Le Maldive diventeranno "rinnovabili", grazie a un progetto italiano | Ingegneri.info

Le Maldive diventeranno “rinnovabili”, grazie a un progetto italiano

wpid-13833_progettoMilanoBicoccaMaldive.jpg
image_pdf

Riduzione della dipendenza da combustibile fossile, la diminuzione del degrado ambientale e maggiore autosufficienza energetica, soprattutto per le isole più remote. Sono questi gli obiettivi del progetto “Benefici dall’uso delle rinnovabili” che l’Università di Milano-Bicocca ha avviato lo scorso 15 gennaio presso l’atollo di Faafu, nell’arcipelago delle Maldive.

Il programma, della durata di un anno, è coordinato da Paolo Galli, ricercatore del Dipartimento di biotecnologie e bioscienze dell’Ateneo, e ha un costo complessivo di 210mila euro, sostenuto da Caritas Italiana con 150mila euro. Pannelli solari, lampadine a basso consumo e corsi sulla sostenibilità ambientale sono gli strumenti messi in campo per ridurre le emissioni inquinanti sfruttando principalmente le fonti rinnovabili come il sole, il vento e le biomasse.

Il programma prevede dunque tre attività, tra cui l’installazione di pannelli solari. Attualmente il consumo medio giornaliero di energia è di circa 40-50 kWh. Se si considera che verranno installati dei pannelli in grado di erogare 30 kWh e che ogni 3 kWh di elettricità prodotta dai pannelli solari permette di risparmiare un litro di gasolio, è facile capire come l’impianto sarà in grado di ridurre di circa il 50% il fabbisogno di combustibile fossile.

Tutte le vecchie lampadine ubicate sia in posti pubblici che nelle residenze private verranno sostituite con nuove lampadine di ultima generazione a basso consumo energetico: circa 1.000 punti luce attrezzati con i nuovi led porteranno a un risparmio ulteriore di circa 20 kWh.

Terza tappa del progetto, lo sviluppo di un progetto di educazione, coinvolgendo nei progetti le popolazioni locali. L’Università di Milano-Bicocca terrà dei seminari focalizzati sugli effetti del cambiamento climatico, incoraggiando comportamenti virtuosi. Inoltre, gli studenti della scuola di Magoodhoo verranno coinvolti nella realizzazione di video dimostrativi, in inglese e divheli, che saranno disponibili sulle principali piattaforme di streaming come YouTube e saranno impegnati a scrivere su un blog in cui descriveranno la loro esperienza.

Copyright © - Riproduzione riservata
Le Maldive diventeranno “rinnovabili”, grazie a un progetto italiano Ingegneri.info