Siti del circuito Teknoring


La Community degli Ingegneri Italiani · Supplemento di Tecnici.it - Quotidiano di informazione scientifica e tecnica - ISSN 2284-0109 - Anno 7 n° 36 del 24/11/2014
Cerca
  • feed
  • Commenti 773
  • tweeter2.559
  • facebook 50.841
  • 165.610 utenti registrati
  homepage/ / Nasce il movimento. Professioni per l'Italia

Nasce il movimento. Professioni per l'Italia

Riparte da Napoli il tentativo di organizzare politicamente le professioni...

Di
Pubblicato sul Canale No comment il 12 giugno 2012

Riparte da Napoli il tentativo di organizzare politicamente le professioni e di dar vita a un movimento che tuteli il lavoro autonomo. A farsene promotore è Maurizio de Tilla, presidente del Comitato unitario delle professioni di Napoli (in sigla Cup) e numero uno dell’Organismo unitario dell’avvocatura (in sigla Oua)
Pronti l’atto costitutivo e un comitato promotore che raccoglie cento professionisti delle più diverse estrazioni.
Gli obiettivi sono sintetizzati nell’atto costitutivo e sono riassunti in cinque punti:
1) Salvaguardare la identità del lavoro professionale e del lavoro autonomo, nonché il ceto medio, nel rispetto dei principi della Costituzione Repubblicana e della Convenzione Europea dei Diritti Umani;
2) Difendere le professioni, il lavoro autonomo e il ceto medio dai poteri economici forti e dalle iniziative di liberalizzazione selvaggia e di legislazione invasiva che attentano alla libertà, all’indipendenza e alla dignità del lavoro;
3) Favorire la qualificata ed autonoma partecipazione politica dei professionisti e degli altri lavoratori autonomi, nonché di tutti gli appartenenti al ceto medio, che non sono adeguatamente rappresentati nelle Istituzioni dello Stato;
4) Favorire l’adesione a questa iniziativa di altri movimenti, associazioni, comitati o gruppi in qualsiasi forma costituiti che, attraverso i loro organi, manifestino piena ade­sione ai principi innanzi enunciati;
5) Partecipare alle consultazioni elettorali italiane ed europee affinché vengano adeguatamente rappresentate le idee e gli interessi dei professionisti, dei lavoratori autonomi e del ceto medio nelle funzioni istituzionali pubbliche.
Insomma, un vero e proprio programma politico: l’adesione al movimento avviene con la sottoscrizione dell’atto costitutivo. Quando saranno state raggiunte le mille adesioni si provvederà a redigere lo statuto del movimento.
Sede provvisoria del movimento: via Carlo Poerio 53, dove apre i battenti lo studio professionale di Maurizio de Tilla.
Molti i nomi noti delle professioni del Mezzogiorno che fanno parte del comitato promotore, tra questi Luigi Vinci (presidente dell’Ordine degli ingegneri di Napoli), Edmondo Duraccio (presidente dell’Ordine partenopeo dei consulenti del lavoro), Ciro Burattino (dirigente), Gerardo Maria Cennamo (vice presidente del consiglio dell’Ordine degli architetti di Napoli), Giuseppe Della Rocca (avvocato e presidente di Confprofessioni Campania), Stefano Esposito (past president del Collegio dei periti industriali di Napoli), Riccardo Izzo (dottore commercialista).

Tratto da: Redazione Il Denaro 12/06/2012



Articoli consigliati

  • Software più scaricati

Google+
News In Evidenza