Floating Observatories: una nuova torre per Taiwan | Ingegneri.info

Floating Observatories: una nuova torre per Taiwan

wpid-6031_.jpg
image_pdf

Piattaforma di osservazione, sede di uffici e di un museo e parco urbano. È questa l’essenza del progetto Floating Observatories, futuristico grattacielo solare alto 390 metri ideato dallo studio rumeno Dorin Stefan Birou Arhitectura, in collaborazione con l’architetto statunitense e upgrade studio.

Obiettivo del concorso, che ha visto la partecipazione di 230 progetti provenienti da 23 Paesi, era quello di creare una torre che interpretasse lo spirito delle città per diventarne uno dei simboli. Floating Observatories possiede infatti un grande impatto in termini di identità visiva: la sagoma ad albero con otto foglie, dove sono ospitati gli osservatori, è ispirata dalla foglia, la forma dell’isola di Taiwan, e da altri elementi che riflettono la simbologia locale.

Come indica il nome stesso del progetto, le piattaforme di osservazione sembrano galleggiare nell’aria e saranno costruite con materiali leggeri, presi in prestito dall’industria aerospaziale, auto-sostenute da palloni di elio, avvolte in una membrana di ultima generazione di Ptfe ed erette grazie a un forte campo elettromagnetico. Ciascuna sarà in grado di ospitare 50-80 persone e di trasportarle fino in cima alla torre per godere della splendida vista sulla città.

La torre è stata progettata per ospitare, oltre ai punti di osservazione, un centro informazioni, uffici, un museo, spazi per conferenze e ristoranti: gli architetti hanno distribuito questi spazi funzionali lungo tutta l’altezza della torre per ridurre al minimo l’ingombro a terra della struttura e massimizzare le aree verdi circostanti.

Floating Observatories costituisce anche un ottimo modello di architettura verde: ascensori a risparmio energetico, facciata rivestita in pannelli fotovoltaici, turbine eoliche ad asse verticale, pompe di calore geotermiche per ridurre l’energia necessaria a riscaldare e raffreddare l’edificio, sistema di raccolta dell’acqua piovana, illuminazione dei locali interrati e degli spazi museali attraverso un sistema di fibre ottiche e molte altre strategie sostenibili caratterizzano il grattacielo.

di O.O.

{GALLERY}

Copyright © - Riproduzione riservata
Floating Observatories: una nuova torre per Taiwan Ingegneri.info