IngForum il forum di Ingegneri.info
[phpBB Debug] PHP Warning: in file /home/prod.ingegneri.info/public_html/wp-content/themes/teknoring/tk-posts/taxonomy.php on line 210: array_keys() expects parameter 1 to be array, null given
Visita le sezioni:

Oggi è venerdì 22 giugno 2018, 17:28

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 12 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Autore Messaggio
MessaggioInviato: giovedì 14 giugno 2018, 20:49 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 14 giugno 2018, 20:52
Messaggi: 5
Buonasera a tutti. Sono uno studente del primo anno della magistrale in ingegneria delle costruzioni. Oggi con alcuni colleghi dell'Università stavamo discutendo sul periodo di vibrazione di strutture esistenti e strutture nuove. Il dibattito era il seguente: una struttura in cls armato esistente di circa 30 anni fa, a parità di massa e geometria, rispetto ad una struttura nuova (progetta con le attuali normative), indicativamente ha periodo di vibrazione più alto o più basso?
Naturalmente le variabili che entrano in gioco sono tante, come distribuzione delle masse, rigidezze, etc. Il mio parere è stato che le strutture più vecchie hanno periodo più basso (e naturalmente frequenza più alta) rispetto a strutture nuove. I miei colleghi invece sostenevano il contrario.
Chiedo un vostro parere, grazie.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: venerdì 15 giugno 2018, 7:39 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 14 marzo 2011, 17:44
Messaggi: 6497
Località: Atene (Greece)
chi sostiene una tesi deve - in qualche maniera - indicare da cosa la deduce.
e qui, trattandosi di soluzione/i (il calcolo del/i periodo/i; più periodi se il sistema ha più di 1 gdl) che disendono da relazioni analitiche, non mi pare tanto difficle indicare il motivo della tesi che si sostiene.

_________________
Tra quello che noi riusciamo a malapena a vedere e quello che in realtà accade veramente c'è sempre molta differenza (Banondre, filosofo greco agnostico del II sec. d.C.).


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: venerdì 15 giugno 2018, 13:31 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 14 giugno 2018, 20:52
Messaggi: 5
salvatorebennardo ha scritto:
chi sostiene una tesi deve - in qualche maniera - indicare da cosa la deduce.
e qui, trattandosi di soluzione/i (il calcolo del/i periodo/i; più periodi se il sistema ha più di 1 gdl) che disendono da relazioni analitiche, non mi pare tanto difficle indicare il motivo della tesi che si sostiene.


Naturalmente quello che dici tu è vero e volevo sentire un parere di persone esperte. La mia opinione è la seguente: la distribuzione di masse e la geometria, in due strutture identiche ma costruite con normative diverse, cambiano radicalmente. Nel caso in cui la massa si consideri costante (facendo variare solo la rigidezza), dall'applicazione della formula del periodo T, si può stabilire che essendo la rigidezza più bassa in strutture antiche, il periodo è più alto. Tuttavia se la massa si considera diversa (ovvero quella di strutture nuove distribuita in maniera migliore e secondo criteri di resistenza diversi) strutture vecchie hanno periodo più basso e frequenza più alta rispetto a strutture nuove. Capisco che l'argomento è abbastanza articolato e le variabili che entrano in gioco sono tante.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: venerdì 15 giugno 2018, 14:09 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 14 marzo 2011, 17:44
Messaggi: 6497
Località: Atene (Greece)
il questito iniziale, era questo:

Il dibattito era il seguente:
una struttura in cls armato esistente di circa 30 anni fa, a parità di massa e geometria, rispetto ad una struttura nuova (progetta con le attuali normative), indicativamente ha periodo di vibrazione più alto o più basso?


se dici "a parità di massa e di geometria", io intendo:
ho una struttura realizzata ora, che ha un certo periodo; e domando che periodo avrà dopo 30 o 300 anni?

se ci fai entrare le norme, con norme diverse, giocoforza avrai strutture diverse ... e ci si perde senza motivo.

comunque, stabilito il progetto architettonico, lo strutturale con le norme attuali ha periodi più bassi dello stesso strutturale dimensionato con le norme di 30 anni fa.

fatta oggi una determinata struttura, con il tempo i suoi periodi si allungano, causa il degradamento del materiale, ma per 30 anni è cosa ingegneristicamente inapprezzabile (a meno di cedimenti...).

e lascia perdere la storia degli esperti che qua non ce ne sono (o no?).

