Digitale e sostenibilita': al via il progetto Nuvolaverde | Ingegneri.info

Digitale e sostenibilita’: al via il progetto Nuvolaverde

wpid-11017_pista.jpg
image_pdf

In che modo il digitale può contribuire alla sensibilizzazione e alla diffusione di un pensiero ambientale sostenibile? Per rispondere a questa e ad altre domande è nato Nuvolaverde, progetto presentato a Milano nei giorni scorsi. Promosso dal ministero dell’Ambiente in collaborazione con Premio Areté, Piccola Industria – Confindustria, Expo 2015, Anitec, Abi, Assolombarda, Triennale di Milano e Fondazione Cariplo, Nuvolaverde si definisce “Comitato per la diffusione dell’economia digitale per la sostenibilità”.

Se è vero che “digitale” e “sostenibilità” si stanno definendo come parole chiave del futuro sviluppo economico, le tecnologie “trasparenti” devono essere un “fattore determinante per il risparmio energetico e il basso impatto ambientale, ma anche un passaggio chiave verso un sistema economico più responsabile dal punto di vista dell’equità sociale e dei valori di civiltà”, come precisa il fondatore di Nuvolaverde Enzo Argante. Il progetto propone analisi, ricerche, visioni sul futuro digitale, e si candida al ruolo di raccordo con il mondo istituzionale e amministrativo, scientifico e imprenditoriale.

Riuniti attorno al progetto un gruppo di imprese italiane e un comitato di “relatori d’eccezione” dal nome Italiani for Italy: imprenditori e ricercatori nel settore dell’ecosostenibilità, impegnati nel business a difesa dell’ambiente in diversi settori merceologici. Tra le richieste del gruppo: la necessità di rendere stabili i meccanismi di defiscalizzazione degli investimenti fatti dai cittadini sul fronte energetico; risparmio energetico; mobilità a basso impatto; recupero della qualità della vita nei centri urbani; rinnovato impegno nella responsabilità sociale; valutazione degli effetti del cambiamento climatico nei prodotti assicurativi; coerenza normativa; prevenzione della corruzione nella green economy e sfoltimento dei percorsi burocratici oppressivi, soprattutto per le piccole e medie imprese; realizzazione di una ‘piattaforma Italia’ per la vendita di auto elettriche, soprattutto in Cina; rilievo alle tecnologie satellitari per garantire protezione e sicurezza al Paese.

Tra i futuri impegni, la presentazione a giugno della ricerca Vita Digitale, Italia e italiani del bit verde, proporrà una panoramica del mondo digitale in Italia per leggerne le prospettive e formulare strategie ad hoc. Alla ricerca è collegato il workshop Italiani for Italy, una proposta formativa dedicata alle aziende pubbliche e private per la condivisione dei risultati online.

V.R.

Copyright © - Riproduzione riservata
Digitale e sostenibilita’: al via il progetto Nuvolaverde Ingegneri.info