Disponibile il nuovo DOCET per il calcolo del fabbisogno energetico | Ingegneri.info

Disponibile il nuovo DOCET per il calcolo del fabbisogno energetico

wpid-3573_energia.jpg
image_pdf

Finalmente disponibile la versione rinnovata di DOCET, lo strumento per calcolare il fabbisogno energetico di edifici o appartamenti esistenti, elaborato da un gruppo di ricercatori del Cnr e dell’Enea, che semplificherà le certificazioni energetiche di tali immobili, obbligatorie dal 2009, secondo quanto prescritto dalle Linee Guida nazionali: (DM26/06/09).

La nuova versione può essere già da subito scaricata dal sito ufficiale: http://www.docet.itc.cnr.it

Il software è aggiornato secondo la metodologia di calcolo semplificata, riportata all’interno delle norme tecniche UNI TS 11300, infatti, la precedente versione v.1.07.10.18 di DOCET era stata considerata inadeguata dall’ENEA su segnalazione dell’Associazione Certificatori Energetici, in quanto il DM 26/6/09 ammette l’utilizzo del software per il calcolo degli indici di prestazione energetica delle unità immobiliari residenziali solo sulla base di tali norme e con garanzia che tali indici non si discostino di + o – 5% rispetto ai parametri di riferimento nazionali.

Lo strumento è pensato per fornire un approccio semplificato per l’inserimento dei dati da parte di utenti anche senza specifiche competenze, definendo un’interfaccia che consente di qualificare dal punto di vista energetico edifici esistenti, in modo semplice e riproducibile. Lo strumento, infatti, si contraddistingue per l’elevata semplificazione dei dati in input e la riproducibilità delle analisi, senza tuttavia rinunciare all’accuratezza del risultato.

La nuova versione consente di definire geometrie anche complesse modificando, qualora l’utente lo ritenga necessario, i dati precalcolati di DOCET.

La struttura complessiva dello strumento, suddivisa in moduli di calcolo (“Energia netta”, “Energia Fornita”, “Energia Primaria”, “Certificazione energetica” e “Raccomandazioni”), è stata studiata e sviluppata secondo criteri di semplicità, chiarezza e intuitività.

Tutti i dati qualitativi introdotti sulla base della documentazione a disposizione e di un audit energetico minimo, e quelli non introdotti, vengono definiti quantitativamente in modo automatico dallo strumento.

Il motore di calcolo dettagliato e la disponibilità di output intermedi sufficientemente esaustivi permettono ai certificatori di effettuare analisi di post-processo.

DOCET calcola i seguenti indicatori prestazionali:

  • Fabbisogno di energia netta per riscaldamento e raffrescamento;

  • Fabbisogno di energia fornita per riscaldamento, acqua calda sanitaria e ausiliari elettrici;

  • Indice di energia primaria per riscaldamento per acqua calda sanitaria e globale

  • Quantità di CO2 prodotta;

  • Risparmio economico ottenibile e tempo di ritorno semplice degli investimenti ipotizzati;

  • Classe energetica (da G ad A+).

Lo strumento è inoltre in grado di valutare il contributo dell’applicazione di collettori solari e pannelli fotovoltaici. Gli output relativi agli Attestati di Certificazione e Qualificazione Energetica sono quelli contenuti nelle Linee Guida nazionali per la certificazione energetica.

Un’ulteriore peculiarità di DOCET si trova nelle Raccomandazioni: nell’ultima sezione del software è possibile definire i miglioramenti, in termini prestazionali, dell’edificio secondo i requisiti minimi al 2010 dei valori di trasmittanza termica e rendimento globale medio stagionale riportati nell’Allegato C del decreto legislativo 311/06.

Copyright © - Riproduzione riservata
Disponibile il nuovo DOCET per il calcolo del fabbisogno energetico Ingegneri.info