I 10 driver del cambiamento secondo Arup sono dentro una app | Ingegneri.info

I 10 driver del cambiamento secondo Arup sono dentro una app

Frutto di una ricerca avviata a inizio millennio dal suo think-tank interno Foresight, rende anche a portata di smartphone lo studio dei 10 ambiti-chiave che guideranno il cambiamento del mondo

drivers of change
image_pdf

Liberamente scaricabile da iTunes e Google Play, l’applicazione “Drivers of Change” licenziata da Arup ha reso a portata di smartphone i risultati di un progetto di ricerca che Foresight, think-tank interno della multinazionale britannica, porta avanti dalla sua costituzione: l’individuazione e l’indagine sui temi, dieci, su cui si giocherà il futuro del mondo.

Seguendo la linea tracciata da OMA, che con la nascita di AMO nel 1999 ha creato al suo interno un organismo autonomo deputato a ricerca, pubblicazioni e branding a supporto dei progetti dello studio ma anche al servizio di commesse esterne, Foresight nasce nel 2002 e da allora lavora con l’obiettivo di supportare progetti e ricerche approfondendo le modalità di gestione dei cambiamenti e ragionando per ottenere la migliore “comprensione delle tendenze, l’approfondimento e l’esplorazione di nuove idee e la reimpostazione, anche radicale, dei modelli di business”. Si propone di farlo ricorrendo a strumenti innovativi, tra cui anche le app, e l’operatività in ambiti che sembra si stiano lentamente profilando per un futuro disciplinare che non può essere solo più progettazione, seppur ampia e di alto livello: lo studio e la ricerca su nuovi scenari e trend, l’individuazione di strategie, l’organizzazione e la gestione di incontri, workshop e mostre e la loro pubblicazione e diffusione attraverso i mezzi più idonei.

Approfondisci: Il primo ponte pedonale modulare di plastica, da un’idea di Arup

Mezzo per facilitare un dialogo costruttivo basato su un vocabolario comune, l’app “Drivers fo Change” inserisce dentro uno smartphone i risultati di una ricerca in continuo aggiornamento portata avanti da Foresight dalla sua costituzione e che ha già prodotto la stampa di cartoline utilizzate in incontri e workshop. Applicando l’approccio “olistico” dell’omonima metodologia di lavoro, che è già ampiamente in uso per facilitare un dialogo fondato su un vocabolario e concetti comuni, la ricerca sta così indagando quelli che ha individuato essere i 10 principali vettori della trasformazione presente e futura del mondo urbanizzato. Ognuno è stato sviluppato da un gruppo di ricerca dedicato e autonomo, ed è stato osservato e analizzato attraverso 5 differenti “lenti” che hanno prodotto letture poi individuate da un diverso colore: sociale (azzurro), tecnologico (viola), economico (arancio), ambientale (verde) e politico (rosso).

Secondo i gruppi di ricerca di Foresight, il primo degli ambiti che contribuisce a determinare il futuro del nostro mondo sono i cambiamenti climatici, che portano costantemente all’attenzione dei mass media problematiche come l’innalzamento del livello degli oceani e dei mari, lo scioglimento dei ghiacci o la siccità, di cui purtroppo anche il nostro paese è sempre più vittima.

Convergence approfondisce i temi della sempre maggiore interconnessione di ambiti chiave, tra cui l’economia e gli affari o la tecnologia e la scienza, all’interno dei quali si giocano, ad esempio, le partite dell’innovazione nei diversi campi e dello sviluppo di nuovi modelli economici.

La Demografia ha invece a che vedere con sfere come le problematiche abitative, l’invecchiamento della popolazione e le migrazioni, più noti perché quotidianamente discussi, e altri meno diretti, come l’occupazione femminile e l’industria alimentare. L’impatto delle tecnologie basate sullo sfruttamento di fonti rinnovabili e le complesse interrelazioni tra domanda e offerta sono alcuni dei temi trattati dal gruppo di ricerca sull’Energia.

Il Cibo è analizzato nelle sue diverse componenti, dalla produzione alla distribuzione, dal consumo alle sue influenze sull’ambiente. Gli Oceani sono presenti sia come luogo per il relax e la vacanza, che come fondamentale infrastruttura per il trasporto di beni e persone, fonte per la produzione di energia rinnovabile ma anche in termini di inquinamento.

Mentre il concetto di Povertà sta purtroppo acquistando sempre più senso anche nelle aree più sviluppate, l’Urbanizzazione affronta invece le diverse forme urbane e i modelli di sviluppo delle città, che si legano a problematiche come le questioni abitative, le infrastrutture per il trasporto e l’occupazione.

L’approfondimento dell’importante tema dei Rifiuti fissa il suo punto di partenza nello stile di vita contemporaneo, causa principale della loro produzione, e procede poi affrontando le problematiche ad essi connesse e i loro recupero e riciclo. Parlare di Acqua, infine, per Arup significa trattare la sua raccolta e distribuzione non solo per gli usi domestici, verso cui è necessaria una sempre maggiore e diffusa consapevolezza, ma soprattutto industriali e agricoli, che ne rappresentano il maggiore utilizzo.

Leggi anche: Sistemi di gestione ambientale (SGA): prescrizioni legali e check list da scaricare

Copyright © - Riproduzione riservata
L'autore
I 10 driver del cambiamento secondo Arup sono dentro una app Ingegneri.info