_________________
Tra quello che noi riusciamo a malapena a vedere e quello che in realtà accade veramente c'è sempre molta differenza (Banondre, filosofo greco agnostico del II sec. d.C.).


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: venerdì 15 giugno 2018, 15:01 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 14 giugno 2018, 20:52
Messaggi: 5
Ti ringrazio. Sei stato esaustivo.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: venerdì 15 giugno 2018, 19:22 
Connesso
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 9 luglio 2003, 11:52
Messaggi: 36294
però combinando tra loro le espressioni fornite dall' EC 2 sull'andamento nel tempo della resistenza e del modulo di elasticità del cls, si ha un andamento del genere per la variazione di Ec:

Immagine

è anche vero che però 30 anni fa si usavano percentuali di armatura molto più basse

P.S. segnalo che il problema del modulo elastico del c.a., materiale non omogeneo, è trattato da Camillo Guidi in Le costruzioni in betòn armato, da pag. 94

_________________
"l'ingegnere sa quello che fa, e fa quello che sa" (Michele Pagano)


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: venerdì 15 giugno 2018, 19:39 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 14 giugno 2018, 20:52
Messaggi: 5
Modulo elastico quindi rimane quasi inalterato anche dopo un tot di anni.
Giustamente come dici tu, la percentuale d'armatura utilizzata prima era molto più bassa. Ti ringrazio per la segnalazione del libro. Faccio una lettura.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: venerdì 15 giugno 2018, 19:43 
Connesso
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 9 luglio 2003, 11:52
Messaggi: 36294
è trattato anche da Belluzzi nel suo vol. 2, capitolo sul c.a., nn. 516 e 552

interessante anche questa discussione
https://www.researchgate.net/post/How_m ... t_there_is

_________________
"l'ingegnere sa quello che fa, e fa quello che sa" (Michele Pagano)


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: venerdì 15 giugno 2018, 20:21 
Connesso
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 9 luglio 2003, 11:52
Messaggi: 36294
c'è poi un articolo di alcuni studiosi indiani,
S.K. Kulkarni ed altri, Elastic properties of RCC under flexural loading-experimental and analytical approach,
che forniscono queste espressioni (pt è la percentuale geometrica di armatura, E è in MPa):
(i cls li indicano con M20, M25, M30, credo sia la resistenza a compressione, non ho messo la formula per l'M30 perché l'hanno indicata forse per refuso uguale a quella per M25 mentre poi i diagrammi sono diversi)

Immagine

due predenti loro articoli sono visibile qui
https://doctuts.com/download/elastic-pr ... 530208_pdf
https://bioinfopublication.org/files/ar ... _WRJCE.pdf

qui uno di Prakash e altri
https://www.ijser.org/researchpaper/Stu ... -ANSYS.pdf

_________________
"l'ingegnere sa quello che fa, e fa quello che sa" (Michele Pagano)


Ultima modifica di pasquale il venerdì 15 giugno 2018, 23:28, modificato 1 volta in totale.

Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: venerdì 15 giugno 2018, 21:13 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 14 giugno 2018, 20:52
Messaggi: 5
Molto interessanti gli articoli postati, mi sto facendo un po' di chiarezza. Anche la discussione che hai postato prima ha rafforzato qualche concetto. Ho fatto anche una lettura sulla durabilità e causa del degrado del c.a. sul libro di Cosenza, Manfredi e Pecce (strutture in cemento armato). Ci sono spunti molto interessanti.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 12 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  




Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010