Centro di specializzazione sportiva Cuenca del Tajo | Ingegneri.info

Centro di specializzazione sportiva Cuenca del Tajo

wpid-4706_edilizia.jpg
image_pdf

Il Centro di Specializzazione per Attività Fisico-Sportive e Tempo Libero nell’ambiente Naturale dotato di installazioni specifiche per la ricerca di nuove tecniche e materiali, la formazione di professionisti del settore, la diffusione di attività da svolgere nella natura, la creazione di nuove aziende e la formazione di nuovi imprenditori.

Il progetto si struttura in base a una geometria ad anello, due circoli concentrici all’interno dei quali si inserisce tutta la varietà di servizi e programmi del centro. Esso permette di lasciare all’esterno tutta l’azione, le attività e il movimento; mentre all’interno vige il riposo, l’osservazione e la riflessione.

La pianta circolare di sette metri di corsia e duecento di diametro implica un intervento delicato dentro la penisola, rendendo possibile il percorso adattato a diversi livelli, alla quota del piano principale e alla quota del tetto. Collocando l’edificio ai bordi della penisola si rendono possibili le viste panoramiche sulle acque e si crea una zona affettiva e di vicinanza fluviale di fronte a ogni parte del programma, permettendo un migliore sviluppo di ogni attività specifica. D’altra parte, la scelta del materiale della facciata, in acciaio inossidabile, fa in modo che l’edificio assuma i colori e la luce delle diverse stazioni e momenti della giornata, smaterializzandosi e integrandosi con l’ambiente circostante.

La doppia facciata ventilata dell’involucro realizzata con elementi prefabbricati in acciaio. La pelle esteriore si risolve mediante una porzione delle dimensioni di 50 cm di ampiezza e 240 cm di altezza, realizzata con finitura in acciaio inossidabile. Le aperture, mediante eliminazione di alcune “squame” della pelle, risolvono la ventilazione e l’illuminazione, e hanno serramenti in acciaio.

Il tetto piano e completamente calpestabile, costruito come un’ulteriore soletta, a base di longherine metalliche e soletta di lamiera collaborante. Gli spogliatoi e i magazzini sono invece realizzati con elementi prefabbricati in calcestruzzo.

Il Centro di Specializzazione è costruito quasi come un sandwich compreso tra due solette. Quella interiore, in particolare, una soletta tecnica, che rende la distribuzione efficiente, la manutenzione semplici e l’impatto con il terreno minimo, visto che la sua struttura non si basa su fossati ne scavi nel terreno.

La struttura la più efficace possibile anche dal punto di vista economico: realizzata principalmente in acciaio, le travi principali coprono vani di massimo 7 metri, le longherine, poste a interasse di 2,5 metri, coprono vani di 7 metri, le solette sono in lamiera collaborante e coprono vani di 2,5 metri. Anche gli elementi strutturali verticali sono in acciaio; per razionalizzare la struttura stata unificata la dimensione dei pilastri per piano, HEB 140 nel piano principale e HEB 200 nel piano inferiore. Le fondamenta sono state realizzate mediante mensole in cemento armato appoggiate su uno strato resistente a partire da 2,20 metri. I pavimenti sia interni che esterni sono in cemento antiscivolo.

Il tempo di esecuzione dell’opera stato di cinque mesi, ci è stato possibile grazie al montaggio dei diversi pezzi che lo compongono come se l’edificio fosse un grande meccano, e grazie a una sistematizzazione della struttura in acciaio e a una omogeneizzazione dei sistemi costruttivi in tutto il progetto.

Copyright © - Riproduzione riservata
Centro di specializzazione sportiva Cuenca del Tajo Ingegneri.info