NTC 2018, prime indicazioni dal Cslp e norme transitorie | Ingegneri.info

NTC 2018, prime indicazioni dal Cslp e norme transitorie

La nota 21 marzo 2018 del Consiglio superiore lavori pubblici fornisce le prime indicazioni sulle NTC 2018, in attesa della circolare esplicativa

NTC-2018
image_pdf

Le NTC 2018 pubblicate in G.U., cioè le nuove Norme Tecniche Costruzioni sono diventate applicative dal 22 marzo 2018. Come è noto, non c’è ancora la circolare esplicativa. Questa assenza ha causato una crescente preoccupazione da parte dei professionisti italiani, tant’è che nei giorni scorsi molti ordini territoriali avevano chiesto chiarimenti al Consiglio Nazionale degli Ingegneri, in merito alla redazione dei progetti senza l’ausilio di una circolare esplicativa.

Intanto il Consiglio superiore dei Lavori pubblici (Csllpp) ha pubblicato il 21 marzo 2018 una nota n. 3187 con cui vengono date le indicazioni operative, ai fini del rilascio delle autorizzazioni e delle qualificazioni dei materiali da costruzione, ai sensi delle nuove NTC 2018.

Nel suo passaggio chiave la nota afferma:

“Si rappresenta, infine, che le norme tecniche per le costruzioni di cui al DM 17.01.2018 saranno pienamente applicabili dal trentesimo giorno dalla pubblicazione in G.U.R.I., indipendentemente dalla emanazione della relativa Circolare riportante le relative istruzioni applicative. In merito a quanto riportato nel seguito del presente documento, nelle more dell’emanazione della nuova Circolare, in lavorazione presso questo Consesso, si potranno seguire le indicazioni riportate nella precedente Circolare, per quanto non in contrasto con quanto riportato nel nuovo DM 17.01.2018.”

Pertanto, dove non ci sono modifiche, valgono le regole della precedente circolare.

La nota è disponibile in download alla fine dell’articolo.

Il Cni come è noto nei giorni scorsi, attraverso la circolare n. 201 del 14/03/2018, forniva alcuni chiarimenti in merito.

 Art. 2 Ambito di applicazione e disposizioni transitorie

Il legislatore all’art.2 del decreto a cui sono allegate le nuove NTC18 precisa l’ambito di applicazione delle NTC08 rispetto alle NTC18, nonchè le disposizioni transitorie che devono essere osservate, distinguendo tra opere pubbliche e private.

Il Cni precisa che: “Nel caso di contratti pubblici di lavori già affidati e per i progetti definitivi o esecutivi già affidati secondo le Ntc 2008, però, la possibilità di continuare ad applicare le regole tecniche previgenti è condizionata alla consegna dei lavori entro 5 anni dalla data di entrata in vigore delle nuove Ntc18“. Medesima considerazione vale per le opere private in corso fino all’ultimazione dei lavori ed al collaudo stesso.

 Opere pubbliche

Per le opere pubbliche o di pubblica utilità in corso di esecuzione, per i contratti pubblici di lavori già affidati, nonché per i progetti definitivi o esecutivi già affidati prima della data di entrata in vigore delle norme tecniche per le costruzioni di cui all’art. 1, si possono continuare ad applicare le previgenti norme tecniche per le costruzioni fino all’ultimazione dei lavori ed al collaudo statico degli stessi. Con riferimento alla seconda e alla terza fattispecie del precedente periodo, detta facoltà è esercitabile solo nel caso in cui la consegna dei lavori avvenga entro cinque anni dalla data di entrata in vigore delle norme tecniche per le costruzioni di cui all’art. 1. Con riferimento alla terza fattispecie di cui sopra, detta facoltà è esercitabile solo nel caso di progetti redatti secondo le norme tecniche di cui al decreto ministeriale 14 gennaio 2008.

Prima dell’entrata in vigore NTC18

(22 marzo 2018)

NTC08 NTC18
Opere pubbliche in corso di esecuzione X
Contratti pubblici di lavori già affidati I lavori devono essere consegnati entro 5 anni dall’entrata in vigore Se la consegna dei lavori supera i 5 anni dall’entrata in vigore delle NTc18
Progetti definitivi o escutivi già affidati  

I lavori devono essere consegnati entro 5 anni

+

Il progetto deve essere coerente alle NTC08

 

I lavori sono consegnati oltre i 5 anni dall’entrata in vigore delle NTC18

e/o

Il progetto non è coerente alle NTC08

Opere private

Per le opere private le cui opere strutturali siano in corso di esecuzione o per le quali sia già stato depositato il progetto esecutivo, ai sensi delle vigenti disposizioni, presso i competenti uffici prima della data di entrata in vigore delle Norme tecniche per le costruzioni di cui
all’art. 1, si possono continuare ad applicare le previgenti Norme tecniche per le costruzioni fino all’ultimazione dei lavori ed al collaudo statico degli stessi.

Ovvero il professionista può usare le NTC08 se e solo se, prima dell’entrata in vigore delle NTC18 ha depositato il progetto esecutivo dell’opera.

 Ntc18 aggiornamento delle Ntc08

Il Cni sottolinea l’importanza del titolo del decreto che introduce le Ntc18: trattasi di un aggiornamento, ciò implica “non già di una profonda rivisitazione normativa, come avvenuto in passato con l’ordinanza del 2003 e con le Ntc del 2008”.

 Ntc18 senza circolare?

Il Cni sottolinea quanto segue:

  • “le Ntc18 sono applicabili ed utilizzabili anche senza circolare esplicativa;
  •  nel caso delle Ntc 2008, la circolare esplicativa fu pubblicata oltre 12 mesi dopo l’entrata in vigore delle norme tecniche”.

L’entrata in vigore di una normativa tanto attesa, – contenente una semplificazione delle regole sulla messa in sicurezza degli edifici esistenti, auspicata da tempo dagli operatori del settore – non può dipendere ed essere correlata ai tempi di aggiornamento dei codici di calcolo; codici di calcolo che, del resto, almeno per quelli più diffusi ed affidabili (es. gli eurocodici), risultano certamente pronti, stante anche le modeste modifiche introdotte per quelle specificità“.

 Quando uscirà la circolare?

Il Cni ha sollecitato ed ottenuto l’impegno del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici a garantire l’adozione della circolare illustrativa nei prossimi  mesi: impegno che il vertice del Consiglio sta continuamente monitorando“.

TUTTE LE NEWS SULLE NTC 2018

Copyright © - Riproduzione riservata
L'autore
NTC 2018, prime indicazioni dal Cslp e norme transitorie Ingegneri.info