La circolare esplicativa delle NTC 2018 è stata approvata | Ingegneri.info

La circolare esplicativa delle NTC 2018 è stata approvata

Il Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici ha approvato la circolare esplicativa che fornisce indicazioni sull’applicazione delle nuove NTC. Il decreto è atteso per settembre, ma si prevedono revisioni

Circolare_esplicativa_NTC_18
image_pdf

La Circolare esplicativa delle Norme Tecniche per le Costruzioni 2018 è stata approvata venerdì 27 luglio, ne ha dato notizia il Consiglio Superiore dei LLPP, che annuncia comunque possibili revisioni o perfezionamenti. Il documento approvato arriva dopo “soli” sei mesi dall’uscita delle nuove NTC 2018, in largo anticipo rispetto alle aspettative e alle consuetudini in materia.

La tanto attesa circolare dà indicazioni sull’applicazione delle Nome Tecniche ed era prevista invece per settembre, mese in cui, allo stato attuale, sarà pubblicato il relativo decreto del MIT.

Le Norme Tecniche per le Costruzioni sono state pubblicate il 17 gennaio scorso a seguito della firma del decreto del Ministero delle Infrastrutture e sono entrate in vigore dopo circa 30 giorni, ossia il 22 marzo 2018.

Durante questo periodo di attesa, vigevano le cosiddette “norme transitorie”, come disposto dal Csllpp tramite la nota del 21 marzo 2018, in cui si fornivano le prime indicazioni sulle NTC 2018, in attesa della circolare esplicativa.

Nel frattempo, diversi sono stati gli interventi, i commenti e le interpretazioni in merito ad alcuni aspetti cruciali dell’applicazione delle nuove Norme Tecniche, che riproponiamo qui di seguito:

Dalle NTC 2018 un chiarimento sulle sopraelevazioni

NTC 2018: l’analisi degli ingegneri di Eucentre

NTC 2018, la nota del Cslp e l’impatto sui capitoli 8 e 11

La soddisfazione del CNI per la pubblicazione della circolare esplicativa

Il CNI si dice soddisfatto dell’approvazione della circolare esplicativa delle NTC 2018, “sia per il risultato raggiunto che per la consapevolezza, condivisa con il Consiglio Superiore, di un importante passo avanti che rappresenta un impegno ed uno stimolo per ulteriori miglioramenti”.

Il Presidente del Consiglio Nazionale degli Ingegneri Armando Zambrano ha commentato: Con l’approvazione odierna delle norme emanate nel febbraio di quest’anno si chiude una lunga ed impegnativa stagione di revisione dell’impianto normativo teso a definire le regole per gli interventi di riduzione del rischio sismico sulle nuove costruzioni e, sopratutto, sugli edifici esistenti. Per questo risultato, i miei ringraziamenti vanno al Presidente del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici, Massimo Sessa, al nostro Vice Presidente Giovanni Cardinale e al Consigliere CNI Domenico Perrini”.

“Il completamento del quadro di riferimento pone all’avanguardia, non solo europea, il nostro Paese, altamente sismico, sugli aspetti di tutela delle persone – commenta  il Vice Presidente Giovanni Cardinale -. È un ulteriore passo avanti per l’avvio di un piano efficace di prevenzione. Ciò anche grazie al contributo importante del Consiglio Nazionale Ingegneri che, con propri esperti, ha seguito passo passo la costruzione delle norme.”

“Quello raggiunto – ha detto il Consigliere CNI Domenico Perrini – è un traguardo ma non è il punto di arrivo. D oggi  il nostro impegno procede con maggiore impegno ed intensità sulla revisione del Testo Unico dell’edilizia, il DPR 380/2001, e sulla prospettiva di una più articolata e differenziata cogenza delle norme stesse e della loro semplificazione”.

Copyright © - Riproduzione riservata
La circolare esplicativa delle NTC 2018 è stata approvata Ingegneri.info