"Waste to biofuels" e' il progetto vincitore del Premio Italia 2013 "Waste to Energy" | Ingegneri.info

“Waste to biofuels” e’ il progetto vincitore del Premio Italia 2013 “Waste to Energy”

wpid-20004_VincitriceFrancescaRaganati.jpg
image_pdf

Waste to biofuels: production of biobutanol from waste (water) streams of food/beverage industries” di Francesca Raganati, dottoranda dell’Università di Napoli “Federico II”, è il vincitore del Premio Italia 2013 “Waste to energy – Dal 1° principio della termodinamica alla 2a legge della sostenibilità” organizzato dalla Fondazione Altran per l’Innovazione in Italia. La cerimonia di premiazione si è svolta lunedì 25 novembre 2013 presso la sede Altran Italia di Roma.

Leader internazionale nella consulenza in innovazione e ingegneria high tech, Altran supporta le aziende nella creazione e nello sviluppo di nuovi prodotti e servizi.

Obiettivo del progetto è lo sviluppo di una risposta innovativa a due problematiche comuni all’industria nell’ambito della tematica “waste to energy”. La prima necessità è quella di trattare i reflui dell’industria alimentare per rispondere alle specifiche richieste dalla normativa vigente per il conferimento a sistemi di smaltimento attraverso processi sostenibili e atti a valorizzare tali scarti come materie prime. L’altra necessità è quella di consolidare la filiera dei bio-carburanti di seconda generazione attraverso lo sfruttamento di materie prime che non competono con le risorse destinate al mercato alimentare.

La proposta coniuga le risposte ad entrambi i bisogni poiché dimostra la possibilità di sviluppare una soluzione tecnologica innovativa per l’implementazione su scala industriale di un processo fermentativo grazie al quale la frazione zuccherina dei reflui alimentari può essere convertita in bio-carburanti per autotrazione (bio-butanolo). In particolare, tale soluzione è basata sull’impiego della tecnologia dei reattori a biofilm e sull’approccio integrato fermentazione/recupero del butanolo. Questi strumenti sono oggetto della ricerca applicata al settore delle biotecnologie industriali che negli ultimi anni ha visto coinvolti i membri del team.

Francesca Raganati e il suo team si aggiudicano sei mesi di accompagnamento tecnologico da parte degli esperti di Altran Italia. La giuria del Premio Italia 2013 “Waste to Energy”, presieduta da Stefano Consonni docente al Politecnico di Milano, Dipartimento di Energia, era composta dal professor Piero Salatino, preside della Scuola Politecnica di Napoli, Angelo Chianese, professore di Impianti chimici, alla Facoltà di Ingegneria della Sapienza Università di Roma, Roberto Morabito, Responsabile Unità Tecnica Tecnologie Ambientali Enea-Uttamb e Dario Lucarella, consulente RSE- Ricerca sul sistema energetico. Alla premiazione era presente anche Christian Le Liepvre, direttore della Fondazione Altran per l’Innovazione, il presidente di Altran Italia Marcel Patrignani e il Presidente Onorario con delega all’Etica, la Dottoressa Aurora Sanza.

“Voglio ringraziare tutti i membri del gruppo che hanno partecipato alla stesura del progetto, che secondo me ha grandi prospettive soprattutto in Italia, perché permetterebbe di risolvere una problematica molto pressante come quella dello smaltimento dei reflui delle industrie alimentari e allo stesso tempo permetterebbe di consolidare nel nostro Paese la filiera della produzione dei biocombustibili. Filiera che allo stato attuale non è ancora sviluppata su larga scala”, ha detto Francesca Raganati, vincitore del Premio Fondazione Altran per l’Innovazione.

Durante il suo intervento, Christian Le Liepvre, direttore della Fondazione Altran per l’Innovazione, ha commentato: “Quello che mi è piaciuto in questo progetto è che permette di trasformare qualunque bevanda zuccherata in energia per tutti. Allo stesso tempo è un progetto di ricerca applicata che ha una visione di medio termine e la Fondazione Altran è fiera di premiarlo. L’appuntamento è a fine gennaio 2014 per la finale internazionale del Premio Fondazione Altran, a cui parteciperanno i vincitori dei principali Paesi europei del Gruppo Altran che hanno organizzato il Premio annuale”.

“Sono felice di poter mostrare le due facce della stessa medaglia, quella tecnologica e innovativa qui nella sede Altran Italia di Roma, con i laboratori e i progetti che stiamo portando avanti, e quella relativa alla Responsabilità Sociale d’Impresa attraverso il Premio della Fondazione Altran per l’Innovazione. Si mette così a disposizione la nostra conoscenza per il bene pubblico nel settore dell’energia. La vincitrice è di Napoli e questo ci rallegra, perché in Campania abbiamo una forte presenza con oltre 150 dipendenti nonché accordi con l’Università di Napoli Federico II. Siamo certi che con questo premio non solo ci impegneremo di portarlo a buon fine durante i sei mesi di accompagnamento tecnologico ma ci darà la possibilità di rinforzare la nostra presenza in tutti i settori”, ha dichiarato Marcel Patrignani, Presidente di Altran Italia.

 

Copyright © - Riproduzione riservata
“Waste to biofuels” e’ il progetto vincitore del Premio Italia 2013 “Waste to Energy” Ingegneri.info