Sui Bandi scolastici Anci fa il punto: una guida | Ingegneri.info

Sui Bandi scolastici Anci fa il punto: una guida

Una guida per orientare i professionisti in merito ai finanziamenti promossi del Ministero a favore dell'edilizia scolastica

Edilizia-scolastica
image_pdf

Riconosciuta la sensibilità dell’edilizia scolastica, il Miur, attraverso anche Italiasicura, ha messo a disposizione una serie di finanziamenti, come ad esempio quelli destinati alle scuole in zona sismica 1 e 2  o alla mitigazione del rischio sismico.

Riprendendo quanto prodotto ed analizzato dall’Anci (la nota esplicativa è disponibile per il dowonload in fondo a questo articolo), facciamo un punto sui finanziamenti promossi a favore degli edifici scolastici esistenti, al fine di migliorarne il comportamento sismico e la vivibilità/sicurezza al loro interno.

Il punto di partenza è l’analisi di vulnerabilità sismica della costruzione. Si pone però un interessante interrogativo: alla luce delle nuove NTC 2018, gli indici di rischio, corrispondenti ai diversi stati limite, come devono essere calcolati?

O meglio, se sono cambiate, come sono mutate le verifiche? Gli indici di vulnerabilità, edotti dall’intervento di mitigazione del rischio, rappresentano lo spartiacque tra intervento di miglioramento ed adeguamento sismico.

A questo proposito, potrebbe essere interessante leggere l’articolo: Ancora una volta, i professionisti sollecitano l’uscita della circolare esplicativa alle nuove Ntc 2018

Clicca nel link qui sotto per acquistare:

Ecco qui di seguito una schematizzazione in forma di tabella dei vari bandi con rispettivi finanziamenti e priorità.

Bando Somma

disponibile

Elementi di priorità Priorità di intervento Entro il …
d.m. 03/01/2018 G.U. 4/04/2018 Programmazione nazionale triennio 2018 – 2020 1.7 mld A scala regionale

a) n. edifici scolastici

b) livello di rischio sismico

c) popolazione scolastica

d) grado di affollamento

a) interventi di adeguamento/nuova costruzione per sostituzione/miglioramento sismico se edificio vincolato

b) rilascio agibilità

c) adeguamento alla normativa antincendio

d) ampliamenti

e) intervento diverso dai precendenti, purchè edificio inserito nell’anagrafe scolastica

02/08/18: Regioni devono stabilire i criteri, le procedure e le scadenze per raccogliere le domande

01/10/18: Approvazione del Miur e destinazione alle Regioni

30/12/18: Autorizzazione utilizzo delle risorse, partono le gare per gli incarichi

30/12/19: Enti locali devono aver aggiudicato i lavori, pena la revoca del finanziamento

d.l. n.8 del 09/02/2017 Verifiche di vulnerabilità sismica e progettazione nelle zone 1 e 2 145 milioni Per tutte le strutture scolastiche in zona 1 e 2  deve essere redatta l’analisi di vulnerabilità Inserimento dal 4 maggio fino alle 15.00 del 5 giugno

Entro il 31/08/18

G.U. 29/03/2018 Messa a norma antincendio delle scuole e degli asili Attività programmatica essendo scaduti i termini il 31 dicembre 2017

Ai sensi del decreto del Presidente della Repubblica 1° agosto 2011, n. 151, e ferma restando l’integrale osservanza del decreto del Ministro dell’interno 26 agosto 1992 viene stabilito il livello di priorità:

a): disposizioni di cui ai punti 7.1, limitatamente al secondo comma, lettere a) e b); 8; 9.2; 10; 12;

  b): disposizioni di cui ai punti 6.1; 6.2; 6.4; 6.6, limitatamente al punto 6.6.1; 9.3;

c): restanti disposizioni del citato decreto ministeriale.

Il testo definitivo del decreto contiene, in ogni caso, la definizione di “indicazioni programmatiche prioritarie” che potranno essere utilizzate dai Comandi provinciali dei Vigili del Fuoco per impartire prescrizioni graduali e graduate, in presenza della rilevazione di carenze o lacune negli adempimenti inseriti nei diversi livelli di priorità dal decreto.

 –

Scarica la nota riepilogativa ANCI sull’Edilizia scolastica qui di seguito.

Copyright © - Riproduzione riservata
L'autore
Sui Bandi scolastici Anci fa il punto: una guida Ingegneri.info