Iniziati i lavori per la solarizzazione della stazione di Blackfriars a Londra | Ingegneri.info

Iniziati i lavori per la solarizzazione della stazione di Blackfriars a Londra

wpid-9938_blackfriars.jpg
image_pdf

Un investimento di 7,3 milioni di sterline, pari a 8,4 milioni di euro, con l’obiettivo di ridurre le emissioni del 25%, entro il 2020, per ogni passeggero. Questo in sostanza è il progetto, già intrapreso nel 2009, per la stazione ferroviaria di Blackfriars, a Londra.

Thameslink è il nome del programma edilizio per la solarizzazione della stazione, la cui copertura, situata sul ponte vittoriano del 1886 che attraversa il Tamigi, sarà rivestita di 4.400 moduli solari su 6 mila metri quadrati. I lavori di posizionamento dei pannelli sono appena iniziati e, al loro termine, produrranno quasi 900 mila kWh e 511 tonnellate all’anno in meno di emissioni di CO2.

Eco-restyling di un pezzo importante di storia inglese: il ponte di Blackfriars fu costruito quando i treni erano a vapore e diventerà simbolo di modernità e sostenibilità. Non vi saranno solo i moduli fotovoltaici, infatti, ma anche un impianto per il recupero dell’acqua piovana e camini solari che permetteranno il filtraggio della luce naturale all’interno della struttura. Il fabbisogno di energia elettrica della stazione sarà ridotto del 50%, grazie al più esteso impianto solare di Londra.

C.C.

Copyright © - Riproduzione riservata
Iniziati i lavori per la solarizzazione della stazione di Blackfriars a Londra Ingegneri.info