Arriva il PAES: Milano approva il Piano per l'Energia sostenibile | Ingegneri.info

Arriva il PAES: Milano approva il Piano per l’Energia sostenibile

Obiettivo del PAES è la riduzione dei gas serra del 20 % entro il 2020 attraverso l’uso di fonti rinnovabili per la produzione energetica in edifici residenziali, industriali, negli impianti di pubblica illuminazione e nella rete di trasporti pubblici e privati

PAES-energie-rinnovabili-milano
image_pdf

Interessanti novità dal Consiglio comunale di Milano: 23 voti favorevoli – 7 astenuti – hanno decretato l’adozione del PAES – Piano d’azione per l’energia sostenibile, per diffondere l’utilizzo di fonti rinnovabili per la produzione di energia nei diversi settori delle attività umane, dal residenziale alle industrie, dagli impianti di pubblica illuminazione alla rete di trasporti.

Il piano resterà pubblico per 30 giorni in modo tale da poter essere visionato da tutti, e offrire la possibilità, nei 30 giorni successivi, di comunicare eventuali osservazioni. Trascorsi questi giorni il piano riceverà la sua approvazione definitiva.

Il PAES come strumento operativo

Incentivare le buone pratiche ‘green’, pensare ad un mondo meno inquinato, in cui vivere diventi più piacevole, salutare e, da un punto di vista economico, conveniente, sono gli obiettivi che ormai numerosi paesi, molto spesso di comune accordo, si sono prefissati. La qualità dell’ecosistema, la salubrità dell’aria, la purezza delle acque, la tutela del territorio, risentono fortemente della mano dell’uomo, e in particolare delle ingenti emissioni di gas serra, che si distinguono, infatti, tra gas serra di origine naturale e gas serra di origine antropica.

Il dibattito sui gas serra è in corso da anni, e ha visto nel Protocollo di Kyoto uno dei momenti storici di maggiore rilevanza. Successivamente alla scadenza del protocollo, nel 2012, subentrò il cosiddetto ‘Piano 20-20-20’, con le seguenti finalità:

  • ridurre del 20% le emissioni di CO2;
  • aumentare del 20 % l’energia ottenuta tramite fonti rinnovabili;
  • ridurre i consumi energetici del 20 %.

Tali obiettivi rientrano in un progetto molto ambizioso e complesso, quello della lotta ai cambiamenti climatici, e la redazione del PAES, a Milano, nasce proprio da questo progetto.

Infatti, il Consiglio comunale di Milano ha firmato il ‘Covenant of Mayors’ – ‘Patto dei Sindaci’, tramite il quale si impegna, insieme ad altre importanti realtà urbane europee, a raggiungere e andare oltre i target del Piano 20-20-20, e per farlo ha stilato una serie di misure, raccomandazioni, linee guida utili, proprio nel PAES, il suo piano d’azione.

Sensibilizzare i cittadini nei riguardi di strategie sostenibili per la riduzione dei consumi, e spingerli quindi a prediligere fonti di energia pulita, risulta ormai indispensabile, e i piani di tipo politico costituiscono certamente uno degli strumenti maggiormente efficaci a tale scopo. Attraverso i piani è possibile delineare i concetti basilari, spiegare, argomentare, far comprendere da un punto di vista tecnico i diversi aspetti di fenomeni ambientali che devono essere gestiti e controllati, studiare delle possibili soluzioni, porsi obiettivi ambiziosi da raggiungere. Le campagne mediatiche di sensibilizzazione nei riguardi della salvaguardia dell’ambiente e della salute dell’uomo, per quanto nodali, devono essere supportate da azioni concrete, che trovino un reale riscontro pratico, corredato da analisi numeriche: ad esempio, nel 2005 si sono contate 7418 chilo tonnellate di CO2 all’anno, si spera nel 2020 di scendere a 5934.

Un futuro più sostenibile: i programmi del Comune di Milano

Il PAES non è l’unico provvedimento adottato dal Comune di Milano per costruire una città più sostenibile. Da anni ormai molte decisioni politiche seguono il filone ambientale, e il PAES andrà di certo a incrementare ulteriormente i risultati positivi finora ottenuti attraverso iniziative mirate. Tra queste, il PUMS, Piano Urbano per la Mobilità Sostenibile, il ‘bando caldaia’, gli incentivi per la sostituzione di impianti e molti altri.

La città di Milano, dunque, si muove in una precisa direzione, sperando che tale percorso, di concerto a quelli intrapresi dalle altre grandi città europee e del mondo, possa servire da esempio per altre aree urbane in cui la cultura della sostenibilità ambientale non riceve ancora la giusta attenzione.

Copyright © - Riproduzione riservata
L'autore
Arriva il PAES: Milano approva il Piano per l’Energia sostenibile Ingegneri.info