Diagnosi energetica entro il 5 dicembre: per le imprese nuove Faq dal Mise | Ingegneri.info

Diagnosi energetica entro il 5 dicembre: per le imprese nuove Faq dal Mise

Conto alla rovescia per le diagnosi energetiche: il MISE fornisce alle imprese una serie di chiarimenti in vista della scadenza prevista dal D.Lgs. n.104/2014

Diagnosi energetica FAQ
image_pdf

Il Ministero dello Sviluppo economico (MISE) ha pubblicato una serie di Faq volte a supportare le imprese nell’adempimento dell’obbligo di esecuzione delle diagnosi energetiche previste dal D.Lgs. n. 102/2014, art. 8 e in scadenza il 5 dicembre 2015.

Il Ministero evidenzia soprattutto argomenti come la definizione della data ultima per l’invio delle diagnosi all’Enea, l’ambito di applicazione dell’obbligo e le sanzioni previste.

In precedenza, il Ministero aveva già fornito chiarimenti a maggio 2015 per informare e sensibilizzare sulle diagnosi energetiche, che offrono alle imprese un’opportunità di migliorare l’efficienza energetica e contenere i consumi.

Le categorie di FAQ ripercorrono i precedenti chiarimenti:

  • imprese “energivore” e “grandi imprese”
  • il sito produttivo per individuare il soggetto dell’obbligo
  • individuazione dei soggetti che eseguono la diagnosi: esistono requisiti specifici tipo laurea o dottorato?
  • modalità tecniche per la diagnosi: esiste una base dati per reperire indici prestazionali di riferimento? come si valutano i consumi dei servizi ausiliari e generali? ecc.
  • termine per eseguire la diagnosi, comunicazione dei risultati e altri adempimenti
  • sanzioni
  • comunicazione dei risparmi di energia.

Scarica di seguito le Faq.

 

Copyright © - Riproduzione riservata
L'autore
Diagnosi energetica entro il 5 dicembre: per le imprese nuove Faq dal Mise Ingegneri.info