Addio a Amar Bose, l'ingegnere elettrico che ha rivoluzionato il suono | Ingegneri.info

Addio a Amar Bose, l’ingegnere elettrico che ha rivoluzionato il suono

wpid-17702_bose.jpg
image_pdf

Se il nome ‘Bose‘ è da più di mezzo secolo un punto di riferimento mondiale per la qualità e l’innovazione nelle tecnologie del suono, il merito lo si deve ad Amar Gopal Bose, il visionario imprenditore indiano-americano scomparso lo scorso 12 luglio 2013 all’età di 83 anni. Ingegnere elettrico ma anche ingegnere del suono, Bose ha fondato nel 1964 l’omonima azienda, diventata in pochi anni leader globale del suono in ‘alta fedeltà‘ nelle sue svariate applicazioni, dall’industria automobilistica all’intrattenimento, dal design dello spazio fino addirittura all’industria militare.

A dare l’annuncio della sua scomparsa sono state sia la Bose Corporation che il Massachusetts Institute of Technology (Mit), dove Bose ha prestato servizio per oltre 45 anni, e a cui lo stesso ha donato nel 2011 un cospicuo pacchetto di azioni. Nato nel 1929 a Filadelfia, figlio di un rivoluzionario bengalese in esilio, Bose si laurea proprio al Mit nei primi anni Cinquanta, ricevendo poco dopo l’offerta di insegnamento da parte dell’istituto; un ruolo che avrebbe dovuto ricoprire per soli due anni e che invece si è protratto fino al 2001.

A partire dal 1956 Bose avvia presso il Mit un programma di ricerca in acustica e fisioacustica, un percorso che porterà allo sviluppo di numerosissimi brevetti in acustica e elettronica, sistemi per la riduzione del rumore e tecnologie per la diffusione audio nelle automobili. Il primo successo globale della Bose è il sistema 901 Direct/Reflecting: lanciato nel 1968 e ancora in produzione a tutt’oggi nelle sue versioni contemporanea, è un gioiello di ingegneria elettrica e acustica che permette di simulare in un luogo chiuso come la propria casa un ambiente sonoro simile a quello di una performance live. Negli anni Sessanta allo stesso tempo Bose lancia le cuffie QuietComfort, anch’esse ancora in produzione, mentre a partire dagli anni Ottanta i sistemi iniziano ad essere impiegati nelle linee produttive di automobili di alto profilo, come Ferrari, Audi, Mercedes, Porsche. Bose ha anche realizzato gli impianti di strutture d’eccellenza in tutto il mondo, come la Cappella Sistina, il Teatro nazionale del Giappone o il Superdome a New Orleans.  

Copyright © - Riproduzione riservata
Addio a Amar Bose, l’ingegnere elettrico che ha rivoluzionato il suono Ingegneri.info