Foster + Partners per lo sviluppo dell'hub del Tamigi | Ingegneri.info

Foster + Partners per lo sviluppo dell’hub del Tamigi

wpid-10367_home.jpg
image_pdf

Thames Hub continua a fare progressi da quando Foster + Partners ha rivelato la propria proposta all’inizio di novembre. Il progetto prevede 50 miliardi di sterline suddivise in 20 miliardi per la linea ad alta velocità ferroviaria orbitale intorno a Londra, un nuovo Thames Barrier da 6 miliardi e un aeroporto internazionale da 20 miliardi di sterline, con una capacità annuale di 150 milioni di passeggeri. Al fine di minimizzare l’impatto dello sviluppo e di creare significative opportunità per l’habitat della fauna selvatica locale sono state approntate anche nuove strategie globali di gestione ambientale.

Nelle ultime settimane Foster + Partners ha incontrato un certo numero di attori pubblici e privati ​​che hanno garantito un forte sostegno per la realizzazione del progetto. Gli investitori hanno mostrano un forte interesse nel sostenere il progetto attraverso la pianificazione, la progettazione, la costruzione, la gestione e le fasi di manutenzione. Il comunicato stampa afferma: “Con un adeguato quadro politico e di pianificazione, questo è un progetto che può essere consegnato.”

Studi approfonditi sono stati condotti sugli habitat della fauna selvatica del Tamigi, indagando le potenzialità di una nuova riserva naturale. La proposta mira a diventare un nuovo “world-leading” habitat che favorisca l’allevamento e nuove aree per la coltivazione, affrontando allo stesso tempo la questione dell’innalzamento del livello del mare. Inoltre, per sviluppare una strategia che assicuri la sicurezza della SS Richard Montgomery, il relitto della seconda guerra mondiale che si trova a quattro miglia dal terminal proposto, è stata condotta un’adeguata analisi. La trasmissione dell’energia elettrica su lunga distanza comprenderà cavi di trasmissione ad alta tensione gas-insulated, che saranno di facile manutenzione e ridurranno le perdite di trasmissione.

Infine è in corso di sviluppo uno studio sulle possibili posizioni di stazione intermodali sul collegamento ferroviario “orbitale”: la ferrovia “Orbit” dovrebbe dimezzare il tempo impiegato dai pendolari nelle tratte nord/sud-est della città. Un viaggio da Manchester a Heathrow ha attualmente più di tre ore. Con la nuova guida Orbital, ci vorranno solo un’ora e cinquanta minuti.

{GALLERY}

Copyright © - Riproduzione riservata
Foster + Partners per lo sviluppo dell’hub del Tamigi Ingegneri.info