Energia da fonti rinnovabili per tutti i nuovi edifici a Roma | Ingegneri.info

Energia da fonti rinnovabili per tutti i nuovi edifici a Roma

wpid-3634_edificifotovoltaici.jpg
image_pdf

Il nuovo Regolamento Edilizio Comunale approvato nei giorni scorsi dalla Giunta comunale di Roma prevede che tutti gli edifici pubblici e privati di nuova edificazione e quelli in fase di ristrutturazione siano alimentati da energia da fonti rinnovabili, ottenuta da moduli fotovoltaici o piccoli generatori eolici. Secondo i nuovi canoni, ogni appartamento dovrà produrre energia rinnovabile commisurata alla sua superficie. Inoltre, dovrà utilizzare l’acqua calda per il 50 per cento prodotta da pannelli solari.
La norma stabilisce inoltre l’obbligo di disporre di serbatoi interrati per la raccolta d’acqua, da riutilizzare poi per impieghi condominiali. Negli spazi comuni (ingressi, androni, pianerottoli), saranno inoltre realizzati impianti per il risparmio energetico, come interruttori crepuscolari dotati di timer.
“E’ da tempo – ha dichiarato l’assessore all’Urbanistica Marco Corsini – che stiamo lavorando sul rinnovamento e sul miglioramento delle regole urbanistiche ed edilizie. Questo è il primo passo che ci mette in linea con gli altri paesi in materia di responsabile utilizzo delle fonti energetiche e di ottimizzazione dei criteri di risparmio ed economicità”.
Le nuove misure integrate nel Regolamento Edilizio Comunale, su proposta dell’assessore all’Urbanistica Marco Corsini, d’intesa con l’assessore all’Ambiente De Lillo, saranno valide per tutti gli edifici pubblici e privati di nuova costruzione e per quelli in fase di ristrutturazione complessiva. Secondo la nuova regolamentazione si prevede la dotazione per ogni edificio di impianto energetico, alimentato da fonti di energia rinnovabile (pannelli fotovoltaici o piccoli generatori a pale eoliche).

Copyright © - Riproduzione riservata
Energia da fonti rinnovabili per tutti i nuovi edifici a Roma Ingegneri.info