Oilsep cc ecology, invenzione italiana mangia-olio | Ingegneri.info

Oilsep cc ecology, invenzione italiana mangia-olio

wpid-2984_Oilsepccecology.jpg
image_pdf

L’invenzione viene da un imprenditore di Bari che ha messo a punto un macchinario per assorbire ed eliminare le chiazza di olio che troppo spesso si depositano sulla superficie del mare e che derivano dalle attività di navi cisterna, piattaforme petrolifere e industrie. Oilsep Cc Ecology, questo il nome del sistema, è in grado di separare in modo netto l’olio dall’acqua permettendo così una rapida eliminazione degli elementi inquinanti ed il recupero dell’acqua. Niente additivi chimici e tanti i campi di applicazione. E’ possibile ‘adottare’ il sistema anche sulla terraferma per esempio applicandolo alle industrie automobilistiche. Un piccolo ‘miracolo’ tutto fatto in casa come racconta lo stesso protagonista, il quale dichiara di aver realizzato il macchinario utilizzando tutti i risparmi della famiglia, con la sola collaborazione delle Università pugliesi. La macchina e’ stata testata nelle industrie, in particolar modo nella Bosch.

Qui di seguito, riassumiamo alcune caratteristiche di ‘Oilsep cc Ecology’:

  • NIENTE ADDITIVI CHIMICI: il macchinario sfrutta le caratteristiche fisiche dei fluidi e non si avvale di additivi chimici, centrifughe, sistemi di filtrazione e separatori a disco, metodi — sottolinea Michele Sanseverino, inventore di Oilsep — comunemente in uso con limitati rendimenti di separazione e con elevati costi di gestione e di smaltimento;
  • CAMPI D’APPLICAZIONE: macchine industriali, industria siderurgica, industria aeronautica, industria petrolifera, ecologia navale, ecologia di terra, industria degli automezzi;
  • AZIENDE CHE HANNO ACCOLTO L’IDEA: l’azienda pugliese finora ha realizzato una decina di macchine di separazione che sono state vendute alla Fiat-Auto di Pomigliano d’Arco, alla Bosch di Bari, alla Bosch in India e in Germania, alla Magneti Marelli di Bari, ad altre aziende in Germania, in Nigeria, alla Tucker Energy services del Venezuela, in Turchia, in Australia e anche a un’azienda nello Sri-Lanka;
  • RISPOSTA ALL’ESTERO: l’Istituto per il Commercio estero (Ice) ha invitato Michele Sanseverino, a partecipare alla manifestazione fieristica Cipiec 2009 di Pechino e attività collaborative sono state offerte in questi ultimi mesi da Confindustria Puglia, Arpa Puglia e Cna Puglia. Quest’ultima, in particolare, ha affidato a Sanseverino la presidenza nel settore dell’innovazione e della ricerca applicata alle imprese. L’azienda pugliese è stata inoltre invitata a partecipare all’Expo2010 a Shangai che ha per tema la tutela dell’ambiente.

Copyright © - Riproduzione riservata
Oilsep cc ecology, invenzione italiana mangia-olio Ingegneri.info