Appalti pubblici: le nuove norme 'sotto la lente' di Itaca | Ingegneri.info

Appalti pubblici: le nuove norme ‘sotto la lente’ di Itaca

wpid-23433_bgbody.jpg
image_pdf

In riferimento al decreto legge 24 aprile 2014, n.66, “Misure urgenti per la competitività e la giustizia sociale”, in corso di conversione, gli esperti di Itaca (Istituto per l’innovazione e trasparenza degli appalti e la compatibilità ambientale) hanno predisposto un documento di analisi in merito specifico alle norme riguardanti gli affidamenti di contratti pubblici.

In particolare, secondo Itaca, queste misure, volte alla riduzione della spesa pubblica, soprattutto per quanto riguarda l’acquisizione di beni e servizi attraverso l’aggregazione della domanda, seppure condivisibile nei suoi principi ispiratori, determineranno seri problemi strutturali, organizzativi e procedurali alle amministrazioni aggiudicatrici operanti sul territorio, e in particolar modo ai comuni e alle regioni, con il forte rischio di contrazione della domanda pubblica che, inevitabilmente, ripercuoterà i suoi effetti sul mercato degli appalti e del lavoro.

Viene auspicato, pertanto, anche sulla base del parere espresso dalla Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, una proroga dei termini della norma ovvero l’assegnazione a un nuovo provvedimento dell’attuazione dei nuovi obblighi, altrimenti inapplicabili, per consentire alle Regioni di strutturare e/o istituire i nuovi soggetti aggregatori previsti e, agli enti del territorio, di definire operativamente un sistema organizzativo ed amministrativo idoneo a consentire una coerente aggregazione della domanda.

Scarica l’analisi del dl 66/2014

Copyright © - Riproduzione riservata
Appalti pubblici: le nuove norme ‘sotto la lente’ di Itaca Ingegneri.info