ComoNext raggiunge i 14.000 mq e fa spazio a start up e giovani imprese | Ingegneri.info

ComoNext raggiunge i 14.000 mq e fa spazio a start up e giovani imprese

wpid-19995_DSCN.jpg
image_pdf

Si è tenuta lunedì 25 novembre l’inaugurazione del secondo lotto di ComoNext, parco scientifico tecnologico di Lomazzo, costituito da un’area di 1.300 mq, che porta la superficie complessiva a 14.000 mq, destinata a start up, giovani imprese e possibilità di co-working. Come la prima, anche questa nuova area è stata ricavata dalla riqualificazione, curata dall’arch. Ado Franchini, di alcuni spazi dell’ex Cotonificio Somaini, edificio di fine Ottocento dismesso ormai da molti anni.

A differenza degli spazi del primo lotto, le nuove aree sono state destinate a due tipologie di insediamento differenti. La prima tipologia, 1.300 su tre piani, sarà attrezzata, con postazioni lavoro complete in open space, flessibili e utilizzabili anche per brevi periodi. La nuova area potrà ospitare fino a 90 postazioni e sarà destinata in particolare alle start up e alle giovani imprese ospitate dall’incubatore, ma si aprirà anche a possibilità di co-working.

La seconda tipologia consiste nella ristrutturazione dell’ex scalo merci, un edificio di 700 mq che verrà adibito all’insediamento di un’azienda ad elevato contenuto tecnologico nel settore delle nanotecnologie e produzione di grafene. Attualmente a ComoNext sono insediate 73 aziende per un totale di oltre 400 addetti con un’età media di 35 anni.

In occasione dell’apertura del secondo lotto si è dato il via ad una collaborazione con la Collezione Panza, attraverso l’esposizione temporanea di sei opere di Allan Graham e Carl Ostendarp, visibili a ComoNext fino al 31 maggio 2014.

 

 

Copyright © - Riproduzione riservata
ComoNext raggiunge i 14.000 mq e fa spazio a start up e giovani imprese Ingegneri.info