Project Financing per il primo e piu' grande ospedale automatizzato del Nord America | Ingegneri.info

Project Financing per il primo e piu’ grande ospedale automatizzato del Nord America

wpid-10528_home.jpg
image_pdf

Humber River Regional Hospital, a Toronto, in Canada, sarà il più grande ospedale nell’area metropolitana di Toronto e la prima struttura in Nord America per l’automatizzazione di tutti i processi operativi. Il progetto del nuovo Humber River di 160.000 metri quadrati sarà portato a termine da HDR, ed è il risultato di una partnership tra Humber River Regional Hospital, Ontario Infrastructure, il Ministero della Salute e Long-Term Care dell’Ontario, e la Plenary Health Care Partnership. L’associazione Plenary progetterà, costruirà, finanzierà e manterrà l’ospedale per 30 anni, con HDR che fornirà i servizi di consulenza architettonica e assistenza sanitaria.

Come primo ospedale completamente digitale nel Nord America, l’ospedale è progettato per supportare le più recenti tecnologie mediche in un ambiente completamente digitale. Jerry Jeter, direttore sanitario presso HDR, osserva che “anche se molti ospedali hanno componenti digitali, Humber River è il primo ospedale nel Nord America a integrare pienamente e ad automatizzare tutti i processi, tutto è fatto in digitale”.

Entrando in ospedale, vi sarà la possibilità di accedere facilmente a dati e informazioni permettendo agli utenti di ‘connettersi’ da punti situati in tutto l’ospedale o dai propri dispositivi mobili in tutto l’edificio. Una volta nelle stanze dei pazienti, i “Terminali per Comodino integrato (IBTS)” permetteranno ai pazienti di controllare il loro ambiente, il servizio ristorante in camera, e di comunicare con gli assistenti e i membri della famiglia attraverso video. Medici e infermieri utilizzeranno software di riconoscimento vocale per completare i grafici verbalmente, e la tecnologia intelligente dei letti controllerà i segni vitali dei pazienti aggiornando immediatamente le cartelle cliniche elettroniche. I campioni di laboratorio vengono consegnati tramite tubi pneumatici, con i risultati restituiti ai dispositivi mobili palmari in pochi minuti. Contemporaneamente, veicoli a guida automatica (AGV) consegnano rifornimenti ed equipaggiamenti alle unità e alle cliniche, consentendo agli infermieri di dedicare pienamente il loro tempo alla cura del paziente. “La nuova struttura è automatica”, ha aggiunto Jeter “La tecnologia ha reinventato i flussi di lavoro e rende l’assistenza ai pazienti una priorità assoluta.”

Oltre ad essere digitale, l’ospedale incorpora principi di progettazione sostenibile. L’approccio alla progettazione enfatizza l’uso delle aree on-stage/off-stage all’interno della struttura, così come i layout dei piani, le camere standard, le cliniche e gli spazi di supporto centralizzati. Il green design è realizzato per massimizzare le opportunità di luce naturale, orientando l’edificio per ridurre al minimo la dispersione di calore e ottimizzando il guadagno di calore, utilizzando materiali sostenibili e ad alte prestazioni dei sistemi dell’edificio, che incorporano i tetti verdi sul 50% dei tetti di tutto il campus. La struttura aderisce al Leadership in Energy and Environmental Design (LEED) con l’obiettivo di raggiungere la certificazione LEED Argento. Il cantiere dell’ospedale ha aperto il 2 dicembre 2011 e ne è previsto il completamento per la fine del 2015.

{GALLERY}

Copyright © - Riproduzione riservata
Project Financing per il primo e piu’ grande ospedale automatizzato del Nord America Ingegneri.info