Dall'Enea i primi tre progetti per lo sviluppo sostenibile | Ingegneri.info

Dall’Enea i primi tre progetti per lo sviluppo sostenibile

wpid-21340_ecologia.jpg
image_pdf

Eco-etichette per palesare il ‘contenuto’ di gas serra dei beni di consumo, facilitare la scelta di prodotti low-carbon, contrastare il “dumping ambientale” internazionale; interventi edilizi per la sicurezza sismica e l’eco-efficienza negli edifici pubblici finanziati con le multe all’abusivismo edilizio. E una mini-rivoluzione per i rifiuti, introducendo un “contributo ambientale” sui beni che generano molti rifiuti, in modo da ridurre la Tares ai cittadini e far pagare un po’ di più ai produttori.

Sono queste, in sintesi, le prime tre proposte eco-sostenibili selezionate da un gruppo di esperti istituito dall’Enea, presieduto dall’ex presidente dell’Autorità per l’energia, Alessandro Ortis, e composto da esperti quali Marcello Clarich, Luigi De Paoli, Vincenzo Ferrara, Tullio Fanelli, Giulio Napolitano, Stefano Saglia, Gianni Silvestrini e Federico Testa.

Le tre proposte, che sono già state inviate a Governo e Parlamento, si inseriscono nell’ambito del progetto “Idee per lo sviluppo sostenibiledell’Enea, presentato a Roma dal commissario Giovanni Lelli. Il progetto è aperto alla massima partecipazione, chiunque può presentare proposte: istituzioni pubbliche e private, aziende, associazioni industriali, consumatori, ricercatori, professionisti.

Gli esperti, che operano a titolo completamente gratuito, hanno il compito di verificare le proposte pervenute, valutandone in prima istanza la fondatezza e la completezza, e di individuare i progetti che presentano maggiore interesse per le ricadute sul piano economico-sociale, e per la loro rilevanza a livello internazionale, nazionale e regionale. Inoltre, gli esperti dovranno verificare la fattibilità tecnica, economica e giuridica dei progetti, avvalendosi anche delle competenze tecniche dell’Enea per casi di particolare complessità tecnologica.

Tutte le informazioni sul progetto “Idee per lo sviluppo sostenibile” e le proposte accolte sono consultabili sul sito Enea – Idee per lo Sviluppo Sostenibile.

Copyright © - Riproduzione riservata
Dall’Enea i primi tre progetti per lo sviluppo sostenibile Ingegneri.info