Impianti sportivi, sostegno ai mutui da Anci e Istituto del Credito Sportivo | Ingegneri.info

Impianti sportivi, sostegno ai mutui da Anci e Istituto del Credito Sportivo

Con il bando a sportello Sport Missione Comune per il terzo anno consecutivo si sostiene la riqualificazione di impianti sportivi in ogni angolo d'Italia

piscina_bando_credito_sportivo_anci
image_pdf

Uno stanziamento da 18 milioni di euro a tasso zero per i coprire 100 milioni di euro in mutui destinati alla riqualificazione e messa in sicurezza degli impianti sportivi nei piccoli e grandi comuni italiani con il nuovo bando Sport Missione Comune 2018. Per avviare la nuova annualità del progetto l’Istituto per il Credito Sportivo e dell’Anci, l’Associazione nazionale comuni italiani hanno siglato un apposito protocollo d’intesa.

Si tratta di un protocollo importantissimo – ha spiegato il vicepesidente vicario dell’Anci Roberto Pellanon solo per il consistente stanziamento di fondi a tasso zero dedicato ai Comuni italiani, bensì per il valore simbolico che la collaborazione di Anci e Ics ha ormai assunto, saldandosi per il terzo anno consecutivo con nuove progettualità, come ad esempio l’edilizia scolastica. Aver capito fin dal 2016 che l’unione degli intenti e degli sforzi avrebbe prodotto un effetto moltiplicatore di tale portata era inimmaginabile anche per noi! Per questo siamo orgogliosi di ogni cantiere e di ogni progetto avviato per il benessere e la salute delle comunità”.

Anci e Istituto del Credito Sportivo in questi anni hanno lavorato insieme su numerosi progetti che hanno interessato il miglioramento della qualità degli impianti sportivi in Italia. Vediamo quali sono le novità di quest’anno.

Requisiti per candidarsi a Sport Missione Comune

I progetti definitivi o esecutivi per i quali è possibile richiedere l’ammissione a contributo devono essere relativi a:

  • costruzione, ampliamento, attrezzatura, miglioramento, ristrutturazione, efficientamento energetico, completamento e messa a norma di impianti sportivi e/o strumentali all’attività sportiva, anche a servizio delle scuole, ivi compresa l’acquisizione delle aree e degli immobili destinati all’attività sportiva.

I progetti, definitivi o esecutivi, per essere ammessi a contributo devono essere muniti di parere favorevole rilasciato dal CONI: le istanze presentate potranno contenere la semplice richiesta del parere al CONI che però dovrà essere necessariamente acquisito e trasmesso via PEC entro le ore 24.00 del 17 dicembre 201.

Dalle ore 10.00 del 5 luglio 2018 sarà possibile inoltrare le candidature per i progetti che puntano a migliorare l’impiantistica sportiva, comprese le palestre e le dotazioni delle scuole.
Le istanze potranno essere presentate all’indirizzo PEC [email protected] non oltre le ore 24.00 del 05.12.2018. Il bando Sport Missione Comune 2018 è a sportello, quindi le richieste potranno essere accolte fino ad esaurimento del plafond di copertura ai mutui. L’ammissione preliminare sarà comunicata ai richiedenti in media dopo 20 giorni dalla presentazione dell’istanza. Il dettaglio del bando e tutta la modulistica necessaria alla presentazione della domanda di partecipazione a Sport Missione Comune, sono disponibili sulla pagina dedicata del sito dell’Istituto per il Credito Sportivo.

Distribuzione dei fondi

Ogni mutuo avrà un durata di 15 anni e potrà godere del totale abbattimento del tasso fino all’importo di 2 milioni. Per investimenti eccedenti tale importo e per una durata superiore al periodo previsto saranno assicurati tassi fortemente agevolati.
Questa la ripartizione dei fondi prevista:

  • un terzo per gli interventi realizzati dai Comuni fino a 5 mila abitanti (per ciascun soggetto importo massimo complessivo 2 milioni);
  • un terzo per i Comuni non capoluogo fino a 100mila abitanti e Unioni di Comuni o Comuni in forma associata (per ciascun soggetto importo massimo complessivo 4 milioni);
  • un terzo per Comuni capoluogo, Città Metropolitane e Comuni superiori a 100mila abitanti (per ciascun soggetto importo massimo complessivo 6 milioni).

Grazie ai precedenti bandi negli ultimi tre anni sono stati aperti oltre 2.000 cantieri per riqualificare impianti sportivi.

Per Sport Missione Comune quella del 2018 è la terza edizione: nel 2016 sono state presentate 401 istanze, 305 delle quali concesse per mutui per un ammontare di oltre 100 milioni di euro. Nel 2017 invece su 391 richieste 314 hanno ottenuto in toto oltre 118 milioni di euro in mutui e ci sono 16 istanze ancora in fase di istruttoria per un ammontare di oltre 2 milioni di euro. Questi finanziamenti hanno permesso in questi anni di ristrutturare e manutenere impianti sportivi e, nella misura del 15%, di costruirne ex novo. Le piste ciclabili e i ciclodromi sono esclusi da questo bando perché beneficiano dei fondi del progetto Comuni in Pista.

Copyright © - Riproduzione riservata
L'autore
Impianti sportivi, sostegno ai mutui da Anci e Istituto del Credito Sportivo Ingegneri.info