Ecomondo, il ministro Orlando a Rimini Fiera per il taglio del nastro | Ingegneri.info

Ecomondo, il ministro Orlando a Rimini Fiera per il taglio del nastro

wpid-19594_ecomondo.jpg
image_pdf

Spingere sulla green economy per uscire dalla crisi. La proposta arriva dal ministro dell´Ambiente Andrea Orlando, che questa mattina a Rimini Fiera ha inaugurato il grande polo espositivo dedicato alla sostenibilità. Da oggi a sabato 9 il quartiere fieristico ospita, in contemporanea, Ecomondo, Key Energy, Cooperambiente, Sal.Ve, H2r e Key Wind: più di mille aziende espositrici, che attendono oltre 80mila visitatori, occupano tutti i sedici padiglioni.

Al taglio del nastro nella hall Sud, davanti ad un folto pubblico di operatori, Orlando ha sottolineato “l´antico rapporto di Rimini con l´ambiente come motore di sviluppo”. Secondo il ministro, “la coscienza ambientale del Paese, da fenomeno di élite, è diventata un fattore di progresso e riqualificazione del modello economico. Ecomondo cerca di dare concretezza alla green economy, ponendo le basi per un nuovo modello di sviluppo. La sfida – ha aggiunto – è trasformare le sfide ambientali in sfide collettive. La sostenibilità deve essere non solo ambientale, ma sociale: migliorare la qualità della vita è un´esigenza improcrastinabile”.

Una sfida che, secondo Orlando, è particolarmente cruciale sul fronte del lavoro: “Il comparto ‘verde´, strutturalmente, cerca un´occupazione più giovane e più qualificata rispetto agli altri settori. Non a caso gli Stati Generali della Green Economy lanceranno l´idea di un ‘green new deal´ per l´Italia, costruito intorno al concetto di città sostenibile”.

Per il sindaco di Rimini, Andrea Gnassi, “Ecomondo mostra alcune traiettorie importanti di sviluppo del Paese. Ora è il momento di iniziare a correre: una parte dell´Europa ha già fatto della trasformazione urbana e dello sviluppo sostenibile uno strumento di rigenerazione anche morale. Questa è l´unica strada per dare all´Italia speranza, economia, lavoro: il nostro patrimonio di bellezza è troppo spesso circondato da contesti urbani degradati”.

“Spero che saranno quattro giornate orientate alla concretezza del business – ha auspicato il presidente di Rimini Fiera Lorenzo Cagnoni –. Questo è un evento leader in Italia e fra i più importanti in Europa, che ha registrato una crescita di 30mila presenze negli ultimi cinque anni”. Cagnoni ha quindi ricordato ´i progetti innovativi e di successo nati intorno a Ecomondo, Fiera internazionale del recupero di materia ed energia´: Key Energy, fiera internazionale per l´energia e la mobilità sostenibili, Cooperambiente, fiera dell´offerta cooperativa di energia e servizi per l´ambiente di Legacoop e, da quest´anno, Key Wind, salone dedicato all´intera filiera dell´energia eolica, organizzato con Anev, oltre all´arrivo, da Roma, di H2RMobility for Sustainability (auto elettriche ed ibride) e al ritorno di Sal.Ve (Salone dei veicoli per l´ecologia, in collaborazione con Anfia).

 

Copyright © - Riproduzione riservata
Ecomondo, il ministro Orlando a Rimini Fiera per il taglio del nastro Ingegneri.info