IngForum il forum di Ingegneri.info
Oggi è domenica 23 febbraio 2020, 7:50

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 4 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Intervento locale e rigidezza piano
MessaggioInviato: lunedì 11 novembre 2019, 13:49 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 11 novembre 2019, 13:39
Messaggi: 1
Salve, dovrei redigere il progetto di un intervento locale per il ripristino di un solaio originariamente in CA mediante uno in struttura mista legno-caldana armata. Come posso procedere alla dimostrazione che la rigidezza non varia in modo significativo? Potrebbe essere sufficiente nel caso citare in relazione quanto detto dalle NTC? Ovvero che sia un solaio in CA che uno misto con soletta da 50mm armata sono da considerarsi con rigidezza infinita?
Grazie a chi mi darà un suggerimento.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: giovedì 14 novembre 2019, 0:42 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 9 luglio 2003, 11:52
Messaggi: 38343
basta anche molto meno, 2 cm già sarebbero sufficienti;
vedi a proposito questo articolo (in particolare la tabella 10, secondo link, sull'influenza dello spessore della soletta):
(all'epoca ero imbranato a fare i pdf e non ricordo perché divisi l'articolo in due parti)
M. De Matteo, F. Lorusso, A. Mancuso, A. Masi
Sulla deformabilità dell'impalcato negli edifici in c.a. in zona sismica (IIC n. 12, dicembre 1988)
https://app.box.com/s/d29lxba8vevb8cjb2uzq
https://app.box.com/s/ec1l965b57mjqdq50ftc

_________________
"l'ingegnere sa quello che fa, e fa quello che sa" (Michele Pagano)


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: giovedì 14 novembre 2019, 16:24 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 9 luglio 2003, 11:52
Messaggi: 38343
dimenticavo:
l'articolo riguarda un edificio in c.a., nel caso della muratura la cosa essenziale è però costituita dall'efficacia delle connessioni tra i muri, in modo tale che la sezione (vista in pianta) conservi "l'invariabilità di forma";
vedi a proposito questa utile discussione
viewtopic.php?f=8&t=76311
e questa Nota, di cui si parla nella discussione che ho indicato
https://www.newsoft-eng.it/Download/Doc ... imenti.pdf

_________________
"l'ingegnere sa quello che fa, e fa quello che sa" (Michele Pagano)


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: giovedì 26 dicembre 2019, 20:13 
Non connesso

Iscritto il: domenica 10 aprile 2005, 11:51
Messaggi: 2469
Setfano ha scritto:
Salve, dovrei redigere il progetto di un intervento locale per il ripristino di un solaio originariamente in CA mediante uno in struttura mista legno-caldana armata. Come posso procedere alla dimostrazione che la rigidezza non varia in modo significativo? Potrebbe essere sufficiente nel caso citare in relazione quanto detto dalle NTC? Ovvero che sia un solaio in CA che uno misto con soletta da 50mm armata sono da considerarsi con rigidezza infinita?
Grazie a chi mi darà un suggerimento.


devi calcolare la rigidezza flessionale delle due sezioni


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 4 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  

Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010