dell'impianto). Quindi dal valore nominale dell'elettrovalvola non ci tiri fuori niente.

Tieni conto che, se stai acquistando qualcosa di usato, questo non esime né il venditore né te, compratore, dal rispettare le norme attuali in merito a conformità di prodotto (o meglio, dichiarazione di incorporazione, dato che per le centraline oleodinamiche difficilmente si applica la marcatura CE, mancando sistematicamente l'ultimo elemento dell'impianto, il martinetto).
Quindi il venditore dovrebbe darti, attraverso la dichiarazione di incorporazione - o documento equivalente se trattasi di elemento realizzato ante "direttiva macchine" - tutti i dati di cui hai bisogno, oltre che le specifiche tecniche di ciascun componente (metti che l'etichetta dell'elettrovalvola era sbiadita, che facevi?).

PS: ti ho già dato questo consiglio in passato su un altra discussione: vai sul sito di europress, di enerpac, di fpt, insomma dei maggiori venditori, e vedi cosa fa al caso tuo. Compreresti un prodotto sicuramente funzionante, moderno, conforme alle leggi, riparabile in caso di guasti, e spenderesti decisamente poco.
Per non parlare del fatto che sui loro cataloghi il discorso dei calcoli oleodinamici (passaggio dai dati di targa ai valori effettivi di impianto, anche in caso di pompe mono/bistadio) è ben spiegato con tanto di esempi. Così capisci i dati che mancano per avere la soluzione al tuo problema.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: martedì 16 aprile 2019, 19:49 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 25 aprile 2018, 16:00
Messaggi: 56
Quindi di quali dati devo disporre per sapere la pressione massima.
Oppure qual'e la formula?
Cosi cerco di trovare i dati.

Perché dici che della potenza del motore non ne faccio nulla? Più è potente il motore più salirà la pressione (lo dico da ignorante, è una mia idea)

Le centraline nuove non costano assolutamente "pochi soldi" si parla di 1000/2000 euro !! :!: :shock:


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: martedì 16 aprile 2019, 20:19 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 25 aprile 2018, 16:00
Messaggi: 56
Allora cercando di arrangiarmi(per cosa posso, vi assicuro che non sono uno che scrive e ciao io cerco mi informo, ho già smontato 2 centraline in pezzi per capire ma ler me sono argomenti complicati)
Ho trovato questa formula per sapere i kw necessari.

Potenza= (portata x pressione)/600*0.9.

Cosi abbiamo che al massimo posso avere a 200 bar 3 litri di portata per avere 1.1 kw.

Quindi ora capisco che castroneria che ho detto quando ho parlato di 75 l min.

quindi l'unico modo di sapere la pressione sarebbe quella di provare la centralina e vedere quanti litri muove.

Quindi se non andasse bene potrei cambiare la polpa (ingranaggi) e rendere la centralina più potente?

La velocità non mi interessa. Mi servono i bar...


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: mercoledì 17 aprile 2019, 8:25 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 6 ottobre 2014, 9:31
Messaggi: 1007
perchè subordini le caratteristiche tecniche al costo : stabilisci una volta per tutte le caratteristiche tecniche (e non cambiarle più) e dopo vedi in giro. Sull'altro post avevi chiesto la velocità del pistone con una portata di 5 l/1' , adesso non ti interessa più !! Noi non sappiamo come devi lavorare per cui non riusciremo mai a capire il problema nella sua totalità (visto che ogni volta cambi i parametri).
PS : se ti servono i bar devi avere un motore-pompa che te li dà : punto ! E se compri qualcosa di usato o te lo dicono o lo provi tu !


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: mercoledì 17 aprile 2019, 14:47 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 25 aprile 2018, 16:00
Messaggi: 56
Gai ragione facciamo un po di chiarezza.
Ho acquistatonun pistone con alesaggio 11cm
È alto 24 cm.
Quindi per arrivare a 15 ton servono circa 212 bar.
Quindi chiedevo se la "mia" centralina usata può arrivare almeno a 200 bar.

Ora chiama cerca parla e gira su internet ho capito che:
Con un motore da 1.5 kw e 3 l al minuto al massimo si raggiungono i 200 bar poi il motore non ce la fa più.

Quindi con 1.1 kw me le sogno i 200 bar

Quindi stavo cercando di capire se posso almeno stare sopra le 10 tonnellate.

Per avere 10 ton mi servono almeno 106 bar.

Mi hanno detto che (sempre presumendo una portata bassa) le pompe a ingranaggi in alluminio(che probabilmente monta questa centralina) reggono al massimo 160 bar.
Quindi come pompa dovrei farcela. Come elettrovalvola anche (max 320bar e 75 l/min)
Quindi il limite rimane il motore.
Bisogna vedere se ce la fa.

Altrimenti una grossa ditta di Brescia mi ha detto che ci vuole un motore da 3cv e una pompa da 180 euro per arrivare a 200 bar.

Non resta che provare la centralina e sperare.
Grazie dell'aiuto, mi aiutate sempre quanto meno a ragionare e a mettermi sulla strada giusta.
Grazie mille. In caso di novità aggiornerò il post così se servirà ad altri ci sarà una conclusione.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: mercoledì 17 aprile 2019, 15:53 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 6 ottobre 2014, 9:31
Messaggi: 1007
io ho lo spaccalegna con motore 3 HP monofase e, allo spunto, non mi salta il differenziale perchè ho la derivazione immediatamente dopo il contatore ENEL (che mi serve anche per la saldatrice) : d'accordo che sei un elettricista ma fai attenzione


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: mercoledì 17 aprile 2019, 19:01 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 25 aprile 2018, 16:00
Messaggi: 56
Se posso darti un consiglio, su quella linea mettici un automatico da 30 ampere con differenziale da 30 ma.
Non scatterà mai per l'assorbimento (30 ampere) ma in caso di guasto o se fi stai fulminando scatterà di differenziale salvandoti la vita.

Grazie per la dritta in ogni caso. Sei sempre gentile e rispondi subito.
Lo apprezzo molto


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 13 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  

Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010