Schermi e membrane traspiranti sintetiche: come classificare? | Ingegneri.info

Schermi e membrane traspiranti sintetiche: come classificare?

Quale norma definisce la classificazione degli schermi e delle membrane trasparenti sintetiche? Facciamo il punto

cover_schermi
image_pdf

a cura di Rossella Esposti e Giorgio Galbusera – Anit

La classificazione e la definizione delle membrane e degli schermi è fornita dalla norma UNI 11470 “Schermi e membrane traspiranti sintetiche – Definizioni, campo di applicazione e posa in opera” in funzione del parametro Sd come segue:
→ Membrane altamente traspiranti: Sd ≤ 0.1 m
→ Membrane traspiranti: 0.1 < Sd ≤ 0.3 m
→ Schermi freno vapore: 2 < Sd ≤ 20 m
→ Schermi barriere vapore: Sd ≥ 100 m

 

grafico

Membrana traspirante e altamente traspirante: elemento impermeabile di tenuta al vento, avente la funzione di consentire il convogliamento di acqua meteorica, proveniente da rotture o dislocazioni accidentali degli elementi di tenuta, verso i dispositivi di raccolta e smaltimento. Deve consentire la permeazione del vapore acqueo proveniente dagli ambienti confinati sottostanti la copertura per fenomeni di diffusione (nella condizioni di progetto). Non può sostituire l’elemento di tenuta in quanto tale.

Schermo freno vapore: elemento impermeabile di tenuta all’aria avente la funzione di ridurre il passaggio del vapor acqueo per controllare il fenomeno della condensa all’interno dei pacchetti di copertura.

Schermo barriera vapore: elemento impermeabile di tenuta all’aria avente funzione di limitare fortemente il passaggio di vapor acqueo per controllare il fenomeno della condensa all’interno dei pacchetti di copertura.

L’articolo è tratto da “Muffa, condensa e ponti termici”, uno dei sei volumi realizzati da Anit – Associazione nazionale per l’isolamento termico e acustico. Per richiedere i volumi, clicca qui.

Copyright © - Riproduzione riservata
Schermi e membrane traspiranti sintetiche: come classificare? Ingegneri.info